Doccia da giardino

Doccia da giardino

La doccia è nata principalmente nell'antica Grecia e nell'antico Egitto di cui abbiamo molte testimonianze, ma la nostra doccia come la conosciamo noi nasce nel XIX secolo, essa infatti è stata utilizzata non solo dai Greci e dagli Egizi, ma anche dagli Ebrei e dai Romani.

Nel 1872 il dottor Merry Delabost, medico della prigione Bonne-Nouvelle di Rouen, trovò il modo di migliorare l'igiene dei carcerati creando docce collettive, il cui flusso d'acqua era individuale.

Nel 1879, dopo l'invenzione di queste docce, anche l'esercito prussiano le rese obbligatorie per i soldati installando in ogni baracca la propria doccia migliorando così la loro igiene.

Ad oggi le docce sono cambiate radicalmente, evolvendosi sia come strutture (design più belli e lussuosi) sia tecnologicamente (aggiunta di comandi e regolazioni), infatti queste ultime sono utilizzabili anche da chi ha problemi fisici come anziani e disabili accedendo comodamente al getto di esse.

Doccia da giardino

Karcher Irrigazione - Doccia da giardino basamento treppiede

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,75€


Costi ed utilizzi della doccia da giardino

doccia esterna La doccia da esterno è stata creata per coloro che amano soprattutto stare all'aperto e godersi i momenti di relax e il sole senza dover essere costretti ad usare la vasca del proprio bagno, evitando così di dover poi pulirlo.

Essa a differenza della nostra vasca da bagno ha molteplici vantaggi:

1. Il consumo ridotto dell'acqua che si utilizza (circa 10/20 litri al minuto per la doccia, mentre per il bagno più di 150 litri), ovviamente per far si che si possa risparmiare bisogna che la doccia duri dai 7 ai 15 minuti, chiudendo il getto quando ci si insapona;

2. La facilità con cui si può accedere hai getti d'acqua rispetto alla vasca da bagno, infatti essa è consigliata per chi ha problemi agli arti del corpo e che quindi è un grosso problema lavarsi, aggiungendo accessori in più;

3. La facilità di preparazione all'utilizzo della doccia a differenza della vasca;

4. Aumenta l'igiene a differenza della vasca perchè l'acqua con cui veniamo a contatto è corrente, quindi non rimane ferma ed è sempre nuova;

5. La velocità con cui ci si può lavare e provvedere alla propria igiene personale è maggiore rispetto alla vasca;

6. Il minor ingombro rispetto alla vasca, se si ha poco spazio a disposizione la doccia è più facile da sistemare.

Queste docce hanno costi che variano a seconda del modello, alle loro dimensione e soprattutto per le loro funzionalità. Esse infatti vanno dai 250/300 euro per quelle tradizionali in inox fino ad un massimo di circa 1500 euro per quelle super lussuose e accessoriate o particolari come ad esempio quelle che incorporano il riscaldamento.


  • Doccia da esterno smontabile Quella di installare una doccia da giardino è una decisione intelligente e capace di arrecare molteplici soddisfazioni. Pensiamo alla piacevolezza di una doccia all'aria aperta, magari di ritorno dal ...
  • Accessori da esterno Una volta investiti risparmi ed energie nella decorazione e nell'arredamento del proprio spazio verde, è naturale il desiderio di poterlo vivere appieno per il maggior tempo possibile. Certamente i cl...
  • Esempio di vaso di legno fatto a mano I vasi in legno rappresentano una validissima alternativa a quelli interamente realizzati con la plastica o il cemento. Naturalmente ha delle caratteristiche diverse, ed è proprio questo che andremo a...
  • Esterni da giardino Nella realizzazione e definizione dello spazio esterno, l’estetica gioca un ruolo fondamentale: il giardino è una cornice che andrà ad influenzare l’aspetto e l’impatto visivo dell’intera abitazione. ...

Stilista® Cascata - Doccia da giardino, 100% in legno duro di Shorea certificato FSC, oliato, incl. doccetta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,99€
(Risparmi 10€)


Come installare una doccia da giardino

doccia donna Per installare queste docce esterne bisogna assicurarsi di avere alcuni componenti:

– I tubi in pvc;

– I raccordi a T;

– Il piatto doccia;

– L'asta della doccia;

– E la rubinetteria;

– I mattoni e il cemento.

Ora possiamo iniziare ad installare la nostra doccia esterna:

1. prendiamo ed interriamo nel giardino il piatto doccia o creare un piccolo recinto con i mattoni collegandolo allo scarico fognario;

2. Prendiamo i tubi in pvc, li incastriamo tra loro e utilizziamo un collante specifico che a contatto con il materiali, si fonde insieme, per far si che essi rimangano ben attaccati;

3. Avvicinandoci al punto di installazione della doccia, dobbiamo fissare i tubi alla parete o al pavimento attraverso l'uso di graffette o ficher che devono essere fissate utilizzando un trapano avvitatore;

4. Ora che siamo arrivati al punto finale dell'impianto con un raccordo a T, dobbiamo collegare l'asta che sostiene il diffusore della doccia;

5. A questo punto dobbiamo solo collegare le manopole per l'erogazione dell'acqua ed azionare l'impianto idraulico per vedere se è stato montato tutto correttamente senza avere perdite.

In questo modo risparmiamo tempo e soprattutto denaro, invece che chiamare e dover pagare un tecnico specializzato, visto che i materiali hanno prezzi accessibili e si può avere una vasta scelta.


Modelli docce da giardino

doccia Le docce per esterni di ultima generazione hanno tutte un ottimo design e grazie ai dispositivi ecologici e moderni si può ottenere anche un risparmio d'acqua abbastanza buono.

Al momento sul mercato ci sono moltissime varietà di docce per esterno, le docce da esterno più ricercate sono:

– Doccia Minimal: è una doccia a colonna doppia costruita in acciaio inox, in cui i comandi si possono sistemare come in quella classica da interno oppure a pavimento con miscelatore ad incasso. Essa è ideale per zone ampie ad esempio a bordo piscina;

– Doccia Pasaia: essa è stata creata da designer spagnoli in collaborazione con Mermelada Estudio e la sua forma richiama a prima vista una goccia, che è realizzata in alluminio colorato. L'estetica è rivestita di listelli di PVC, i quali resistono all'acqua e agli agenti atmosferici e il soffione molto particolare perchè da esso scende l'acqua a pioggia, che è molto utile per il relax. Questo tipo di doccia si può utilizzare dove si vuole a patto che ci sia una presa d'acqua a cui collegarla;

– Doccia Serpentine: è un prodotto Extremis del designer Tom de Vrieze, che si caratterizza per la forma leggera e pratica. Essa ha un sistema chiamato attacca e spruzza, che funziona collegando un tubo flessibile ad un rubinetto comune.

Quindi quando si vuole acquistare una doccia da esterno bisogna pensare anche che essa può essere utilizzata anche come un oggetto decorativo per abbellire il nostro giardino o qualsiasi altro spazio si voglia, scegliendo tra tutti i vari modelli e i suoi design.


Marchi di docce da giardino

Marchi di docce da giardino Le docce da esterno sono molto belle, curate nei dettagli di design ed eleganti, di seguito elenchiamo alcuni dei migliori produttori presenti sul mercato:

– Zucchetti: essa è stata una delle prime aziende a produrre docce da esterno, grazie all'aiuto di Roberto e Ludovica Palomba è stato possibile una variante alla gamma in acciaio cioè una doccia portatile. Quest'ultima ha una forma semplice che finisce con una curva in cui è presente l'ampio soffione da 300 mm di diametro e dispone anche di una doccetta integrata in gomma. Il miscelatore joystick presenta la possibilità di avere sia acqua calda sia quella fredda, i suoi collegamenti sono a pavimento e la colonna della doccia si può abbinare ad un piatto di cedro rosso canadese perchè resiste a qualsiasi condizione climatica;

– Bossini: l'azienda propone docce in acciaio inox lucido ad esempio la doccia Acquabambù, dotata di un diffusore con getto a cascata e lava-piedi con getto aerato, la doccia Arch Column con un diffusore autopulente con getto Rain e lava-piedi con getto aerato ed entrambe hanno un alimentazione a terra e si ha la possibilità di avere sia acqua calda sia acqua fredda. Le due variante sono la doccia Oki Floor e Dinamic Floor Column che oltre ad avere acqua calda e fredda, hanno un rubinetto d'arresto o un rubinetto a tempo;

– Richmond di Cane-Line: essa ha creato una gamma d'arredo outdoor, grazie all'estetica color moka realizzata in Flat Cane-line fiber e dotata di un pavimento in teak e pietra indonesiano. È dotata di tre ganci per poter fare in modo di ancorarla al terreno evitando così che possa essere rovesciata dal vento;

– Arkema design: è l'azienda che ha prodotto nel 1988 la prima doccia solare, infatti i suoi prodotti hanno design innovativi e tecnologie sofisticate. Esempi di docce solari sono: Dada; Dada S; Spring; Spring S; Energy Pro; Jolly; Jolly S; Big Jolly; Happy; Happy Five; Happy Xl; Big Happy; Jolly Go; Happy Go; Jolly Fontana; Dada Hybrida;



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO