Rosmarino coltivazione, come fare

Rosmarino coltivazione: l'apporto idrico

Rosmarino coltivazione: l'apporto idrico deve essere moderato, intervenendo solo quando è strettamente necessario. Quando la piantina è giovanissima dovremo bagnare ripetutamente il terreno, cercando di non esagerare con le annaffiature, specialmente se il nostro rosmarino si trova all'esterno, in una stagione caratterizzata da piogge sufficientemente intense. Stesso discorso per la talea prelevata da una pianta madre: il terreno va tenuto umido, il più possibile in maniera costante e senza esagerare. Quando la pianta di rosmarino sarà adulta, già a partire dal secondo anno, se appare vigorosa e produttiva, non occorre intervenire. Soltanto durante l'estate dovremo annaffiare il rosmarino se la stagione è particolarmente siccitosa. Una volta cresciuto, il nostro rosmarino produrrà spontaneamente nuovi rametti da utilizzare in cucina per insaporire le pietanze.
Pianta rigogliosa di rosmarino

40 SEMI di PEPERONCINO delle 4 Varietà Più Belle del Mondo COLLEZIONE BEAUTIFUL: PINK TIGER, THUNDER MOUNTAIN LONGHORN, BHUT JOLOKIA WHITE, 7 POD BUBBLEGUM + PICCOLA GUIDA COLTIVAZIONE DEI PEPERONCINI PIU' PICCANTI DEL MONDO ED. 2016 - I FRUTTI DELLA FOTO OVVIAMENTE NON SONO COMPRESI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Come prendersi cura del rosmarino

Aiuola di rosmarino Il rosmarino non è una pianta particolarmente esigente e può essere coltivato con successo anche dalle persone che non sono dotate del cosiddetto pollice verde. Cresce molto bene a in tutte le regioni d'Italia e si adatta a diverse situazioni climatiche. La migliore soluzione è acquistare, per pochissimi euro, una giovane piantina che abbia almeno un anno di età presso un rivenditore specializzato in giardinaggio o un vivaio. Sarà sufficiente travasarla in un contenitore di più grandi dimensioni o, meglio, posizionarla direttamente a dimora. Il rosmarino è una pianta che può essere coltivata sul balcone o sul terrazzo ma in giardino sarà perfettamente a proprio agio, producendo ottimi rametti senza particolari cure. Sarà più che sufficiente tenere pulita la zone dove lo piantiamo rimuovendo periodicamente le erbacce infestanti.

  • rosmarino La natura è un mondo molto vasto e di certo molto ricco di possibilità; da quando la razza umana esiste come la conosciamo noi (quindi civilizzata), abbiamo sempre cercato di sfruttare al massimo ciò ...
  • Decotto rosmarino Il rosmarino è una pianta aromatica che non può mai mancare nella cucina italiana: parte della vegetazione tipica della macchia mediterranea, è facile da coltivare anche in balcone o in terrazza ed è ...
  • Diverse varietà di piante di rosmarino La pianta del rosmarino è un arbusto perenne sempreverde che è presente in tutta la macchia mediterranea. Cresce spontaneamente lungo le coste e con il passare degli anni forma dei cespugli arrotondat...
  • Rosmarino prostrato in fioritura Il periodo migliore per piantare il rosmarino prostrato è la primavera: in aprile o maggio va messo in apposite buche, eventualmente riempite con un po' di torba umida e con l'aggiunta di perfosfato d...

Kit Erbe Aromatiche Acquaverde - 6 diverse erbe aromatiche basilico prezzemolo origano timo ruta e menta da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Concimazione e terreno

Rosmarino in fiore Non ci sono eccessive raccomandazioni per far crescere bene una pianta di rosmarino. Le uniche difficoltà si possono trovare nella coltivazione in vaso. In questo caso è meglio optare per i contenitori in terracotta, che assorbono molto meglio l'umidità rispetto al classico vasetto di plastica. Possiamo preparare il terriccio universale arricchendolo preventivamente con un po' di compost o di concime granulare ma di solito non è necessario. È importante, invece, assicurare alla pianta di rosmarino il giusto drenaggio. In pieno campo lavoreremo in profondità la terra, scegliendo uno spazio del giardino o dell'orto con buone caratteristiche di assorbimento delle precipitazioni atmosferiche. In vaso, invece, potremo utilizzare l'argilla espansa, da posizionare al di sotto del terriccio. Eventualmente, per aumentare ancora il drenaggio, potremo posizionare anche dei sassolini, o altra argilla espansa, pure nel sottovaso.


Rosmarino coltivazione, come fare: Esposizione, clima, malattie, raccolta

Talee con rametti di rosmarino Il rosmarino è una pianta abbastanza resistente che viene attaccata raramente da malattie pericolose. In genere si tratta di ingiallimenti dei rametti dovuti ad una cattiva esposizione o da una pratica di irrigazione scorretta. Bisognerà, quindi, eliminare semplicemente i rametti danneggiati ed aspettare che il rosmarino torni a diventare verde. Con la crescita la resistenza della pianta aumenta e non sarà necessario prevenire con prodotti chimici. Anzi, è bene mantenere la pianta nello stato più naturale possibile, visto e considerato che andremo ad assaporare proprio i rametti. Si adatta a tutti i tipi di clima e tollera bene anche gli inverni rigidi. non è necessario pacciamare il terreno e sarà sufficiente ripulirlo dalle infestanti. La raccolta del rosmarino deve essere fatta con un attrezzo affilato, che produca un taglio netto, senza rovinare la pianta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO