Attrezzi orto


partecipa al nostro quiz su: sai riconoscere gli ortaggi?
sai riconoscere gli ortaggi?

Vanga

Tra gli attrezzi assolutamente fondamentali per un orto il primo che viene in mente, a ragione, è la vanga. Da non confondersi con la pala (detto anche badile), la vanga presenta alcune differenze piuttosto importanti; come prima cosa, la punta della vanga è ben più aguzza di quella del badile, che al contrario è piatta e adatta a rimuovere e spostare la terra o la ghiaia. Inoltre, la vanga ha - quantomeno di solito - una staffa che aiuti a adempiere al suo compito principale, ovvero lo scavare e il dissodare il suolo. I fattori più importanti nella scelta di una vanga sono tre: il peso complessivo, che non deve mai superare i due chili e mezzo, la qualità della lama, e quella del manico, ed, in particolare, del punto di attacco fra la lama e il manico, dato che in prodotti di prezzo inferiore ma qualità scadente può capitare facilmente che quest'ultimo si rompa.
Una vanga

FIORI A RIGHE SAS KIT SET DA GIARDINAGGIO BELLISSIMO OTTIMO REGALO PERSONALE E PER ALTRI!!!!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


Zappa

Una piccola zappa a testa trapezoidaleIl secondo degli attrezzi per l'orto per importanza è la zappa. In breve, esistono due tipi di zappa: quella a testa trapezoidale e quelle a lama appuntita. La prima è più utile per rompere le zolle, estirpare le erbacce e formare dei solchi, mentre la seconda trova il suo scopo nella rincalzatura del suolo (ovvero nell'ammucchiare il terreno intorno al piede della pianta). Esistono anche zappe di diverse dimensioni, e se possibile, è meglio averne due, una più grande per rompere facilmente il terreno e una più piccola per i lavori di maggiore precisione. Per la scelta della zappa valgono regole simili a quelle della scelta della vanga, anche se con minore importanza per quanto riguarda il peso. Quindi, bisogna controllare sia la qualità della lama, che quella del manico, oltre al punto di attacco fra questi due elementi.

  • Zappatura nell'orto Non potete pensare di coltivare un orto senza l'ausilio di alcuni attrezzi. I basilari sono: vanga, rastrello, zappa, carriola e annaffiatoio. Questi attrezzi per orto non possono assolutamente mancar...

Leborgne 320040 - Zappa Rotogrif a 4 denti, colore verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,87€
(Risparmi 6,62€)


Rastrello

Un rastrello Seppure spesso ignorato, il rastrello risulta una degli attrezzi per l'orto fondamentali. La sua funzione principale è quella di ripulire il suolo da residui di erbacce e sassi, ma non solo. Infatti si può anche usare il rastrello per livellare il terreno, interrare il concime, e persino per sarchiature (estirpazioni delle erbacce) sommarie. Nella scelta del rastrello ci si guida prima di tutto per le dimensioni, dato che di solito per un orto ne serve uno con la testa larga dai trenta ai sessanta centimetri e con i denti rigidi (al contrario di quello a denti flessibili, usato per rimuovere le foglie secche). Come per tutti gli altri attrezzi a manico, è importante controllare la qualità dell'attacco fra testa e bastone, dato che, se di scarsa fattura, tende a rompersi con facilità, in quanto punto sottoposto al maggiore sforzo.


Attrezzi orto: Altri attrezzi per l'orto

Una rastrelliera con ogni genere di attrezzo Fra gli altri attrezzi per l'orto importanti bisogna ricordare le forbici, utili per potare rami di piccole dimensioni e raccogliere frutta e ortaggi, l'annaffiatoio, e la carriola. Quest'ultima può anche venire omessa in caso di orti di piccole dimensioni. In generale, per la scelti degli attrezzi bisogna sempre controllare le dimensioni e la comodità con cui stanno nel palmo della mano. Bisogna anche ricordare che molti attrezzi, sopratutto quelli metallici, hanno bisogno di manutenzione; non dobbiamo infatti lasciare un attrezzo di acciaio, seppur inossidabile, sotto la pioggia, o comunque in un luogo non riparato, e dobbiamo ricordarci di pulire le lame con un panno bagnato nell'olio e di affilarle. Una buona cura degli attrezzi è infatti il primo passo per assicurarne la longevità e l'efficienza. Al contrario, attrezzi malandati non solo si romperanno più facilmente, ma renderanno più difficile e faticoso il compito per il quale sono stati progettati.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO