Bonsai ligustrum

Caratteristiche, esposizione e specie più utilizzate

Il Bonsai Ligustrum è una pianta sempreverde con una fitta chioma e foglie rotonde. Poiché il Ligustrum possiede in natura delle foglie piccole, è particolarmente adatto alla realizzazione di bonsai proporzionati, utilizzati soprattutto come pianta ornamentale per interni. Il Ligustrum necessita di un clima mite quindi occorre posizionarlo in un punto illuminato dalla luce solare, lontano da fonti di calore e correnti d'aria. Il bonsai può rimanere tutto l'anno all'interno dell'abitazione ma può anche stare all'esterno durante la primavera e l'estate. Le specie più utilizzate sono tre: il Ligustrum ovalifolium, una pianta forte, con foglie ovali di colore verde intenso; il Ligustrum vulgare, un arbusto con foglie strette di colore verde scuro; il Ligustrum sinense, pianta vigorosa ed a portamento cespuglioso con foglie ellittiche strette, di colore verde chiaro.
Bonsai Ligustrum vulgare

Set di Irrigazione Automatica Micro Goccia con Tubo, Sistema Automatico per Fiori, Piante, Bonsai, Giardini e Patio (25 m)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,89€


Bonsai Ligustrum: annaffiature

Bonsai Ligustrum sinense Nel periodo in cui viene tenuto all'interno il Bonsai Ligustrum ha bisogno di essere annaffiato regolarmente, facendo attenzione che il substrato sia completamente asciutto prima dell'operazione. In questo modo si evitano pericolosi ristagni idrici. Occorre annaffiare con delicatezza e poi ripetere dopo qualche minuto, per una o due volte ancora, per assicurarsi che il terreno trattenga tutta l'acqua possibile. La quantità d'acqua somministrata e la frequenza degli interventi dipendono da fattori come la zona climatica, la stagione in corso e la dimensione del vaso, che determina la quantità di terra contenuta. Inoltre è bene considerare che l'albero avrà più bisogno d'acqua nel periodo vegetativo e meno durante la fase di riposo vegetativo. Gli esemplari tenuti all'esterno, in estate, possono necessitare di annaffiature quotidiane mentre in inverno saranno sufficienti 1 o 2 interventi al mese. Nelle restanti stagioni occorre innaffiare 1 o 2 volte a settimana.

  • Boccioli e fiori di Camellia japonica Tra piante sempreverdi da vaso la specie di Camellia japonica è molto diffusa e coltivata a scopo ornamentale. Pianta sempreverde della famiglia delle Theaceae, è originaria del continente asiatico. I...
  • Esemplare di Bonsai Abete Il Bonsai Abete si realizza con una pianta sempreverde che fa parte delle Conifere, apprezzata nell'arte bonsai soprattutto perché richiede poche cure colturali.Si può lavorare per ottenere qualunque ...
  • Pianta di Andromeda polifolia Blue Ice Conosciuta comunemente con il nome di Andromeda giapponese, la Pieris japonica è una specie arbustiva sempreverde. Appartenente alla famiglia delle Ericaceae, questa pianta è originaria del continente...
  • Fiore cistus La pianta di Cistus non richiede molta acqua e teme i ristagni: ha radici delicate che, così come non amano l'espianto ripetuto, tollerano male anche l'accumulo d'acqua. È opportuno, quindi, abbeverar...

Jedfild spessa impermeabile autoadesivo in PVC Wall Paper Boeing film effetto decorativo porta mobili armadio guardaroba. Renovated sticker, Huang Zelkova Wood 60 cm Wide * 3 m Long, grande

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,28€


Interventi di concimazione per il Bonsai Ligustrum

Bonsai Ligustrum ovalifolium Il bonsai deve essere concimato nel corso della fase vegetativa, di solito una volta al mese, utilizzando un prodotto liquido diluito nell'acqua dell'innaffiatura, seguendo con attenzione le indicazioni del produttore. In tale periodo la pianta ha molto bisogno di sostanze nutritive per sviluppare una chioma folta ed un buon apparato radicale. Prima dell'operazione è bene bagnare il substrato con acqua semplice. Può essere necessario concimare ogni 15 giorni durante il periodo della crescita, se c'è maggiore bisogno di elementi nutritivi. La concimazione va sospesa durante i periodi più caldi dell'estate, vale a dire dalla metà del mese di luglio fino alla metà di agosto. in alternativa al fertilizzante liquido si può somministrare del concime in pellet, tuttavia il suo assorbimento sarà assai più lento.


Bonsai ligustrum: Operazioni di potatura del bonsai

Bonsai Ligustrum japonicum Il Bonsai Ligustrum va sottoposto a due tipi di interventi di potatura, oltre a quelli di cimatura e pinzatura. La potatura di formazione ha lo scopo di dare alla pianta la forma e lo stile desiderato. Si esegue nel periodo compreso tra fine maggio e fine agosto. Generalmente si adottano stili informali di forme verticali con fusto unico oppure con fusti multipli in ogni dimensione. Occorre rimuovere le foglie grandi e i germogli con internodi lunghi. La potatura di mantenimento è meno intensa e serve per conservare la struttura raggiunta con il primo tipo di interventi. Si tagliano i rami che crescono in modo disordinato, oltre a quelli secchi e danneggiati. Gli attrezzi comprendono cesoie, forbici per radici e forbici per foglie. È importante utilizzare strumenti ben puliti e disinfettati, prima e dopo l'operazione di potatura. Devono, inoltre essere molto affilati, per effettuare un taglio netto, senza sbavature e sfilacciamenti. Alla fine bisogna applicare del mastice cicatrizzante sulle ferite.



COMMENTI SULL' ARTICOLO