Bonsai zelkova

Bonsai zelkova origini e caratteristiche

La zelkova è una pianta che viene chiamata anche olmo giapponese perché fa parte della famiglia degli ulmus, genere al quale appartengono anche tanti olmi delle nostre latitudini: in natura può raggiungere fino a trenta metri di altezza, è una pianta molto rigogliosa e ha delle foglie abbastanza grandi, verdi e dai contorni seghettati; la sua corteccia è invece marrone, mentre le infiorescenze restano verdi e non sono per nulla appariscenti. La particolarità che rende questa pianta unica è la colorazione assunta dalle foglie in autunno, prima della loro caduta: da verdi diventano arancioni, rosse o gialle e sono molto decorative. La zelkova è molto utilizzata per creare dei graziosi bonsai, ornamentali in casa soprattutto, appunto, in autunno. La sua coltivazione come bonsai non è particolarmente difficile, per questo motivo la zelkova è consigliata a tutti i neofiti di questa pratica.
Un esemplare di bonsai di zelkova

JUSLIN 10pcs Succulente trapianto in miniatura Fairy Garden Piantare attrezzi da giardinaggio mano Set, con 20 etichette pianta come regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,49€
(Risparmi 3,29€)


Bonsai zelkova coltivazione

Un esemplare di bonsai di zelkova dalle foglie gialle Anche se è usato sempre più spesso come pianta da appartamento, in realtà il bonsai di zelkova è un esemplare da esterno. Tuttavia, poiché ormai viene venduto nei grandi vivai che lo tengono al chiuso e in serra, quando lo si prende si ha una pianta già abituata agli ambienti chiusi, dunque non dovrebbero esserci problemi. In ogni caso, se preferiamo tenerlo all’esterno, in inverno bisogna ricordarsi di spostarlo all’interno dove sia protetto dal freddo o, in alternativa, lo si può mettere in un luogo riparato dalle correnti e dalle intemperie. Il bonsai di zelkova predilige posizioni soleggiate, ma non necessariamente esposte ai raggi diretti del sole, anche a mezzombra è una soluzione ottimale. Come tutti i bonsai, anche quelli di zelkova necessitano di potature, sia per mantenere una forma armoniosa della chioma, sia per favorire la crescita di nuovi germogli: i fusti vanno lasciati lunghi e poi tagliati, togliendo almeno lo spazio di due foglie, possibilmente in estate.

    3 in 1 terreno Tester, umidità, PH e funzione di luce tester, adatto per test pH Acidità, Umidità e Luce Solare per piante d' appartamento, piante da esterni, Bonsais, piante grasse, alberi, Erba e prato

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


    Bonsai zelkova cure

    Un bonsai di zelkova le cui foglie hanno assunto la tipica colorazione autunnale Come tutti i bonsai, anche quello di zelkova deve essere annaffiato regolarmente, con una particolare attenzione ai periodi molto caldi. Tuttavia, bisogna ricordarsi che il terreno di un bonsai deve essere sempre, costantemente ben drenato: per ottenere un buon risultato, anche con la zelkova bisogna andare a formare uno strato basale di akadama, materiale che trattiene acqua e sostanze nutritive e che contiene anche tanti sali minerali utili allo sviluppo del nostro esemplare. Sopra a questo strato drenante andrà poi messo del terriccio apposito per bonsai. Dall’inizio della primavera fino all’inizio dell’autunno, quando le prime foglie di zelkova iniziano a ingiallirsi, bisogna fornire al bonsai del concime specifico, al massimo per due volte al mese. Le piante di olmo giapponese possono essere propagate per seme o per talea, prelevando un germoglio abbastanza lungo. Nel caso del bonsai questa operazione risulta più complicata.FONTE: capitalbonsai.


    Bonsai zelkova mantenimento

    I fiori verdi e quasi invisibili di zelkova Il bonsai di zelkova non richiede cure estremamente impegnative, come accade per tante altre piante da bonsai. Ma c’è un’operazione fondamentale che non bisogna mai dimenticare di compiere: il rinvaso. Bisogna cambiare il vaso o quanto meno cambiare il terriccio almeno una volta ogni due anni, anche se si può farlo più raramente quando l’albero è pienamente maturo. Se vogliamo possiamo scegliere un recipiente più grande, altrimenti anche lo stesso andrà bene, basta che venga tolta la zolla con le radici e venga cambiato il terriccio: l’akadama depositata sul fondo si sarà ormai sfaldata e così sarà inutile, dunque andrà sostituita con del materiale nuovo che garantisca un buon drenaggio alla pianta. Dopo di che il tutto andrà ricoperto con del buon terriccio per bonsai. In natura la zelkova è una pianta rustica e molto resistente, sia alle intemperie che soprattutto agli attacchi di parassiti o patologie. Tuttavia, il bonsai potrebbe essere più delicato sotto questo punto di vista, quindi conviene sempre fare attenzione, soprattutto agli afidi verdi, che spesso attaccano l’olmo giapponese.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO