Pummelo e agrumi minori - Citrus grandis

Generalità

Il pummelo, detto anche pomelo o pampaleone, appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie grandis o maxima; sembra essere l’agrume più ancestrale, infatti dovrebbe risalire al 2200 A. C. nella Cina meridionale. È un albero meno vigoroso del pompelmo, può raggiungere un’altezza di 10 m, con una chioma ampia e tondeggiante, i germogli sono pelosi, quando lignificano diventano spinescenti; le radici sono fittonanti e si sviluppano in profondità. Le foglie sono sempreverdi, grandi, ovali, appuntite, di color verde scuro sulla pagina superiore e pelose inferiormente. I fiori sono di grosse dimensioni, di colore bianco, singoli o aggregati in piccole infiorescenze. I frutti sono bacche di enorme pezzatura, dette anche esperidi, rotonde o a forma di pera, con un diametro fino a 30 cm (possono pesare 8-9 kg), con un epicarpo liscio, verde-giallo, ricco di oli essenziali ed un mesocarpo, o albedo, bianco, membranoso, spugnoso, e molto spesso; epicarpo e mesocarpo costituiscono la buccia. L’endocarpo è suddiviso in diversi spicchi spicchi delimitati da sottili pareti membranose contenenti la polpa, agrodolce e poco succosa, e numerosi semi monoembrionici. Per il consumo gli spicchi vanno sbucciati uno per uno.
Frutto di Pummelo

Vivai Le Georgiche CEDRO MAXIMA (CITRUS MEDICA) [Vaso Ø20cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,5€


Clima e terreno

Il pummelo, come tutti gli agrumi, preferisce i climi temperati caldi, teme i freddi invernali. Le oscillazioni termiche ottimali per lo sviluppo vegetativo e riproduttivo variano da 20 a 28 °C, mentre il riposo invernale comincia con temperature inferiori ai 7°C, i valori termici inferiori allo zero possono provocare danni gravi alla pianta. L’esposizione migliore è in pieno sole in ambienti riparati dal vento, in caso contrario bisogna costituire barriere frangivento. Il pomelo si adatta ai terreni poveri, però predilige i suoli sciolti, di medio impasto, profondi, fertili, ben drenati e con un buon contenuto di sostanza organica, mentre rifugge quelli compatti e troppo calcarei, in quanto sensibile ai ristagni idrici ed al fenomeno della clorosi ferrica, i microelementi come il ferro vengono insolubilizzati dal calcare presente nel terreno. La coltivazione del pampaleone è praticata soprattutto negli Stati Uniti, in Cina, nel sud est asiatico, in Messico, Argentina, India, Sud Africa, Egitto e Israele.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Pianta di melo con frutti La storia del melo è molto antica; sembra che il suo centro d’origine sia localizzato in unaregione montagnosa del Sud-Est della Cina dove, tramite la propagazione delle specie Malus Sieversii, si s...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...

Vilmorin 6411199 - Concime per agrumi, bio, flacone da 500 ml, 4 LG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


Varietà e portainnesti

La cultivar californiana Chandler ha un frutto con buccia molto liscia e dal peso di 1 kg, in Florida le varietà più diffuse sono Tresca e Thong Dee. In Thailandia sono presenti due varietà: quella dolce a polpa bianca e quella acida a polpa rosata, quest’ultima non è destinata al consumo fresco.

Il pummelo si propaga soprattutto per innesto; i portainnesti più impiegati sono il franco, molto vigoroso, e l’arancio amaro. Quest’ultimo si adatta a molti tipi di terreno, ma non a quelli compatti, imprime un vigore medio ed una buona longevità agli alberi. Resiste alle basse temperature e tollera alcuni parassiti come la gommosi del colletto ed i marciumi radicali, mentre risulta sensibile al mal secco ed al virus della tristezza.


Utilizzo

La coltivazione del pampaleone è praticata prevalentemente a scopo ornamentale o come curiosità da giardino; le popolazioni cinese e del sud est asiatico lo utilizzano come decorazione durante le festività del loro capodanno. Il pomelo è molto grande e di conseguenza una persona sola ha difficoltà a consumarlo appena colto, mentre nel sud est asiatico il frutto può realmente arrivare a maturazione completa. Oltre ad essere consumato fresco il pummelo viene impiegato per la preparazione di succhi in Israele ed in cucina come condimento di insalate di frutta o legumi; dalla spessa buccia vengono estratti gli oli essenziali oppure si ottengono i canditi in pasticceria.


Calamondino

Il calamondino (Citrus mitis) è un incrocio tra il kumquat ovale ed il mandarancio; è un albero piccolo, molto vigoroso e molto denso. I rami non presentano spine e le foglie sono ovate o ellittiche; i fiori sono di piccole dimensioni, di colore bianco, solitari o aggregati a due a due in posizione ascellare. La fioritura avviene con continuità dalla primavera all’autunno. I frutti sono piccoli, con un diametro massimo di 3,5 cm, sferici, leggermente appiattiti, di color arancione e con un sapore acido, per questo si utilizzano come i limoni. È una pianta molto produttiva, resistente al freddo e viene impiegata a scopo ornamentale nelle case in quanto sopporta il caldo secco e perche i frutti rimangono attaccati a lungo sulle piante.


Papeda delle Mauritius

La papeda delle Mauritius (Citrus hystrix) o combava è originaria dell’India, con foglie verdi scure, di forma oblunga e fiori di piccole dimensioni, di colore bianco, e profumati. I frutti sono rotondi, con una buccia rugosa, di color giallo-verde ed una polpa acidula. A differenza degli altri agrumi, oltre ad essere commestibili i frutti, lo sono anche le foglie. Vengono entrambi usati in cucina, nella preparazione di cocktail, proprio per la loro particolare fragranza.


Pummelo e agrumi minori - Citrus grandis: Kucle

Il kucle è un ibrido tra kumquat ovale e mandarancio, ha una chioma molto compatta, le foglie sono verdi scure, i fiori di piccole dimensioni e di colore bianco; la fioritura avviene dalla primavera all’autunno. I frutti sono di color arancione, più grossi rispetto al kumquat, con un sapore agrodolce e permangono a lungo sulla pianta, proprio per questo motivo il kucle è molto apprezzato dal punto di vista ornamentale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO