Cascate

Cascate

Nella progettazione del giardino bisogna considerare tutti gli elementi che concorreranno ad “impreziosirlo” o ad abbellirlo. Tra questi rientrano certamente anche la cascate, sistemi acquatici artificiali che assieme ai laghetti e alle fontane rappresentano gli elementi d’arredo ideali dei giardini rocciosi, d’acqua o comunque legati all’elegante rappresentazione degli elementi naturali. In natura le cascate sono composte da un movimento d’acqua dall’alto verso il basso che si crea per effetto dell’erosione del letto dei fiumi. Nelle cascate artificiali o da giardino, le cascate ricreano lo stesso movimento, ovvero il getto d’acqua dall’alto verso il basso con un movimento che fa arrivare l’acqua dentro a una vasca ( laghetto o piscina).
cascata4-1

Una cascata di cioccolato!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,43€
(Risparmi 2,37€)


Funzionamento

cascata2Le cascate da giardino sfruttano l’ausilio di pompe idrauliche che raccolgono l’acqua dalla vasca portandola verso l’alto per poi rigettarla in basso. Questo movimento può essere di pochi centimetri, in tal caso si avranno getti a goccia o a spruzzo, o di qualche metro, in quest’ultimo caso si avranno getti d’acqua in grado di formare uno specchio, anche molto ampio, che ricade nella vasca. Piccole o grandi, le cascate rappresentano i migliori giochi d’acqua realizzabili in un giardino. Spesso questi dispositivi vengono confusi con il laghetto o con le fontane, ma in realtà si tratta di complementi d’arredo del tutto diversi tra loro. I laghetti possono ricevere l’acqua della cascata, ma rappresentano la base acquatica dove inserire pesci o piante e dove in basso, nella vasca, si trova la pompa che porta l’acqua alla cascata; mentre le fontane sono la struttura composta da base e corpo, dalla cui fessura scorre normalmente dell’acqua come se fuoriuscisse da un rubinetto. Le cascate sono degli ausili o dispositivi che vanno posti esattamente sopra e di fronte il laghetto o la piscina. In realtà questi dispositivi vengono chiamati “dislivelli” perché ricreano lo stesso effetto delle cascate naturali.

    La cascata

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,32€
    (Risparmi 2,18€)


    Caratteristiche

    cascata3Non c’è molto da dire sulle caratteristiche delle cascate artificiali, anche perché le abbiamo scandagliate in parte già al precedente paragrafo. Tuttavia, questi elementi sono cosi importanti nella progettazione di un giardino, che occorre aggiungere altre informazioni utili sulla loro realizzazione o costruzione. Le cascate da giardino vanno pianificate contestualmente a tutti gli altri elementi dello spazio esterno, in cui si dovrà tenere conto delle dimensioni disponibili. In un piccolo giardino si potrà creare al massimo un laghetto con relativa cascata di piccole dimensioni. Le dimensioni contenute devono riguardare sia l’altezza della cascata che anche la lunghezza del getto, ma anche la vasca che dovrà raccogliere l’acqua, ovvero il laghetto.


    Realizzazione

    cascata1-2In uno spazio inferiore ai 5 metri quadri si potrà installare solo una vasca in plastica corredata da dislivello per cascata, sempre dello stesso materiale. In uno spazio superiore ai 5 metri quadri si potrà installare una vasca con telo. Entrambe le soluzioni sono facilmente realizzabili con il metodo del fai da te. L’installazione del laghetto di plastica con dislivello è molto più semplice di quella in telo. Individuata la zona, si pratica uno scavo della stessa forma della vasca, ma di dieci centimetri più profondo rispetto alla stessa, perché a fine lavoro bisognerà ricoprirlo con sabbia. Dalla buca si tolgono sassi e radici e si aggiunge uno strato di sabbia da schiacciare e compattare per bene. Dopo si inserisce la vasca e la si riempie per 1/3 di acqua prima di passare alla copertura della buca con la sabbia. L’installazione del laghetto e della cascata con telo è più complicata, perché lo scavo dovrà seguire perfettamente la forma della struttura desiderata, con zone piatte, altre più profonde e relativi dislivelli. Durante lo scavo, le zone più profonde non dovranno superare il metro e mezzo, mentre quelle piatte non dovranno eccedere i trenta centimetri. Lo scarto tra un dislivello e l’altro non dovrà superare i trenta gradi. Sia le cascate in plastica che quelle con telo possono essere ricoperte con pietra. In alternativa si possono realizzare in cemento, da ricoprire sempre con pietra. Le soluzioni con materiali diversi dalla plastica sono naturalmente più costose. La scelta della plastica, è, invece, sicuramente più indicata per gli spazi di piccole dimensioni. Le cascate per piscina, viste le dimensioni di questa struttura, vanno necessariamente realizzate da personale esperto.


    Finalità

    Le cascate da giardino hanno certamente una finalità squisitamente estetica e decorativa, ma pochi sanno che questi elementi sono anche in grado di accrescere il senso di relax e benessere di chi soggiorna in giardino. Il getto d’acqua che scende dall’alto verso il basso, per riversarsi nella vasca, è particolarmente suggestivo, sia da vedere che da ascoltare. L’impatto visivo della cascata può essere rafforzato da giochi di luci al Led, sia bianche che colorate, le quali, durante le ore notturne, possono dare vita a “pareti” acquatiche davvero spettacolari. Completano il design della cascata e del laghetto, elementi quali i pesci e le piante acquatiche. I pesci da collocare nel laghetto possono essere quelli rossi, oppure altre specie adatte a vivere in un laghetto artificiale, come i pesci ornamentali Koi. La cascata può essere arricchita da pareti in pietra o rocciose, che rendono ancora più suggestivo e naturale il passaggio dell’acqua. Le piante acquatiche da coltivare nelle zone acquatiche del giardino vanno scelte sia secondo i propri gusti personali, ma anche secondo precise necessità pratiche. Solitamente, nei giardini con cascata si ritrova la presenza di felci, ma anche di altre piante acquatiche che sono in grado di ossigenare autonomamente il fondo della vasca evitando la formazione di alghe e l’imputridimento dello stesso.


    Dove comprare

    Gli elementi per le cascate da giardino si possono acquistare presso negozi di arredamento e giardinaggio. Questo, per quanto riguarda le piccole vasche in plastica, mentre per quelle in telo e per le grandi cascate artificiali bisogna recarsi presso ditte specializzate nella costruzione di grandi impianti acquatici da esterno, come piscine, fontane e laghetti. Queste ditte realizzano opere sia per parchi pubblici che per residenze private. Molte aziende del settore sono facilmente rintracciabili sul web digitando la parola chiave “cascate da giardino”. Per farsi un’idea delle nuove tendenze di design per quanto riguarda proprio le cascate da giardino, si possono consultare anche i cataloghi di “Archiexpo”, la fiera virtuale dell’architettura, dove sono esposte immagini e descrizioni di cascate da giardino per laghetti e per piscine. Le aziende espositrici sono sia italiane che straniere e mostrano il meglio delle loro produzioni. La fiera virtuale è accessibile online e permette di avere un’idea in tempo reale dei diversi modelli di cascata.


    Come scegliere

    Dopo aver sfogliato un vasto catalogo di modelli per cascate da giardino, è certamente difficile puntare a una scelta che soddisfi completamente. Eppure, anche nella realizzazione di una cascata da giardino, si possono considerare alcuni elementi che facilitano moltissimo la scelta. Nei precedenti paragrafi abbiamo parlato dello spazio disponibile, che condiziona inevitabilmente la scelta delle dimensioni della cascata. Abbiamo anche accennato ai materiali ( plastica, telo, cemento). Anche per questi ultimi, sarà condizionante la superficie disponibile del giardino. Se la superficie lo permette, si può però mirare a una scelta anche più stilistica. Le cascate per piscina, infatti, sono realizzate nello stesso materiale della vasca. In genere le piscine moderne sono in resina ma possono anche essere in cemento. Il “muro” della cascata sarà dunque in resina o cemento, magari ricoperto di piastrelle o di una base lucida azzurrina che esalta il riflesso dell’acqua. Queste cascate rientrano in uno stile moderno e minimalista. I giardini d’acqua e i giardini rocciosi, in cui i giochi acquatici e le pietra sono gli elementi dominanti, sono adatti a cascate in plastica o telo, da ricoprire con rocce o pietre. La copertura con pietra si può realizzare anche nelle cascate in plastica dei piccoli giardini. Nella scelta dei materiali dovrà prevalere proprio la coerenza con lo stile e con gli elementi (naturali o meno) maggiormente presenti in giardino.


    Costi

    I costi delle cascate da giardino sono estremamente variabili e dipendono essenzialmente dalle dimensioni, dal modello e dal materiale del dispositivo scelto. Le più economiche in assoluto sono le cascate in plastica. Piccole o grandi, queste cascate hanno costi abbastanza accessibili e consentono di disporre di cascate esteticamente gradevoli e di elevata funzionalità. Un laghetto con cascata in plastica si può costruire in un giorno. I costi della struttura variano in base ai materiali utilizzati ed alle dimensioni. In genere si va dai duecento ai quattrocento euro. Maggiori, i costi delle cascate con telo. In tal caso il lavoro dovrà essere prevalentemente realizzato da esperti, con tempi di realizzazione che vanno dai tre ai quattro giorni e con prezzi che oscillano dai seicento ai milleseicento euro. Sul prezzo della cascata incideranno anche gli altri elementi decorativi, ovvero luci al Led, pesci, piante acquatiche, ed i dispositivi idraulici necessari al suo funzionamento. I costi possono superare i diecimila euro nelle cascate “avveniristiche” abbinate alle piscine. Prezzi elevati anche per le cascate in cemento, dove bisognerà considerare la spesa dei lavori di muratura. Per risparmiare sui costi delle cascate, vale la pena di considerare la plastica anche per i grandi spazi. Cascate di grandezza media, ricoperte con massi e pietre, possono contribuire a decorare anche i giardini superiori ai cinque metri quadri, riportando i costi della struttura e degli altri accessori, fortemente al di sotto dei cinquemila euro. In genere, prima di procedere all’acquisto, è meglio chiedere un preventivo dei lavori e dei vari modelli di cascata disponibili. La scelta finale dovrà puntare sul prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo. Acquisti eccessivamente sottocosto sono altamente sconsigliati nel campo della decorazione di un giardino, perché lo spazio interno, al pari dell’interno, deve essere progettato sempre con criteri di eleganza e di sostenibilità.


    progettazione giardini : Cascate in Rete

    CascateHai deciso di ottenere maggiori informazioni su un argomento come quello delle cascate, per quanto concerne l’arredamento del tuo angolo verde? Allora fare a meno delle nostre utilissime informazioni sarebbe un peccato incredibile, considerando che il nostro obiettivo è farti percepire i presupposti che possono condurti ad una decisione di questo tipo.

    Andando più nel dettaglio, a nostro avviso chi opta per le cascate, sceglie un prodotto puramente decorativo, che, dal punto di vista funzionale, non può apportare alcun valore aggiunto all’angolo verde. Le dimensioni delle cascate sono varie: se si ha a disposizione molto spazio, ad esempio, si può puntare con decisione sulle cosiddette cascate Niagara.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO