Coltivazione aloe

L'aloe vera, coltivazione. Il metodo per talea

'Coltivazione dell'aloe vera per talea' significa che la pianta è coltivata a partire dalle piccole piantine (germogli laterali) prodotte da una pianta di aloe già cresciuta. In estate, queste possono essere estratte delicatamente insieme alla loro radice e separate dalla pianta madre con l'aiuto di un coltello affilato. Poi, bisogna farle riposare (anche al buio) per due-tre giorni o anche una settimana, in modo che si rimargini la ferita del taglio e le piantine non rischino di appassire. Infine, trapiantare le piantine in uno o più vasi con terriccio composto per il 40% da torba, per l'altro 40% da sabbia sterile di fiume e per il restante 20% da terriccio professionale. Dopo circa una anno, la piantina potrà essere trattata come una pianta adulta. La coltivazione dell'aloe vera per talea è così conclusa.
aloe vera, germogli

PIANTE GRASSE VERE RARE 20 PIANTE 5,5 VASO COLTIVAZIONE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23€


L'aloe vera, coltivazione. Il metodo per moltiplicazione da seme

aloe vera 'Coltivazione dell'aloe vera per moltiplicazione da seme' significa semplicemente che la pianta cresce dal trapianto di semi in un vaso o cassone contenenti terriccio per piante grasse. Il periodo migliore dell'anno per svolgere questa operazione è il mese di marzo e la temperatura ambiente necessaria affinché i semi germoglino è di 20/21° gradi. L'aloe vera può essere coltivata sia in vaso da tenere in casa o anche in giardino in piena terra, come di fatto è nell'area mediterranea; quest'ultima, grazie al suo clima temperato tutto l'anno, permette che la pianta resista bene fuori. La coltivazione dell'aloe vera non attecchisce nei luoghi con clima rigido e molto piovoso proprio perchè, per vivere bene, l'aloe ha più bisogno di luce, sole e caldo che di acqua. Dunque, la si trova più spesso nelle regioni calde e aride.

  • aloe Come tutte le piante succulente anche l’aloe si presenta con foglie piuttosto spesse e carnose, lanceolate, spinose e lunghe tra 40 e 60 cm. L’aloe appartiene alle piante arbustive e il suo fusto può...
  • aloevera2 L’aloe vera, nome botanico Aloe bardadensis, è una pianta grassa o succulenta, appartenente alla famiglia delle Aloaceae. È diffusa nei paesi a clima secco e arido ed è frequente ritrovarla nelle zone...
  • gelaloe2 Il gel di aloe è una preparazione erboristica ottenuta dall’omonima pianta grassa. Viene estratto dalla polpa della foglia e lavorato con tecniche particolari per non perdere le sue benefiche propriet...
  • Gel-Aloe-Vera L’aloe è una pianta grassa o succulenta dalle molteplici proprietà. Conosciuta fin dai tempi più remoti, l’aloe veniva impiegata per curare lesioni e ferite, ma anche altre malattie, tanto da farle at...

Come avviare una coltivazione di aloe. Software su CD-ROM + OMAGGIO Banca Dati 1500 Nuove Idee di Business per trovare il lavoro giusto che fa per te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39€


L'aloe vera, coltivazione. Innaffiatura, potatura, rinvaso

pianta di aloe vera La coltivazione dell'aloe vera non richiede molte attenzioni in termini di annaffiature, potature e rinvasi. La pianta ha bisogno soprattutto di essere esposta alla luce diretta del sole, in un terreno caldo e asciutto. Quando annaffiata, l'acqua deve essere diretta sul terreno e non sulle foglie. Durante il periodo vegetativo che va da marzo a settembre potrebbe essere necessario diluire nella acqua dell'innaffiatura un "concime liquido a base di potassio", da versare con cadenza mensile. Non ha bisogno di potatura, al massimo si possono rimuovere le foglie secche che man mano seccano intono alla 'madre'. Va rinvasata ogni anno o due, sostituendo sia il terreno che il vaso, optando di volta in volta per un vaso un pò più grande. La coltivazione dell'aloe vera è dunque molto semplice da 'mantenere' negli anni.


Coltivazione aloe: L'aloe vera, coltivazione. Il gel di aloe vera

aloe vera gel La coltivazione dell'aloe vera ha una doppia utilità. Non solo l'aspetto estetico, visto che si tratta di una pianta sicuramente ornamentale. C'è anche l'utilità di una pianta 'ricercata' per il contenuto liquido che contiene all'interno delle sue foglie. Sembra infatti che questo gel sia molto utilizzato in specifici trattamenti curativi di disturbi-malesseri dell'uomo come le punture di insetti, problemi ai capelli, ecc. Il gel di aloe presenta anche delle controindicazioni, quindi in ogni caso è sempre bene consultare un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento medico con il gel di aloe vera. Ed è sempre naturalmente possibile ricercare sul web e non solo tutte le virtù di questo liquido che già gli antichi definivano 'miracoloso'. La coltivazione dell'aloe vera ha così un valore aggiunto in più.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO