Ponteggi mobili

I ponteggi mobili più versatili: i trabattelli

Il ponteggio è l’elemento che da un punto di vista statistico ha sempre determinato i maggiori rischi per i lavoratori. Per questo la loro produzione e messa in opera è da tempo regolata da norme rigorose, spesso correlate da disegni illustrativi, volte alla riduzione ed alla prevenzione degli infortuni sui cantieri. I ponteggi mobili più versatili sono i trabattelli, cioè strutture metalliche di acciaio o alluminio dotati di ripiani intermedi che alla base presentano ruote orientabili di idonea portata, imperniate sugli elementi verticali di sostegno; le ruote sono munite di freni, cioè meccanismi in grado di bloccare il trabattello per impedirgli qualsiasi movimento laterale. Un’altra caratteristica dei trabattelli è la presenza di adeguati controventi diagonali metallici vincolati ai montanti verticali.
Un ponteggio mobile: il trabattello

TecTake Scala multifunzione in alluminio con piattaforma da lavoro ponteggio con ruote

Prezzo: in offerta su Amazon a: 87,99€


Importanza del libretto d'istruzioni a corredo dei ponteggi

Controventi diagonali in un trabattello I ponteggi mobili sono assimilabili a delle vere e proprie macchine. Per questa ragione il produttore progetta il ponteggio secondo le regole della scienza delle costruzioni, fissandone le caratteristiche tecniche che devono essere rigorosamente rispettate dall’utilizzatore. Ogni trabattello è quindi sempre corredato di un esauriente libretto di istruzioni che ne garantisce il corretto funzionamento secondo le modalità d’uso e di posa in opera stabilite dal produttore. In quali condizioni un trabattello è montato nel rispetto della norma? Quando i controventi diagonali sono opportunamente fissati ai montanti, il sistema di bloccaggio è attivo su tutte le ruote, i piani di lavoro hanno la necessaria resistenza e sono montati i parapetti ed i ferma piedi. Fondamentale, infine, è che il ponteggio sia collocato su una superficie regolare e stabile.

  • muretto inglese Il giardino privato di casa propria è un accessorio di enorme utilità; in realtà, per le sue funzioni che presto analizzeremo, è riduttivo persino chiamarlo “accessorio”. Questa denominazione è stata ...
  • Telecamere da esterno per la videosorveglianza La sicurezza della propria abitazione è un elemento di estrema importanza e sempre più sentito in un clima di incertezza ed insicurezza sempre maggiore. Infatti anche la normativa nazionale ha previst...

Trabattello in alluminio Mod. PINNA CLIC CLAC Altezza di lavoro 6,46 mt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 649€


I ponteggi mobili autosollevanti

Ponteggio metallico autosollevante Tra i ponteggi mobili trovano sempre più utilizzo quelli autosollevanti basati sull'interazione cremagliera e pignone. Montare e smontare questo ponteggio richiede meno tempo e meno personale rispetto ad un ponteggio tradizionale di pari altezza. Non sempre si possono utilizzare perché il loro montaggio richiede il controventamento alla struttura esistente. Trovano quindi utilizzo nei lavori di rifinitura degli edifici e di ristrutturazione delle facciate. Il ponteggio autosollevante è costituito da due o più montanti verticali d’acciaio, ancorati alla struttura. Essi svolgono funzioni di guida (salita e discesa) e di sostegno dei piani di lavoro orizzontali, formati da una piattaforma a traliccio anch’essa metallica, sulla quale tramite un motore elettrico avviene il movimento in sicurezza delle persone e delle cose.


Ponteggi mobili: I piani di lavoro dei ponteggi mobili

Il piano di lavoro di un trabattello Qualunque sia la tipologia del ponteggio, tutti i suoi piani di lavoro devono essere sempre protetti attraverso parapetti di altezza non inferiore al metro, onde evitare il rischio di cadute dall’alto. Il parapetto, a sua volta, deve essere dotato di un corrente longitudinale, posizionato a distanza non superiore a 60 cm dal piano di lavoro, e di una tavoletta ferma-piede in lamiera zincata (più raramente in legno), alta 20 cm. I piani di lavoro, realizzati in profilati d’alluminio e pannelli multistrato, sono solitamente attrezzati con botole di accesso. In ogni caso e prima di ogni uso, è buona norma che l’utilizzatore sottoponga ciascun elemento del ponteggio ad un controllo visivo; qualora riscontrasse delle carenze non deve assolutamente impiegarlo né tanto meno modificarlo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO