Mirtillo

Mirtillo

Appartenente alla famiglia delle Ericacee, il mirtillo, è un piccolo arbusto del genere Vaccinum. E’ tipico delle zone di montagna e cresce ad altitudini comprese tra 500 e 2500 metri. Il nome botanico di questa pianta è Vaccinum myrtillus. Il nome “mirtillo” deriva dalla pianta mirto, una specie simile al mirtillo, che era considerata sacra dagli antichi persiani. Le specie più importanti di questo genere sono: il mirtillo nero (vaccinum myrtillus), il mirtillo rosso europeo (vaccinum vitis idaea) e il mirtillo gigante o blueberry (vacinum corymbosum). Il mirtillo nero e quello rosso sono dei piccoli cespugli che raggiungono un’altezza pari a circa 30 – 40 centimetri. Sono formati da dei fusti sottili e ben ramificati, da delle piccole foglie di forma ovale o ellittica e da fiorellini solitari bianchi o rosati. Il frutto è una piccola bacca, singola o a coppia, rotondeggiante con la buccia di un colore che varia dal rosso al blu al viola fino ad arrivare al nero. Il colore varia in base alla specie di appartenenza. La polpa di questi mirtilli è succosa. Il mirtillo gigante è un arbusto cespuglioso a portamento eretto. Le sue foglie sono molto grandi, hanno dei margini un po’ dentellati, l’apice è appuntito e sono lunghe circa 10 centimetri.
pianta mirtilli

L'Angelica Mirtillo, 75 compresse - 2 confezioni da 75 compresse [150 compresse]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,7€
(Risparmi 4,28€)


Proprietà

foglie mirtilliLe proprietà contenute all’interno di queste piante vanno distinte in base alla parte della pianta utilizzata secondo uno scopo ben preciso. Le foglie, per esempio, contengono sostanze come il cromo, il manganese, il tannino ed i flavonoidi. Le bacche, invece, contengono per il 90% acqua e poi antociani, flavonoidi, acidi organici, pectina, zuccheri invertiti, provitamina A, tannino e vitamina B e C. Ciò che determinano le varie proprietà e quindi i vari effetti sono la presenza o l’assenza degli antociani. Gli antociani, nel nostro organismo, bloccano la formazione di agenti pro – infiammatori e favoriscono la produzione di collagene nel tessuto connettivo e quindi, di conseguenza, aumentano la resistenza dei capillari. Gli antociani sono utilissimi per contrastare i ristagni circolatori del tessuto connettivo (classico della cellulite) e per la difesa delle mucose da agenti ulcerativi. L’effetto di questi agenti trova beneficio anche a livello visivo, infatti gli antociani favoriscono la rigenerazione di pigmenti della retina migliorando la visione notturna. Per le proprietà contenute al loro interno sono utili anche per i disturbi riguardanti le turbe venose e la circolazione, come le emorroidi, angiopatie diabetiche e fragilità capillari cutanee.

  • bacche di goji mature Le bacche di goji Dukan sono i frutti di piante del genere Lycium, solenacee originarie dei territori cinesi. Il nome Goji è stato coniato dall'istituto botanico tibetano, allo scopo di uniformare le...
  • Infuso di prezzemolo Per preparare un ottimo infuso di prezzemolo occorre portare ad ebollizione 1 litro d'acqua, successivamente aggiungere 100 grammi di foglie di prezzemolo fresco e lasciare in infusione per 15 minuti....
  • Pianta di Tamarindo Il tamarindo appartiene alla famiglia delle Leguminose, alla sottofamiglia delle Cesalpinioidee, al genere Tamarindus ed alla specie indica. È un albero a lenta crescita, in grado di superare un’altez...
  • Foto aglio L’aglio appartiene alla famiglia delle Liliacee, al genere Allium ed alla specie sativum. È una pianta erbacea perenne, ma coltivata come annuale, alta fino a 70-80 cm, con un caule cilindrico, verde ...

Mirtillo nero 200mg 100 Capsule Vita World farmacia Germania Luteina Zeaxantina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Effetti benefici

I frutti del mirtillo hanno degli effetti astringenti e vaso protettori sul nostro organismo, invece le foglie hanno degli effetti astringenti, antisettici e ipoglicemizzanti. Le proprietà contenute nelle foglie sono importanti per le patologie legate al diabete,questo è dovuto alla presenza del cromo che è un fattore di tolleranza per il glucosio. I frutti essiccati, ovvero le bacche, svolgono un’ottima azione astringente. Spesso vengono utilizzate per combattere la diarrea nei bambini e nelle persone anziane. I frutti essiccati contengono il tannino, il tannino ha un effetto antivirale. La struttura di queste “sostanze” è molto simile a quella delle cellule e, un virus, per riprodursi, ha bisogno di legarsi alle proteine delle cellule. Scambiando questi tannini per le proteine delle cellule, i virus, si uniscono a questi elementi ed i cicli di riproduzione vengono bloccati. Per garantire questi effetti benefici al nostro organismo, il mirtillo, va assunto sotto forma di decotto, infuso, polvere o estratto fluido.


Usi

L’infuso può essere preparato sia con i frutti che con le foglie. La dose consigliata per la preparazione è di un grammo di foglie per una tazza di acqua bollente. L’infuso di mirtillo va bevuto svariate volte durante l’arco della giornata. La dose consigliata per la preparazione di infusi con l’utilizzo di frutti è quattro cucchiai di minestra di bacche essiccate per un litro di acqua. Con un infuso di questa pianta è possibile fare anche dei gargarismi nel caso in cui avessimo un infiammazione al cavo orale. I decotti invece vengono preparati con la polvere dei frutti che può essere contenuta anche in capsula. La dose giusta è di circa 100/200 milligrammi per ogni capsula. Le capsule, inoltre, possono contenere un estratto secco di antocianine e la dose consigliata si aggira tra gli 80 ed i 160 milligrammi per tre volte al giorno. Con gli estratti di mirtilli e con il suo succo si preparano dei colliri per le palpebre infiammate. Inoltre, con i suoi estratti vengono preparati dei prodotti per la cura della pelle a fini salutari ed estetici. Dal frutto fresco del mirtillo, invece, è possibile ricavare la tintura madre. La dose che viene consigliata è di una quarantina di gocce per te volte al giorno. I costi dei prodotti già proni non sono esageratamente alti, anzi, al contrario, sono abbastanza accessibili a tutti. Una confezione costituita da 60 capsule di estratto fluido di mirtillo si aggira intorno ai 15 euro. Delle bustine preparate per gli infusi a base di foglie o di frutti costano dai 2 ai 3 euro circa. Cento grammi di tintura madre di mirtillo costa circa una decina di euro.




COMMENTI SULL' ARTICOLO