Pistacchio

Pistacchio

Appartenente alla famiglia delle Anacardiacee e al genere Pistacia, il Pistacchio, è un albero a fusto unico che può raggiungere anche i 15 metri di altezza. La produzione dei suoi frutti dura molto visto che sono piante lente, infatti, sono piante che possono sopravvivere anche per oltre 200 anni. Il tronco del Pistacchio ha un diametro di circa 30 – 40 centimetri ed è di colore grigio – bruno. E’ costituito da un apparato radicale molto profondo, i rami sono lisci e hanno una corteccia rossastra, le foglie sono di color verde lucide e sono ovali, alterne, composte, caduche e coriacee. Le gemme legnose sono rotondeggianti, a forma appuntita e a fiore. I fiori sono riuniti in infiorescenze a pannocchia e le fioriture si hanno durante il mese di aprile e maggio. I fiori maschili e quelli femminili non sono presenti sulla stessa pianta e quindi hanno bisogno di impollinatori. Il frutto che si sviluppa da queste piante è una drupa lunga formata da un pericarpo che, una volta maturato, si divide in due parti. All’interno di esso c’è solo un seme che presenta un elevato contenuto di olio, è aromatico e dolce.
pistacchi su pianta

Falanga Croccante con Mandorle di Sicilia e Pistacchio - 100 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,9€


Coltivazione

pistacchi Il pistacchio è una pianta molto difficile da coltivare privatamente, la sua coltivazione, oltre ad essere lunga e accurata, richiede un clima adatto per il giusto sviluppo della pianta. Infatti, le coltivazioni in Italia sono rare e quelle poche vengono effettuate in Sicilia. Inoltre, per la produzione dei frutti, non basta una sola pianta dato che sono gli esemplari femminili a produrre ed hanno bisogno di esemplari maschili per l’impollinazione. Il pistacchio è una pianta che cresce bene nei territori molto caldi, è abituata e riesce a sopportare facilmente la siccità. Sono piante che tollerano molto bene anche il freddo, l’unica attenzione da porre è di non esporre la pianta a correnti d’aria e gelate perché si rischia di rovinare i fiori. Per quanto riguarda le irrigazioni, il Pistacchio, non va annaffiato molto spesso ed abbondantemente, non ha bisogno di molta acqua e basta annaffiarlo una volta a settimana. Le piante di Pistacchio vanno potate ma bisogna porre la massima attenzione a non sbagliare i tagli perché è una pianta che impiega un po’ di tempo prima di rimarginare le ferite. Il periodo ideale per le potature è il mese di ottobre e la potatura deve avere una cadenza annuale.

  • Olio di tea tree L'olio di tea tree è un prezioso estratto di pianta arbustiva (nome botanico Melaleuca Alternifolia), ottenuto tramite distillazione a vapore delle foglie dell’arbusto: le qualità migliori vengono dis...
  • Aloe La psoriasi è una patologia epidermica di natura infiammatoria, che colpisce circa l’1% della popolazione mondiale ed è a carattere cronico. Si manifesta con la presenza, lungo tutto il corpo, di mac...
  • Sospensione integrale di pianta fresca La sospensione integrale di pianta fresca, da poco entrata in uso comune in fitoterapia e venduta prevalentemente sotto forma di crema, è una preziosa risorsa che permette di sfruttare al massimo tutt...
  • estratto secco compresse anticellulite Quella contro la cellulite è una battaglia che si ritrovano a combattere praticamente tutte le donne: anche se vine spesso considerata un semplice inestetismo nelle forme più leggere, si tratta di un ...

Falanga Crema di Pistacchio - 190 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 5,25€


Proprietà

I pistacchi sono molto gustosi e fanno parte della famiglia della frutta secca, proprio come le noci, le noccioline, le mandorle etc. Sono degli snack apprezzatissimi in qualsiasi periodo dell’anno ed utilizzatissimi per vari impieghi. Inoltre, essi, sono ricchi di proprietà ed hanno degli effetti benefici sul nostro organismo. I pistacchi contengono A, B1, B2, B3, B5, B6 e C ed inoltre contengono rame, ferro ,fosforo, potassio e manganese. Una delle proprietà curative e benefiche più apprezzate di questo frutto secco è quella di aiuto per il cuore. I Pistacchi garantiscono naturale protezione del sistema cardiovascolare grazie alla vitamina E contenuta all’interno. Sono di grande aiuto soprattutto per il benessere del cuore di coloro che fumano. Un’altra azione importante svolta è l’abbassamento del colesterolo attivo nel sangue, questo perché i pistacchi contengono i grassi polinsaturi e monoinsaturi. Un’altra patologia nel quale l’azione svolta dal pistacchio ha grandi benefici è il diabete di secondo tipo. Le fibre ed i grassi contenuti all’interno del pistacchio permettono, da un lato, di aiutare la modulazione della glicemia postprandiale e, dall’altro, di migliorare il profilo dei lipidi ematici per la protezione cardiovascolare. Un altro aiuto importante lo danno anche per la lotta contro i tumori, soprattutto per quello che riguarda il pancreas. Il loro consumo è un ottimo ricostituente anche per il sistema nervoso, aiutano contro lo stress e la depressione.


Usi

Il Pistacchio è un frutto molto utilizzato in cucina e, dopo aver elencato tutte le sue proprietà ed i suoi effetti benefici sul nostro organismo, capiamo il perché. Il sapore del Pistacchio è inconfondibile e, con esso, anche il colore. Infatti, con il termine pistacchio, si fa riferimento ad una precisa tonalità del verde. Viene utilizzato come condimento o nella preparazione di salse, ed è impiegato sia nelle ricette salate che in quelle dolci, come ad esempio nei gelati, nei dolci e nei torroni. Il pistacchi è utilizzatissimo anche nella preparazione gastronomica della mortadella, più che altro viene introdotto come aromatizzante. I Pistacchi vengono usati come alimento anche come dei semplici snack, ormai sono davvero tanti i distributori che contengono delle bustine con questi squisitissimi e sfiziosissimi frutti secchi. Tra i vari frutti secchi esistenti, il Pistacchio, è quello fornisce un apporto calorico maggiore rispetto agli altri. Per ogni 100 grammi di pistacchi si hanno 680 calorie rese. Per questo motivo, spesso e volentieri, i pistacchi, sono esclusi da particolari diete. Al contrario, invece, sono adatti per i bambini e per coloro che praticano sport perché contengono un alto livello energetico.




COMMENTI SULL' ARTICOLO