Arte giapponese fiori

Tradizione dell'arte giapponese di disporre i fiori

L'Ikebana, è un'arte proveniente dall'Oriente, principalemente dal Giappone, in cui inizialmente era utilizzata per fare composizioni floreali da offrire agli dei nei templi buddhisti, intorno al sesto secolo dopo Cristo, periodo in cui penetrò il buddhismo nell'isola. Il primo stile utilizzato fu il Rikka (comprendeva sette elementi differenti, successivamente si elaborò uno stile più semplice come il Nageire, seguito a sua volta dal Seika. Successivamente questa si trasformò in una vera e propria arte, nacquero delle scuole che decisero di utilizzare uno stile differente con aggiunta di elementi come sassi, vasi differenti rispetto ai tradizionali, secchi ed altri elementi prettamente naturali. Queste scuole sono ormai duffuse in tutto il mondo ( ed alcune si queste hanno sede nelle principali città italiane come Roma, Venezia ecc..)
Signora che si cimenta nella nobile arte dell'Ikebana

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Scuole ikebana

Stile appartenente alla scuola di Ikenobo Dall'arte di comporre fiori sono nate differenti scuole artistiche che adottano diversi stili, le scuole più diffuse sono principaleìmente tre: Ikenobo, Ohara e Sogetsu. Ikenobo è la scuola più antica di quest'arte (risalente al quindiesimo secolo) che nel corso del tempo ha adottato vari stili tra cui il Rikka, il Nageire e l'ultimo, lo stile libero, che può andare dai gusti più naturalistici a quelli più astratti rientrando nel "target" di arte moderna; la scuola Ohara, risalente al diciannovesimo secolo, adotta lo stile moribana in armonia col paesaggio; le composizioni sono adagiate in ampi contenitori poco profondi. L'ultima scuola, la Sogetsu ha uno stile semplice, riproducibile in ogni luogo, in ogni momento e con qualsiasi materiale ed adattabile a qualsiasi contesto, sia orientale che occidentale.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Il Frutto della actinidia chinensis L’actinidia appartiene alla famiglia delle Actinidiacee ed all’omonimo genere; le specie più importanti sono Actinidia chinensis, quella maggiormente coltivata, e Actinidia arguta, avente frutti picco...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

campanella a vento scacciapensieri Giapponese in vetro fatta a mano con disegno di fiori di susino in primavera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,82€


Composizioni floreli giapponesi, un'idea regalo

Esempio di composizione floreale per la laurea Grazie alla semplicità ed alla eleganza le composizioni floreali sono regali molto gettonati per qualsiasi ricorrenza, la cosa ancora più bella è che è possibile acquistarli online con consegna a domicilio a prezzi inclusi tra i 30 ed i 40€ o produrli in casa propria seguendo corsi online o frequentando scuole specializzate a prezzi molto moderati poichè molti stili implicano l'utilizzo di qualsiasi oggetto che può andare dai rami, semi, fiori o pietre a seconda del significato che si vuole dare alla composizione ed all'occorrenza. I principi che regolano la composizione floreale variano da Oriente ad Occidente , gli occidentali si basano sul colore la forma e la quantità dei fiori, mentre gli orientali rami e foglie hanno la medesima dignità, perciò cosa molto importante è distinguere le esigenze del destinatario.


Arte giapponese fiori: Significati composizioni floreali

Raffigurazione di una composizione floreale simbolica Alla base dell'arte dell'ikebana vi è un profondo simbolismo, infatti i tre elementi principali che reggono la composizione rappresentano il Cielo, l'Uomo e la Terra. L'elemento più importante è il Cielo che forma l'asse di tutta la composizione e per questo motivo deve essere un elemento molto robusto ed imponente. Accanto al simbolo primario troviamo quello secondario, cioè l'Uomo, che deve dare l'impressione di spingere l'elemento primario in avanti, deve essere meno alto rispetto a quest'ultimo (circa i due terzi rispetto al primo elemento) e tendenzialmente deve piegarsi verso il lato esterno; ed infine l'ultimo elemento, quello terziario è la Terra, il più corto rispetto ai precedenti e posizionato davanti a questi elementi o sul loro lato opposto. Questi elementelementi devono essere tutti in armonia tra loro.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO