Non ti scordar di me

Caratteristiche

I non ti scordar di me sono fiori di campo facili da trovare in natura, di piccole dimensioni ma dal colore intenso e di grande fascino. Proprio per via della loro bellezza che si nasconde tra il verde dei campi, i non ti scordar di me sono oggetto di diverse leggende e la loro origine si lega a molte storie diverse, a seconda dell'epoca e del luogo. Il nome botanico di questi piccoli fiori è Myosotis, genere che racchiude ben cinquanta specie. Il non ti scordar di me è facile da coltivare perché è originario dell'Europa, oltre che pianta a crescita spontanea in America e Asia, dunque si adatta molto bene al clima dei territori italiani: La coltivazione è facile anche perché si tratta di una pianta naturalmente resistente, che non necessita di eccessive attenzioni. La propagazione avviene per semina verso settembre, per avere la prima fioritura già con la primavera successiva. La piantina deve essere posizionata in un terreno ben drenante e in un luogo che riceva alcune ore di luce diretta del sole. Occorre fare attenzione, nella coltivazione, a non esagerare con le innaffiature, perché il non ti scordar di me teme l'eccessiva umidità, che può causare la diffusione di muffe.
Non ti scordar di me

Non ti scordar di me

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€
(Risparmi 2,25€)


Significato del fiore

Non ti scordar di meLa grande diffusione del non ti scordar di me è uno dei motivi per cui a questo fiore si legano diverse leggende: si tratta di una pianta presente da secoli e secoli sul territorio, da sempre nota e diffusa, che ha stuzzicato la fantasia dell'uomo nell'arco dei periodi storici. Le leggende più conosciute sono di origine austriaca, proprio per via dell'elevata diffusione del fiore. E' il nome comune stesso della pianta a raccontare molto del suo significato: la pianta è considerata un messaggio d'amore e una richiesta di non venire mai dimenticati. La leggenda racconta, infatti, che il non ti scordar di me sia il fiore che una giovane coppia di innamorati si stava scambiando sulle sponde del Danubio; quando la riva cedette e il ragazzo cadde in acqua, prima di morire lanciò il fiore alla sua amata pregandola di non dimenticarlo mai. Tuttavia, esiste una seconda leggenda legata a questo fiore: il nome in questo caso risalirebbe alla creazione divina, durante la quale Dio, dopo aver dato un nome ad ogni cosa, si sarebbe accorto di aver dimenticato questi piccoli e fiori e avesse scelto un nome in grado di renderli per sempre indimenticabili. Al myosotis vengono spesso attribuite leggende legate anche al nome di “occhi della Madonna”: in realtà, tale appellativo era riservato ai fiori della veronica comune, con la quale i non ti scordar di me vengono talvolta confusi.

  • calla5 La calla è un fiore annoverato a pieno titolo tra quelli che esprimono in sé diversi linguaggi e significati. Fiore celebrato dal cinema, dalla mitologia e dalla fotografia, la calla racchiude signifi...
  • Peonia Nota anche come “Rosa senza spine”, la peonia è una pianta di grande fascino per via dei fiori ampi e colorati. E’ diffusa in Italia ed Europa principalmente in forma erbacea, ma esistono molte varian...
  • rosa rosa L'amicizia è uno dei doni più preziosi che una persona possa fare a un'altra: non stupisce dunque che, nel linguaggio dei fiori, molte specie assumano il ruolo di esprimere questo importante sentiment...
  • I fiori sono elementi naturali in grado di esprimere dei significati particolari; utilizzati non solo per ricorrenze particolari, ma anche per circondarci di colori e allegria....

Non ti scordar di me. Guida per curiosi e ficcanaso al Cimitero Monumentale di Milano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)


Simboli

Non ti scordar di meI non ti scordar di me sono presenti in molte altre occasioni nella storia e nella tradizione occidentale: la più recente usanza è quella che li lega alla festa dei nonni. I non ti scordar di me sono i fiori che si usano regalare in questa usanza, forse perché delicati e segno dell'indissolubile legame che accompagnerà per sempre nonno e nipote. Anche nel corso della storia i non ti scordar di me hanno ricoperto ruoli simbolici e talvolta anche di notevole importanza: nel corso del Novecento in tutto il mondo il fiore è stato più volte scelto come simbolo di categorie di persone da tutelare e per sensibilizzare nei confronti di campagne sociali a favore dei più deboli, ovvero di coloro dei quali non ci si deve dimenticare. Per il suo significato relativo al perdurare nella memoria, anche re Enrico IV d'Inghilterra mostrò di amare particolarmente questo piccolo fiore dall'aspetto apparentemente dimesso, tanto che lo scelse come emblema personale durante tutto il periodo dell'esilio. In linea con il significato è anche il ricorso a questo fiore in occasione di eventi e di iniziative a memoria delle vittime dell'olocausto nazista: molte volte si può ritrovare questo fiore come simbolo di eventi da non dimenticare e momenti oscuri della storia che non devono finire nell'oblio, affinché non si ripetano.


Non ti scordar di me: Regalare non ti scordar di me

Non ti scordar di meI non ti scordar di me, come visto, possono essere fiori simbolici per eventi particolari, come la festa del nonno: in tal caso, regalarne un mazzolino è una soluzione ideale per celebrare la giornata. Ma non si tratta dell'unica occasione: è possibile legare il loro affettuoso messaggio per qualsiasi persona, anche la propria amata o il proprio amato, certi di fare un pensiero grazioso nell'aspetto e ricco di significato. Tuttavia, dal momento che si tratta di fiori di piccole dimensioni, è possibile pensare anche che un mazzolino di soli non ti scordar di me non sia sufficiente per un mazzo di fiori che sappia davvero colpire. Questi piccoli fiori di campo restano preziosi, allora, per decorare dei mazzi che contengono anche dei fiori di maggiori dimensioni e, di conseguenza, di maggiore impatto: in questo caso si potrà giocare con abbinamenti e contrasti cromatici, così come, per gli appassionati, con il significato dei singoli fiori, per regalare un mazzo che sia poesia per gli occhi e per il cuore. Per un pensiero duraturo, ai pollici verdi risulterà sicuramente gradito anche un vasetto con una piantina di non ti scordar di me, da continuare a coltivare come il sentimento che lega il ricevente a chi ha effettuato il dono.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO