Concimazione pomodoro

Giardinaggio: piccola guida alla concimazione del pomodoro

Introduciamo brevemente come coltivare e concimare i pomodori, anche in casa. Sia per ragioni economiche, che per riscoprire il piacere delle attività all’aria aperta, e gli autentici e genuini sapori della nostra tradizione enogastronomica, sono sempre di più le persone che, se ne hanno la possibilità, coltivano un piccolo orto, o semplicemente si ritagliano uno spazio di verde su terrazzi e balconi.Per chi ha gli spazi, ad esempio un piccolo giardino, è possibile davvero avere notevoli soddisfazioni, e probabilmente, uno degli ortaggi più apprezzati, anche dai coltivatori alle prime armi, è il pomodoro.Ci sono molti tipi di pomodoro, e i prodotti che si possono ottenere utilizzandolo sono numerosi, e gustosi, si pensi alle passate, ma anche al semplice pomodoro, tagliato a pezzi e aggiunto all’insalata.Come sempre la coltivazione passa dalla semina, che nel caso del pomodoro, può avvenire in vari modi. E' possibile proprio partire dai semi, anche in un vaso, inizialmente dalle dimensioni contenute, nel quale piantare 3 o 4 semini, in modo che naturalmente venga selezionata la pianta più forte.
pomodori grandi rossi

NITROPHOSKA SPECIAL CONCIME UNIVERSALE IN SACCO DA 25 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,5€


Come iniziare a coltivare i pomodori

coltivazione pomodori rossi La semina può essere effettuata alla fine dell'inverno ed è importante tenere il vaso in una zona ben illuminata, ma non esposto direttamente al sole.I pomodori possono anche essere moltiplicati per talea, ricavando quindi un germoglio da una pianta già sviluppata, per poi trasferirlo altrove. E’ un’operazione semplice, e alla portata di tutti, compresi i coltivatori alle prime armi.E' possibile, in fine, anche acquistare delle piante di pomodoro già sviluppate, nel vostro vivaio di fiducia, per poi trapiantarle nel vostro orto.Se coltivate il pomodoro in vaso potete usare del terriccio universale biologico, arricchito con del compost casalingo, facilmente ottenibile dai vostri rifiuti umidi, come scarti di frutta, ad esempio.Per un buon sviluppo della pianta, se escludiamo le sue fasi iniziali, servirà almeno un vaso con 30 centimetri di diametro. Se optate per questa soluzione i pomodori più adatti sono naturalmente quelli dalle ridotte dimensioni, come i datterini. In ogni caso, per tutte le piante di pomodoro è sempre bene predisporre dei sostegni, come bastoncini o reti.

  • peronospora1-1 Tra le malattie più temibili delle piante, rientra a pieno titolo anche la peronospora. Conosciuta con nomi compositi, derivati dall’associazione con la pianta infettata, la peronospora è in grado di ...
  • carenza di magnesio Le piante sono organismi viventi esattamente come lo siamo noi esseri umani, e una delle conseguenze di ciò è che essi non sono oggetti prodotti per farli nascere e morti quando si rompono, bensì poss...
  • Pomodoro_O1 E’ utilizzato per preparare gustosi sughi e insalate. Famosissimi sono anche gli spaghetti al sugo che fanno di questo prodotto uno dei più amati e apprezzati in cucina. Stiamo parlando del pomodoro, ...
  • pomodori Appartenente alla famiglia delle Solanacee, il pomodoro, è una specie che ha avuto origine nell’America latina. Successivamente fu portato in Europa dagli spagnoli ma, inizialmente, il pomodoro veniva...

Compo Sana® - Terriccio per pomodori e ortaggi 20 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,89€


Concimazione dei pomodori: caratteristiche specifiche

concimazione industriale pomodori Abbiamo già accennato all’importanza di arricchire il terriccio, se anziché coltivare in vaso lo facciamo a terra, questo aspetto è ancor più rilevante. Vediamo quindi come concimare i pomodori.Il concime più adatto al pomodoro è quello che garantisce la migliore resa, ovvero il letame.Il letame (stallatico maturo) contiene tutti gli elementi utili al nutrimento del terreno e, di conseguenza, a quello della nostra pianta di pomodoro.La concimazione viene effettuata nel periodo autunnale, e le segue una vangatura, che permette un interramento del concime, di circa 30 centimetri.In genere la concimazione dei pomodori con il letame permette buoni risultati, ma in caso abbiate un terreno povero in potassio, dovrete intervenire con delle integrazioni.La dose di letame da usare per la coltivazione dei pomodori, è di circa 4 kg/mq, mentre se è necessaria l'aggiunta di solfato di potassio, la dose di quest'ultimo sarà di circa 35 grammi a mq.Anche nel vostro orto, potete sostituire il letame con del compost. Se doveste avere problemi durante la fruttificazione, potrete utilizzare concimi minerali con nitrato ammonico, limitandovi a 7 grammi per metro quadro.


Concimazione pomodoro: Alternative nella concimazione dei pomodori

concimazione pomodoro campi Ci sono poi varie possibili strade che, i più audaci tra voi potrebbero anche decidere di percorrere nella concimazione dei propri pomodori. Ad esempio alcuni studi, condotti in Finlandia avrebbero dimostrato come anche l'urina possa essere un valido concime.L'urina umana (s’intende) conterrebbe infatti sostanze utili al terreno, ma andrebbe usata con attenzione, visto che una dose eccessiva potrebbe arricchire eccessivamente la terra di azoto, dannoso per i pomodori. Andrebbe quindi diluita nella proporzione 2 parti di urina e 8 d'acqua. Meglio, secondo noi, orientarsi sul classico letame o sul compost organico, meglio se fatto in casa, nel pieno rispetto dell’ambiente.Come avete visto coltivare i pomodori, non è particolarmente complesso, così come anche effettuare un buona concimazione del terreno, che consenta uno sviluppo ottimale delle piante e un conseguente raccolto, che oltre a farvi risparmiare denaro, vi darà la soddisfazione di mangiare qualcosa prodotto direttamente da voi. Se deciderete di intraprendere questa avventura, seguendo le poco e semplici indicazioni che vi abbiamo dato, siamo certi avrete non poche soddisfazioni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO