Rosa Rugosa

Caratteristiche

La rosa rugosa è un fiore molto particolare, che si distingue dalle altre rose innanzitutto per il caratteristico aspetto, ma anche perchè si tratta di una rosa particolarmente resistente alle temperature rigide: la rosa rugosa cresce in modo spontaneo in Oriente, ma anche in Siberia. I petali, piccoli e frastagliati, sono accompagnati da foglie dal colore brillante e caratterizzati da profonde venature che donano loro l'aspetto tipicamente rugoso dal quale la rosa prende il nome. Queste caratteristiche estetiche, unite alla facilità di coltivazione rispetto a molti altri tipi di rosa, ha permesso la diffusione di questa elegante pianta a partire dal Settecento, fino a farle raggiungere notevole popolarità. Oggi, la rosa rugosa è un'abitante diffuso nei giardini di tutta Europa. Resistente agli sbalzi termici, la rosa rugosa è anche capace di adattarsi a diversi tipi di terreno, anche a quelli più poveri. E' una pianta elegante e non troppo ingombrante: difficile che superi i 60 cm di altezza, per cui trova collocazione anche nei giardini di piccole dimensioni, senza rischiare di conquistare tutto lo spazio visivo e risultare eccessivamente appariscente.
Rosa rugosa

PIANTA IN VASO ROSA RUGOSA ALBA BIANCA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,8€


Coltivazione

Rosa rugosa La rosa rugosa, abituata ai rigidi climi e alle difficili condizioni della Corea, della Cina e soprattutto della Siberia, è una pianta non troppo esigente in termini di cure e condizioni climatiche. Resiste anche ai terreni più poveri, che possono comunque essere resi più adatti ed accoglienti con l'utilizzo periodico di appositi concimi. In particolare, si provvederà alla concimazione primaverile, per favorire la nascita dei nuovi germogli, con prodotti ricchi di azoto e di potassio. Il concime potrà essere aggiunto una volta al mese all'acqua di irrigazione. La rosa rugosa richiede qualche ora di luce solare ogni giorno per crescere bene e garantire una fioritura rigogliosa. Per essere certi che comunque l'inverno trascorra senza danni, se la pianta è coltivata nello spazio esterno è consigliabile prepararlo con un'operazione di pacciamatura per proteggere le radici da eventuali gelate. Anche la rosa rugosa, però, ha i suoi punti deboli: come per molte piante, il principale è il ristagno idrico: occorre sempre evitarlo, provvedendo ad innaffiature regolari più che abbondanti, in modo tale che l'acqua non si fermi sugli strati superficiali nel terreno e intorno alle radici, portandole a marcire. In linea generale, ci si può regolare provvedendo ad innaffiare le rose una volta che il terreno appare asciutto. Saranno quindi maggiore le innaffiature estive, mentre in inverno si può diradare le operazioni.

  • Foto di Finnocchiella La finocchiella, denominata anche mirride odorosa, appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, al genere Myrrhis ed alla specie odorata. È una pianta perenne, alta fino a 150 cm e larga 90 cm, dotata...
  • foglie ed infiorescenze di albero dei rosari L’albero dei rosari, denominato anche melia, appartiene alla famiglia delle Meliacee, al genere Melia ed alla specie azedarach. È un albero di medie dimensioni, alto 12-15 m, caratterizzato da una cre...
  • primula La primula è una piccola pianta a fiore coltivata sia in appartamento che all’esterno. La sua caratteristica principale è quella di avere fiori piccoli profumati e dalle colorazioni vivide e intense....
  • rosa1 La rosa, splendida pianta a fiore appartenente al genere delle Rosaceae, comprende più di duemila specie originarie dell’Europa e dell’Asia. Tratteggiare le caratteristiche delle varie specie di rose...

apfelrose ROSA RUGOSA- CIRCA 60CM NEGLI 3 L Pentola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,95€


Potatura

Rosa rugosaLa rosa rugosa, come abbiamo visto, è una pianta molto resistente che cresce in modo abbondante anche quando le condizioni non sono ottimali: non raggiunge altezze particolarmente elevate, tuttavia tende ad avere uno sviluppo rigoglioso che potrebbe creare un aspetto disordinato e dare vita ad un fogliame e una chioma troppo fitta. Per porre rimedio, la potatura è un'operazione fondamentale. Potare una pianta non è un'operazione da compiere solo per ragioni estetiche, ma anche per poter garantire la massima salute della pianta. Le ragioni sono svariate: nel periodo estivo, si eviterà che un fogliame troppo fitto crei un microambiente dove l'assenza di luce e di aria corrente favorisca lo sviluppo dei parassiti, mentre tagliare i rami secchi e improduttivi sarà un modo per rafforzare la pianta. Anche in questo caso, una pianta più sana e priva di rami che comportino un inutile dispendio di energie sarà anche una pianta più forte e resistente. Anche in questo caso quindi i parassiti troveranno più difficile attaccare la rosa. Ogni potatura costituisce però un intervento invasivo per le piante e comporta delle ferite: per ridurre l'impatto di tale operazione è importante intervenire sempre con strumenti sterilizzati e compiere dei tagli decisi, che non comportino lo sfilacciamento dei tessuti.


Rosa Rugosa: Malattie e parassiti

Rosa rugosaNonostante la resistenza alle condizioni climatiche anche avverse, la rosa rugosa non fa eccezione e come gli altri tipi di rosa più essere preda di attacchi fungini e parassitari, soprattutto con l'arrivo della primavera e la ripresa del ciclo vegetativo. Proprio per questa ragione, per alcune piante come la rosa è consigliato ricorrere a trattamenti preventivi, che proteggano la rosa senza essere troppo invasivi ed aggressivi nei confronti della pianta stessa. Se comunque si nota la presenza di parassiti, ravvisabile dalla presenza di macchie scure o bianche e cotonose sulle foglie, sarà necessario ricorrere a prodotti specifici per l'eliminazione del parassita o del fungo che ha attaccato la rosa rugosa; occorre spargere il prodotto più volte, se necessario, per essere certi di riuscire ad eliminare ogni parassita presente. La rimanenza di pochi esemplari sarebbe infatti sufficiente per favorire la ripresa della colonizzazione, con ulteriore sofferenza o con la morte della pianta. La scelta del prodotto dovrà essere effettuata su consiglio del rivenditore specializzato, sulla base dei sintomi della pianta e delle sue caratteristiche, per individuare la soluzione più indicata e con meno effetti collaterali.


Guarda il Video
  • rosa rugosa Fra le rose più resistenti e rustiche che questa specie possa offrire, le rose rugose prendono il loro nome dalle rugosi
    visita : rosa rugosa

COMMENTI SULL' ARTICOLO