Arredo da esterno

Arredo da esterno: sceglierlo con gusto

Qual è il momento ideale per cominciare a scegliere l’arredo da esterno? La fine dell’inverno, quando si inizia a ri-pensare allo spazio all’aperto e a come sfruttarlo al meglio. Che si tratti di grandi giardini di campagna o di piccoli balconi in centro città è sempre piacevole passare del tempo all’aperto: ecco perché studiare il giusto arredo da esterno più adatto al proprio ambiente è fondamentale per ottimizzarne tutte le potenzialità. I mobili e l’arredo da esterno in generale hanno subito un’importante evoluzione negli ultimi anni e da prodotti/oggetti di servizio pensati per veloci pranzi in famiglia sono diventati molto più che elementi d’arredo, sia per le abitazioni che per i locali pubblici che ne fanno un vero e proprio elemento di vanto e di stile. Le soluzioni possibili sono davvero molteplici ed adatte a tutte le tasche: dai mobili in kit pieghevoli a vere e proprie oasi di benessere. Altrettanto varia è anche la scelta dei materiali: dal legno al ferro battuto, dalla plastica al vimini le possibilità sono davvero infinite.
Arredo da esterno in stile moderno

Amazon Basics - Telo protettivo rettangolare/ovale per tavolo e sedie da esterni, misura L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,11€


Arredo da esterno: soluzioni e materiali

Arredo da esterno completo Le soluzioni per l’arredo da esterno oggi disponibili permettono di arredare con gusto e praticità ogni tipo di ambiente, dai piccoli terrazzi di città ai grandi giardini delle case di campagna con prodotti robusti e resistenti. La prima considerazione da fare è che, molto spesso, l’arredo da esterno è situato in luoghi che non possono essere riparati dall’usura degli agenti atmosferici come pioggia, vento, sole e sbalzi di temperatura e quindi i materiali utilizzati devono essere particolarmente resistenti. Plastica, metallo, legno, vimini, ferro battuto sono solo alcuni tra i materiali che si trovano oggi a disposizione nel comparto degli arredi da esterno e tutti garantiscono un’efficace tenuta nel tempo. Tra questi il materiale che richiede meno manutenzione è sicuramente la plastica che, a differenza ad esempio di legno e metallo, non deve essere trattata stagionalmente con prodotti anti ruggine o anti UV. Una buona abitudine resta comunque quella di riporre l’arredo in un luogo riparato dall’umidità a fine stagione o, almeno, di coprirlo con speciali teli.

  • Esempio di arredo per spazi esterni a cielo coperto Nella scelta degli arredi per giardino è importante avere la perfetta conoscenza degli spazi da arredare. Innanzitutto è preferibile definire una piantina su carta con le principali misure dello spazi...
  • Complemeti d'arredo Chi desidera vivere il proprio giardino appieno, rendendolo parte integrante della propria abitazione e luogo della quotidianità domestica, non può non prendersi cura della disposizione dei mobili da ...
  • Accessori da esterno Una volta investiti risparmi ed energie nella decorazione e nell'arredamento del proprio spazio verde, è naturale il desiderio di poterlo vivere appieno per il maggior tempo possibile. Certamente i cl...
  • Gazebo in legno Per gli amanti del giardino, poter godere dei propri spazi verdi in qualsiasi stagione è una desiderio preminente; il tempo trascorso nel giardino deve essere tempo di qualità, che permetta il relax e...

SALOTTO DA ESTERNO ARREDO GIARDINO IN RESINA EFFETTO POLIRATTAN CAPRI ANTRACITE C/CUSCINI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 209,9€


Arredo da esterno: alcuni consigli per sceglierlo

Soluzione di arredo da esterno con copertura Una volta individuato lo spazio per l’arredo da esterno e quali potrebbero essere i principali scopi si può valutare quali sono lo soluzioni più adatte all’ambiente. Se si sta cercando di organizzare una grande area relax con divani o dondoli o se si vuole creare un piccolo angolo barbeque sulla veranda si devono considerare prodotti con ingombri e volumi diversi. Una soluzione furba, da sfruttare a prescindere dallo spazio a disposizione, è quella di preferire prodotti pieghevoli e impilabili che possono essere facilmente riposti e protetti quando non vengono utilizzati per un lungo periodo. Oggi ci sono in commercio tessuti a prova di acqua e quindi non è sempre necessario togliere tutti i cuscini e le imbottiture dalle sedute in caso di pioggia improvvisa, ma se possibile è comunque preferibile riparare l’arredo da esterno con dei teli protettivi sia contro l’umidità che contro lo scolorimento dovuto all’azione dei raggi solari. Se il tempo da dedicare alla cura del giardino e dello spazio all'aperto non è molto è senza dubbio preferibile orientarsi su materiali che non richiedono trattamenti o manutenzioni particolari, come la plastica.


Via libera a forme e colori: come cambia l'arredo da esterno

Arredo da esterno re-interpetatoNegli ultimi anni si è assistito a una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’arredo da esterno: i mobili da giardino si sono trasformati da elementi di servizio a veri e propri oggetti di culto dotati di una loro forte personalità. Se fino a qualche anno fa l’arredo da esterno si componeva di tavoli funzionali per lo più in legno o plastica e lettini prendi sole del tutto simili a quelli che si trovano sulla spiaggia, oggi l’offerta comprende una varietà quasi infinita di prodotti, adatti ad ogni ambiente e ad ogni utilizzo. Le forme sinuose delle sedute in plastica più moderne si affiancano alle forme più squadrate delle strutture realizzate con materiali di recupero, come ad esempio i pallet che con poche attrezzi e qualche rapida mossa si trasformano in tavoli o sedute davvero originali. Il design "esce" quindi dalla porta di casa per dare nuova vita ad ogni tipo di ambiente, sia i piccoli spazi urbani che i grandi giardini verdi dove è possibile creare ampie aree di relax. Ampio spazio viene anche al colore: ora i colori più indicati sono il sabbia e il marrone scuro, ma se si cerca qualcosa di eccentrico i colori pop o fluo non mancano.




COMMENTI SULL' ARTICOLO