Modelli di recinzioni in legno

Le recinzioni in legno: permessi da chiedere e materiali

Prima di costruire una recinzione in legno, è necessario assicurarsi che non esistano restrizioni (comunali o di quartiere) in merito che la rendano illegale: in questo caso, la recinzione potrebbe essere abbattuta. Ci si può rivolgere all’ufficio tecnico comunale o all’associazione di quartiere per avere tutte le informazioni in merito. Nella maggior parte dei comuni bisogna avere un permesso di costruzione. Infatti, le recinzioni in legno possono interferire con gli impianti elettrici, fognari, del gas ed idrici sotterranei. I controlli del comune indicheranno quali sono le zone sicure dove poter scavare. Le recinzioni in legno, essendo strutture all'aperto, devono essere realizzate usando materiali di qualità per poter durare nel tempo. In caso contrario, la recinzione si rovinerà in pochi anni. Infine, si trova scegliere lo stile in cui realizzare la recinzione. Infatti, esistono recinzioni in legno a picchetto, concave, convesse, a reticolo, a cassettoni, ognuna con le proprie varianti. Ogni modello ha un procedimento di costruzione particolare e specifiche modalità per il fissaggio dei pannelli.
Recinzione in legno

Staywell 280 ML Gattaiola per gatti grandi, colore bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,96€


Come costruire una recinzione in legno con il fai da te

Recinzione in legno realizzata con il fai da te Vediamo ora come costruire le recinzioni in legno. Per prima cosa bisogna capire quanto è grande l'area che si vuole recintare. Infatti, se la recinzione serve a delimitare il terreno di proprietà, è necessario non sconfinare. Normalmente, quando si fa domanda all'ufficio tecnico, si consultano le mappe catastali per ottenere tutte le informazioni necessarie. Successivamente, va deciso quanto deve essere alta la recinzione. In genere, le recinzioni in legno per la delimitazione della proprietà sono alte 180 centimetri, quelle per il bestiame 120 centimetri, e quelle decorative circa 90 centimetri. È bene chiedere informazioni all'ufficio tecnico, perché in molte aree vige una normativa particolare in merito (l'altezza va misurata dal livello del fondo stradale). Una volta considerato queste premesse, si dovrà delimitare l'area da recintare: basterà picchettare gli angoli della futura recinzione e tracciare il perimetro con dello spago. Attenzione, gli angoli devono essere di 90°.

  • Recinzione Delimitare gli spazi può essere un modo per rendere più personale il proprio giardino; altre volte invece si tratta di una vera necessità, legata a questioni di privacy e sicurezza. Qualunque sia la r...
  • Staccionata Le staccionate in legno sono le soluzioni più antiche per delimitare il territorio, ma conservano ancora oggi fascino indiscutibile: grazie all’utilizzo di materiali naturali, le staccionate si fondon...
  • Vendita recinzioni Scegliere la tipologia di recinzione per delimitare la propria casa o il proprio giardino non è sempre facile: le possibilità di scelta sono variegate e spaziano tra le più diverse dimensioni e i più ...
  • esempio di recinzione prefabbricata Delimitare il proprio spazio esterno è una vera e propria necessità, da coniugare con le esigenze estetiche dalle quali comunque non si deve prescindere. Soddisfare entrambi i requisiti è possibile an...

Recinto per Pollaio, Animali Domestici e Animali da Cortile da Giardino | Modello M

Prezzo: in offerta su Amazon a: 369€


I successivi passaggi nella costruzione della recinzione

Realizzare una recinzione in legno Successivamente, si dovranno picchettare i punti per i pali intermedi. Generalmente si divide la lunghezza totale della recinzione per 240 centimetri (il risultato sarà il numero dei pali portanti di cui avrai bisogno). Se il perimetro non si può dividere per 240, si può scegliere un valore più piccolo, oppure dividere per 240, considerare solo le unità risultanti ed aggiungere 1 (dividendo la lunghezza della recinzione per questo numero, si avrà la misura di ciascun segmento). Usare una pinza scavabuche per scavare delle buche nei punti picchettati. Ogni palo dovrà essere interrato per circa 1/3. E' bene che la buca sia di qualche centimetro più profonda e che sia abbastanza larga per lasciare un po' di spazio intorno al palo. Per posizionare i pali portanti, si dovranno inserire 7-10 cm di ghiaia in ciascuna buca. Dopodiché si infila il palo stando attenti che sia perfettamente a piombo, che gli angoli siano di 90° e che tutti i pali siano alla stessa altezza. Infine, versare in ogni buca del cemento a presa rapida, riempiendola per 2/3.


Modelli di recinzioni in legno: Aggiungere le assi e trattare il legno

Recinzione in legno trattatoUna volta che il cemento si sarà indurito, si dovrà riempire lo spazio vuoto rimasto usando del terriccio. Quindi, realizzare una linea guida per l'altezza dei pale usando uno spago da muratore: basterà allacciarlo da un palo all'altro. Tagliare delle traverse per unire, dal centro al centro, una coppia di pali portanti per volta. In alternativa, si potrà usare un'unica, lunga traversa per unire più pali per volta. Le traverse dovranno essere fissate usando viti per legno da esterni. Adesso si possono aggiungere le assi verticali. I metodi di costruzione variano a seconda dello stile delle recinzioni in legno: quello più comune consiste in assi affiancate l'una all'altra con una distanza minima. Una volta realizzata la recinzione, si dovrà trattare il legno perché resista agli agenti atmosferici. Si possono utilizzare impregnanti, idrorepellenti, sigillanti a base di olio di semi di lino, vernici poliuretaniche oppure smalti per esterni contenenti silicone.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO