Cymbidium

L'irrigazione del cymbidium

Il cymbidium ha una tipologia d'innaffiatura che varia a seconda delle stagioni. Durante l'estate necessita di innaffiature frequenti, poiché il suo substrato non deve mai asciugarsi completamente. Pertanto quanto più le temperature - l'ideale per quest'orchidea è di 15/18° -saranno elevate tanto più frequenti saranno le annaffiature della pianta. Sebbene il cymbidium non abbia bisogno di un ambiente eccessivamente umido, il tasso costante di umidità si aggirerà sempre intorno al 50%, occorrerà però vaporizzare le foglie. Infatti il cymbidium è un'orchidea epifite, cioè ha radici aeree, e in natura cresce sulla corteccia degli alberi. Per questo motivo è abituato ad un tasso costante di umidità, che - qualora si trovi in appartamento - dev'essere ricreato artificialmente attraverso la vaporizzazione costante. D'inverno quest'orchidea cambia le sue esigenze perché entra nella fase del riposo vegetativo. Dall'autunno si inizierà a diminuire le dosi d'acqua, fino ad arrivare all'inverno. Durante il periodo invernale infatti, il cymbidium sarà sottoposto ad uno stop delle innaffiature e verrà coltivato in un ambiente luminoso. È molto importante che si rispetti questa fase di riposo del cymbidium per consentirgli una crescita adeguata.
Cymbidium pianta

Profi Bonsai/Fioraio di utensili Forbici/cesoie per potatura/klappbare germoglio/Bonsai di strumento/Piante di Schneider anche per fiori da taglio/particolarmente pistole Lame ergonomica Stampa rinforzo, colore: blu – Marca Ganzoo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,35€


Coltivazione del Cymbidium

Cymbidium fiore Il cymbidium è una delle specie di orchidee dalla coltivazione più semplice: perfetta per chi è alle prime armi. Non necessita di grandi e particolareggiate cure, è resistente, ed è capace di sopportare anche periodi di siccità. Per una coltivazione ottimale l'ideale è mantenere un substrato drenante, ma che riesca a trattenere anche l'umidità. Inoltre è importante tenere ben presenti le poche ed essenziali regole dell'innaffiatura: abbondante d'estate, scarsa d'inverno. Il cymbidium deve essere collocato in un luogo non eccessivamente caldo, e qualora aveste più esemplari, devono essere tenuti ad una buona distanza fra l'uno e l'altro per agevolarne la crescita. L'esposizione del cymbidium dev'essere soleggiata per favorirne la fioritura. È un'orchidea che sopporta bene il vento, per cui non c'è da preoccuparsi se viene esposta ad esso.

  • orchidee Le orchidee sono delle piante a fiore appartenenti alla famiglia delle Orchideaceae. Queste piante sono rinomate per la bellezza dei loro fiori e per il loro elevato valore ornamentale. Vengono usate ...
  • orchidee cymbidium Spesso si è abituati a pensare che la parte più importante delle orchidee siano i fiori. In realtà, tutte le componenti vegetali di questa pianta rivestono una particolare importanza per il suo sano e...
  • Vaso per orchidea L’orchidea è una pianta che vanta straordinaria diffusione anche in natura: è infatti una delle poche specie vegetali ad essere naturalmente presente in molti territori sia dell’Occidente sia dell’Ori...
  • fioreorchidea1_zps51526abc La natura ci ha regalato cose stupende. Tra queste, anche i fiori, elementi vegetali usati a scopo ornamentale e decorativo, ma anche per creare mazzi e bouquet in caso di occasioni speciali. Esiston...

Terriccio specifico per orchidee Vita Flor 10 Lt Professionale Alta Qualità AMDGarden

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,3€


Concimazione del Cymbidium

Orchidea cymbidium La concimazione del cymbidium dev'essere copiosa e regolare. Durante la fase di ripresa vegetativa la somministrazione dei fertilizzanti deve prediligere maggiori quantità di azoto. Invece, verso la fine dell'inverno è necessario introdurre nella coltivazione dell'orchidea dei prodotti liquidi con un alto tenore di potassio per favorirne la fioritura, e verrà diminuita la quantità di azoto. A seconda del substrato della vostra pianta le quantità di fertilizzanti utilizzate varieranno: si va da una percentuale di concimi dello 0,5% (se usati frequentemente) ad una riduzione progressiva nel caso di substrato non inerte. Pertanto controllate prima la tipologia di substrato che avrete scelto per la vostra orchidea e regolatevi in base ad esso. La concimazione va effettuata quando il vostro substrato sarà ancora umido, per evitare un'eccessiva concentrazione di sali minerali. Dopo all'incirca quattro o cinque concimazioni, si provvederà ad un'innaffiatura priva di concime per diminuire la concentrazione salina del substrato.


Le malattie

Fiore orchidea I cymbidium sono un magnifico esemplare di orchidea dalla gestione facile e immediata, e come tali non sono soggetti nemmeno a grandi malattie. Le cocciniglie possono attaccarsi alle foglie e ad i fusti, rallentando la crescita e rendendo le orchidee appiccicose e fuligginose. Ma basta qualche fungicida per spazzarle via. È bene evitare sbalzi di temperatura, di umidità o di illuminazione, perché potrebbero far perdere i boccioli ed i fiori. Nel caso in cui più foglie del cymbidium annerissero, bisognerebbe controllare le radici per verificare se si tratti di un problema di marciume radicale. Utilizzate un fungicida rameico per curare la pianta. Bisogna inoltre prestare attenzione all'esposizione: i cymbidium vanno tenuti in luoghi soleggiati ma senza che il sole danneggi la pianta bruciandone le foglie. Nel caso in cui durante la fioritura, i pidocchi infestassero i boccioli, sarà sufficiente spruzzare un insetticida. Mai esagerare con pesticidi e prodotti chimici! Il cymbidium se curato adeguatamente osservando le sue esigenze di innaffiatura e riposo, non darà alcun problema.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO