Tettoie per esterni

Arredamenti da giardino

La nostra società moderna ci ha portato, tra le altre tantissime cose che ci differenziano dalla società dei nostri padri e nonni, due cose che sembrano in totale contrapposizione tra loro, e che forse lo sono davvero. Si parla sempre infatti della globalizzazione, ovvero di quel fenomeno che porta tutto il mondo (spesso civilizzato e non) ad amare le stesse cose, le stesse musiche e gli stessi film, quindi a comprare gli stessi oggetti, che siano essi di utilità base o che siano dei plus alla vita quotidiana. La contrapposizione è la personalizzazione, cioè quella tendenza a rendere unico un oggetto per distinguerlo da quello di tutti gli altri. Forse non si tratta quindi di un totale contrasto, ma la personalizzazione si può vedere come un rimedio alla globalizzazione. In ambito quotidiano questo discorso si trasporta sull’argomento della personalizzazione del nostro spazio abitativo, che avviene attraverso l’arredamento: sia la nostra casa che il giardino che la circonda sono oggetto di un arredamento continuo, fatto di ripensamenti e perfezionamenti, traslochi interni e sostituzioni. Per quanto riguarda esclusivamente l’ambiente giardino, l’arredamento è una fase cruciale del suo allestimento, che però continua per quasi tutta la vita del giardino stesso, alimentata dalla passione e dalla cura del padrone del giardino stesso.
tettoia in giardino.

TecTake Pensilina Tettoia in policarbonato per porta o finestra per esterno 200x100cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,99€


Utilità degli oggetti

tettoia bianca.L’arredamento è un’azione, un qualcosa che bene o male tutti facciamo anche solo quando andiamo a sistemare un po’ la nostra stanza; però ci sono vari modi di arredare, ed in particolare in questa sede ne prendiamo in considerazione due. Il primo è arredare per rendere bello: esso è il classico modo di arredare, cioè seguendo il buon gusto ma soprattutto il nostro gusto, in quanto siamo a noi a vivere in quella casa (o stanza o altro). Il secondo modo di arredare invece è quello che lascia un occhio alla bellezza estetica, mentre l’altro occhio lo focalizza sull’utilità, sulla praticità di una soluzione. Questo secondo modo di arredare è quello che predomina per esempio nei giardini; essi sono sì una parte che eleva l’estetica della casa e che dà soddisfazione a guardarla, però si tratta anche di un luogo prezioso per tantissime persone, perché utilizzato sia come appoggio temporaneo (a volte però questo tempo determinato diventa indeterminato) ma soprattutto come luogo custode delle nostre passioni, di quei passatempi che ci rallegrano e distraggono impegnandoci. Ebbene, ciò vuol dire che il giardino non può essere un qualcosa che bada solo all’estetica, bensì deve avere un suo ordine, un senso di disposizione degli oggetti che possa tornare anche utile e pratico.

  • Accessori da esterno Una volta investiti risparmi ed energie nella decorazione e nell'arredamento del proprio spazio verde, è naturale il desiderio di poterlo vivere appieno per il maggior tempo possibile. Certamente i cl...
  • Mobili da esterno Arredare la propria abitazione non è solo un modo per renderla funzionale, ma anche per conferire ad essa personalità e carattere, in linea con i gusti del proprietario, che la renderà unica. Stessa f...
  • Mobili da giardino Il web si ritaglia ogni giorno spazio crescente nella quotidianità, divenendo strumento utile ed affidabile per compiere moltissime azioni differenti. Anche l’acquisto tramite il web si sta sempre più...
  • vano nascosto. Una piscina da posizionare in giardino è un qualcosa che tantissime persone desiderano, e per questo motivo lavorano duramente e risparmiano per anni per poi potersi permettere questo sogno. Perché ef...

TecTake Pensilina Tettoia in policarbonato per porta o finestra per esterno 150x100cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€


La tettoia in giardino

Uno degli oggetti di arredamento per giardini che sta acquisendo sempre più spazio commerciale nel settore è la tettoia per esterni: questa soluzione si rivela molto utile quando si vuole creare uno spazio con un giusto grado di riparo dagli agenti atmosferici, senza però occupare troppo spazio nel giardino e soprattutto senza imporre dei vincoli agli spostamenti, ovvero degli ostacoli come pilastri e simili. In effetti la tettoia si è molto evoluta rispetto al suo passato, che la vedeva come una struttura semplicemente poggiata su pilastri ai quattro angoli, e con un tetto che poteva essere sia piatto che ad angolo. Oggi, sia la predisposizione naturale dell’uomo moderno a badare maggiormente all’estetica, sia la ricerca tecnologica che ha scoperto materiali e tecniche di fabbricazione di grande qualità, hanno permesso alle tettoie per esterni (che poi in effetti sono le uniche, perché è impensabile una tettoia interna) di evolversi e di raggiungere un ottimo livello estetico, a fronte di qualità di utilità pressochè invariate, se non migliorate. La classica utilizzazione per le tettoie in giardino è quella di offrire riparo all’auto di famiglia e contemporaneamente a qualche attrezzo inerente l’automobile stessa (come un treno di pneumatici di riserva o simili) e ad altri oggetti di utilità per il giardino come il tosaerba, qualche sacco di concime.


Tettoie per esterni: Materiali e soluzioni

Le tettoie moderne sono molto diverse da quelle di una volta; esse erano molto più spartane, fatte generalmente in ferro e con tetto o in legno oppure in lamiera. Oggi la ricerca ha portato a tettoie che si sorreggono su due pilastri messi dallo stesso lato, una sorta di mensola: questa soluzione strutturale garantisce una maggiore libertà di movimento e quindi un guadagno di spazio sul lato dei pilastri “mancanti”, cosa molto apprezzata soprattutto in giardini di modeste dimensioni, che poi sono la normalità comune. A tutto ciò si può aggiungere una serie di idee ingegnose, frutto anch’esse dell’evoluzione percorsa dalla tettoia fino ad oggi; un esempio può essere l’utilizzazione di pannelli fotovoltaici sulla copertura della tettoia stessa: essi sono una comune copertura a livello di isolamento dagli agenti atmosferici, ma in più riescono a raccogliere una quantità di energia dal sole che per le strutture più grandi può arrivare a soddisfare la richiesta energetica dell’intera casa nell’arco della giornata. Ovvio che ciò richiede una certa spesa, ben ripagata però con l’energia guadagnata.



COMMENTI SULL' ARTICOLO