Olio di borraggine

L'olio di borragine

L'olio di borragine vanta innumerevoli proprietà. È un olio vegetale che si ottiene da un processo chiamato "spremitura a freddo", metodo che viene utilizzato per estrarre gli oli vegetali in maniera naturale, senza riscaldare il prodotto e senza ricorrere ad agenti chimici. Grazie alla presenza degli acidi gamma linolenico (omega 3) e linoleico (omega 6), di alcuni enzimi anti-invecchiamento e -secondo gli ultimi studi- dell'adrenalina, facilita il corretto funzionamento delle cellule dell'organismo e del cervello. Consigliato soprattutto dopo i 35 anni (quando la produzione degli acidi grassi comincia a diminuire) può aiutare a contrastare i disturbi legati agli squilibri del sistema ormonale, favorire il sistema cardiovascolare (facilitando il metabolismo della prostaglandina). Ma ha anche effetti benefici sul sistema respiratorio e immunitario. È utilizzato infine anche come antidepressivo, in quanto agisce sulla buona trasmissione neuronale e sul comportamento.
olio di borragine imbottigliato

Lozione per pruriti, irritazioni, rossori, desquamazione e iper sensibilità de cuoio capelluto - Bi Olio 5% Amminoacidi Collagenici (collagene) 5% Borraggine - 50 ml - con contagocce dosatore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 45,9€


Usi e controindicazioni della borragine

pianta di borragineLa pianta di borragine (Borago Officinalis) appartiene alla famiglia delle boracinaceae, spicca per i suoi bellissimi fiori blu con stami quasi corvini, (dal cui nettare le api ricavano un miele dall'aroma caratteristico) e la si può trovare ovunque fino a un'altitudine di 1000 m. Le borragine è molto utilizzata in cucina: si presta generalmente ai decotti, ma le sue foglie possono essere utilizzate (dopo la bollitura) anche per preparare e aromatizzare le pietanze più svariate. I fiori sono anch'essi commestibili, quindi si possono impiegare per la guarnizione di diversi piatti. Attenzione a non usare la borragine in caso di gravidanza e allattamento o se si è sotto cura di antiaggreganti piastrinici e anticoagulanti. Dopo gli ultimi studi sulla pianta, oggi la borragine viene infatti esclusivamente considerata per il suo estratto di olio essenziale ricavato dai semi (fonte di acidi grassi polinsaturi), questo perché i semi sono l'unica parte della pianta a non contenere alcaloidi pirrolozidinici, sostanze tossiche per il fegato presenti appunto nei fiori e nelle foglie.

  • olioborragine Viene comunemente definito “l’olio della bellezza e della lunga vita”, per le sue benefiche proprietà sui processi cellulari e sull’invecchiamento cutaneo. I suoi benefici effetti sono conosciuti fin ...
  • Frutto di Lime Il lime, o lumia, appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie aurantifolia.È un piccolo albero di forma irregolare, alto fino a 3-5 m, con rami provvisti di spine; le rad...
  • oliessenziali Gli oli essenziali sono dei composti che vengono estratti dalle essenze delle piante aromatiche. Non comprendono tutte le essenze delle piante, che vengono dette “acque aromatiche”, ma solo una piccol...
  • Olio di tea tree L'olio di tea tree è un prezioso estratto di pianta arbustiva (nome botanico Melaleuca Alternifolia), ottenuto tramite distillazione a vapore delle foglie dell’arbusto: le qualità migliori vengono dis...

Weleda Lozione Rosmarino Rivitalizzante Anticaduta Capelli 100 ml Contro Caduta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€
(Risparmi 2,3€)


Descrizione e curiosità sulla borragine

pianta di borragine nell'orto La borragine è una pianta annuale molto diffusa in Europa e nel Mediterraneo alta dai 15 cm a 1 m, la si può trovare sia su terreni incolti che non, ma la sua presenza è particolarmente rilevante nei pressi dei luoghi abitati e degli orti. Crescendo molto bene in aree molto diverse tra loro, la sua fioritura avviene pressoché tutto l'anno (in tempi diversi a seconda delle località). È una pianta erbacea ispida perchè dotata in tutte le sue parti di bianchi peli pungenti. Le foglie basali si presentano con un'evidente nervatura al centro e margine dentato, mentre quelle del fusto hanno un picciolo piccolo e sono più strette. Caratterizzata da bellissimi fiori azzurri a forma di stella con stami di un violetto molto scuro, è particolarmente indicata per abbellire giardini e balconi. Curiosità: la borragine e una pianta mellifera il cui nettare è molto gradito e ricercato dalle api, inoltre, gli antichi Romani la usavano come rimedio contro la malinconia.


Olio di borraggine: Coltivazione della borragine

primo piano pianta di borragineLa borragine è una pianta di semplice coltivazione perché cresce su ogni tipo di terreno, la sua vasta diffusione poi l'ha resa anche abbastanza adattabile ai diversi tipi di clima e per questo resistente alla siccità e (se il clima non è troppo rigido) al gelo. La semina si effettua generalmente in primavera su terreni fertili e morbidi, ma germogliando spontaneamente anche su terreni incolti in tutte le stagioni, la borragine si può coltivare praticamente tutto l'anno. Per tali ragioni non necessita nemmeno di particolare cura, infatti basta solo annaffiarla più spesso nei periodi più caldi.La coltivazione in orto e in vaso è facilissima, l'unica raccomandazione è scegliere luoghi completamente assolati. Nel primo caso basta porre i semi ad una profondità di 10-15 cm distanziandoli sufficientemente uno dall'altro, se invece la borragine è già presente basterà utilizzare le piantine generate dai semi caduti a terra. Se si desidera invece coltivarla in vaso assicurarsi che questo sia abbastanza capiente, curando particolarmente il drenaggio. I germogli si svilupperanno spontaneamente.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO