Olio di semi di lino

Derivati naturali

La natura è una macchina straordinaria che ha creato noi e tutto ciò che ci circonda e che costituisce il mondo in cui viviamo e senza il quale non potremmo vivere. Ebbene, proprio per il fatto che la vita dell’uomo è da sempre in evidente e stretta simbiosi con la natura (il fatto che attualmente abitiamo nelle città non è un dato di fatto che annulla questa osservazione, perché tutto il mondo è natura ed essa è sempre presente), egli ha sempre cercato di ottenere il massimo possibile dalla natura stessa. Infatti è da tempo immemore che il comune essere umano si prodiga in ricerche per giungere a capire come un animale, una pianta, una pietra o un terriccio può aiutarci. Certo, siamo partiti da livelli qualitativi bassi e metodologie un po’ grossolane come quelle che si tenevano nel MedioEvo con le ricerche empiriche, gli esperimenti di alchimia e quant’altro, ma attualmente l’uomo è in grado di ricercare fin nel DNA di ogni organismo vivente ciò che può essere utile, e speriamo di trovare la soluzione quanto prima ai maggiori problemi che purtroppo affliggono l’uomo, con le malattie in testa chiaramente. Molto utili potrebbero essere i derivati naturali, che nascondono sicuramente tante cose positive.
semi di lino

Olio di Semi Di Lino - 1 Litro - 100% Puro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,95€


Olio essenziale

olio di semi di linoNel corso dei secoli l’uomo ha trovato tantissimi metodi con cui “prendere” ciò che la natura poteva concedere; dipende molto sia da ciò che si vuole ottenere e sia dal materia di base, ed alcuni esempi potrebbero essere la carbonella per le nostre braci, il cui start si ha con del legno ed il cui finish è comunque un materiale solido, solo che ha determinate qualità chimico-fisiche tali da permettere una combustione come noi la desideriamo. Quando si tratta di prodotti che l’uomo deve assumere (sia come medicinale vero e proprio e sia come toccasana per la salute) e che sono derivati dal mondo vegetale, una delle forme più comuni è in assoluto l’olio essenziale. Esso è un estratto vegetale che assume molto spesso le sembianze di un olio per via del contenuto in cellulosa, lignina ed altre sostanze che quasi tutte le piante possiedono. In effetti gli oli essenziali sono oli in tutto e per tutto, ovvero hanno una densità abbastanza elevata (non elevatissima perché il mercurio è quasi imbattibile per esempio, però hanno peso specifico superiore dell’acqua) e delle colorazioni limpide ma non chiare, che vanno dal giallo al rosso, passando anche per il verde.

  • Frutto di Lime Il lime, o lumia, appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie aurantifolia.È un piccolo albero di forma irregolare, alto fino a 3-5 m, con rami provvisti di spine; le rad...
  • oliessenziali Gli oli essenziali sono dei composti che vengono estratti dalle essenze delle piante aromatiche. Non comprendono tutte le essenze delle piante, che vengono dette “acque aromatiche”, ma solo una piccol...
  • Olio di tea tree L'olio di tea tree è un prezioso estratto di pianta arbustiva (nome botanico Melaleuca Alternifolia), ottenuto tramite distillazione a vapore delle foglie dell’arbusto: le qualità migliori vengono dis...
  • Girasole Il girasole è un fiore altamente ornamentale, che associa al suo fascino e all’inevitabile impatto legato alla sua mole anche importanti qualità benefiche per la cura del corpo. Dal girasole, infatti,...

Germinal Bio Olio di Semi di Lino - 3 pezzi da 250 ml [750 ml]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,97€


Olio di semi di lino

Il lino è una pianta molto famosa per via della fibra tessile che si ottiene facilmente da essa; la qualità più diffusa (il “linus usitatissimus”) era già nota agli Egizi, ai Fenici ed ad altri popoli antichi, che avevano imparato come coltivare e far rendere al massimo questa pianta annuale che in naura cresce spontaneamente. La fibre che se ne deriva è considerata di altissima qualità ed è molto ricercata; ma la pianta di lino si è scoperto avere altre qualità, come per esempio quelle contenute nell’olio derivato dai suoi semi: l’olio di semi di lino è un vero concentrato di proteine, lipidi “buoni” ed altre sostanze (come gli acidi omega 3) che aiutano il corpo umano a funzionare meglio ed a preservare le proprie funzionalità a lungo. Soprattutto se consideriamo che importanti sostanze nutritive come gli omega 3, gli omega 6 e la vitamina F (tutte e tre contenute nell’olio di semi di lino) non sono né producibile né sintetizzabili dal corpo umano, capiamo che è davvero importante conoscere alimenti e sostanze in generale che le contengono. C’è da precisare che soprattutto gli omega 3 sono presenti anche nell’olio di pesce, che anzi ne possiede in quantità maggiore, ma trovarle nell’olio di lino è positivo perché amplia la fascia di alimenti con tali caratteristiche positive, in modo da poter variare l'alimentazione (cosa importantissima) senza perdere alcun beneficio.


Consumo e qualità

Il consumo dell’olio di semi di lino può avvenire in più modi, a seconda della forma con cui viene venduto; diciamo che nella maggior parte dei casi si trovano due forme, ovvero l’olio e le compresse. In entrambi i casi bisogna attentamente leggere le istruzioni riportate sulla confezione, perché non si può dire un quantitativo valido per tutti dato che ogni prodotto ha la propria densità ed il proprio contenuto specifico. La cosa importante è che l’olio di semi di lino è assimilato al meglio quando è assunto lontano da carni rosse ed altri grassi animali, mentre va benissimo la carne bianca (infatti spesso si usa come condimento per insalate e pollo). Un effetto secondario ma comunque importante dell’olio di semi di lino è quello lassativo: esso ha un alto contenuto di fibre e, come tutti i cibi che le contengono, se assunti con abbondante acqua possono aiutare di molto la motilità intestinale e quindi favorire la depurazione regolare. Ebbene, giunti a questo punto non ci resta che citare un aspetto negativo non del prodotto olio di semi di lino ma del suo modo di produzione: esso infatti perde tante delle sue qualità se esposto a temperature elevate, quindi si consiglia di metterlo sempre a crudo sui cibi e mai utilizzarlo per friggere o operazioni simili.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO