Fiori veronica

I fiori di veronica: caratteristiche

Leonard Fuchs, un botanico tedesco, fu uno dei primi studiosi a ribellarsi alle classificazioni greche allora di uso comune, iniziò una descrizione completa delle nuove piante scoperte corredandole degli usi relativi. Il genere veronica fu coniato appunto da Fuchus che ne descrisse il genere e la specie allora conosciute in una stupenda opera chiamata De historiam stirpum. La veronica officinalis, pianta diffusa un poco ovunque, ha un certo interesse in farmacologia. I fiori di veronica, infatti, vengono essicati ed hanno proprietà espettoranti e vulnerarie. I fiori di veronica iniziarono ad avere una grande risonanza nel campo medico e scientifico soprattutto nel 1500 e nel 1600. Tra i fiori di veronica ci sono quelli di veronica lutea diffusi nelle Alpi orientali. I fiori della veronica lutea sono gialli dotati di racemi ricadenti e sbocciano durante la stagione estiva in zone d'ombra.
fiori di veronica

Rosa stabilizzata rossa in ampolla di vetro soffiato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,9€


I fiori di veronica: da azzurro chiaro a scuro

veronica spigataTra i fiori di veronica si ricordano quelli di veronica gentianoides che sono di origine caucasica, sbocciano nel mese di maggio, sono di colore azzurro porcellana riuniti in grappoli terminali. Sono fiori che in genere sbocciano sulle bordure. I fiori di veronica incana sono tipici dell'Europa orientale sono piccoli ed azzurri. La propagazione delle varie specie di veronica si effettua mediante la divisione dei cespi più folti e lasciati in terra indisturbati per diversi anni. Nei mesi di marzo e di aprile si tolgono da terra e poi si prelevano i germogli laterali che solitamente sono i più forti e i più sani. Vanno trapiantati subito e messi a dimora. Si possono eseguire anche delle talee con germogli laterali da invasare con terriccio organico e trapiantarli a dimora la primavera dell'anno seguente.

    Sementi per prato di Margherite Franchi Confezione da 100 grammi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


    I fiori di veronica e l'estate

    fiori di veronica di giugnoE' la stagione estiva quella che vede sbocciare i bei fiori di veronica. I colori secondo la specie sono rosa, azzurro vivo, bicolori, azzurro porpora, bianchi, azzurro lavanda. I fiori di veronica hanno una corolla tubolosa che possono essere solitari o riuniti in racemi terminali. Le infiorescenze vanno asportate dopo la fioritura, quando sono appassite. Fra le molte varietà di questa pianta, alcune delle quali sono adatte per i giardini rocciosi, si ricordano la Rosea; la Shirley Blue; la Trehane. Come tutte le piante anche questa per dare fiori rigogliosi ha bisogno di un terreno ben drenato. I fiori di veronica sbocciano in posizioni fresche. Le piante per dare il meglio di se hanno bisogno di un terreno che sia concimato durante tutto il periodo vegetativo. Le piante vanno annaffiate periodicamente perchè il terreno deve essere mantenuto sempre umido.


    Fiori veronica: I fiori di veronica: le proprietà curative

    tisana con fiori di veronica I fiori di veronica sono originari del continente nord americano col tempo però si sono diffusi in Europa e in Asia. I fiori di questa pianta sono impiegati soprattutto per ornare ville e giardini. La tradizione popolare vuole che a questi fiori fosse dato il nome Veronica per onorare la santa, la pia donna che vedendo Gesù trasportare la croce, gli deterse il corpo e il volto. I fiori di veronica hanno molteplici proprietà curative e possono essere impiegati per calmare alcuni disturbi a carico dell'apparato respiratorio. Dalle laringiti alle faringiti fino alla bronchite. I fiori di veronica essicati sono utilizzati anche per dare sollievo ai disturbi gastrici. In alcuni casi i fiori di questa pianta vengono usati anche in caso di leggere scottature. Utilissimi risultano per depurare l'organismo. Bevuti sotto forma di tisana i fiori di veronica hanno proprietà astringenti e diuretiche.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO