Lavanda fioritura

vedi anche: Lavanda

Lavanda fioritura

La fioritura della lavanda non avviene in un periodo dell’anno preciso: tutto dipende, infatti, dalla varietà della pianta, dal luogo in cui si trova, dal clima, dalla latitudine e dall’altitudine. Generalmente, tuttavia, la nascita dei fiori avviene in estate, a partire da giugno fino alla fine di agosto. La lavanda è uno dei simboli della Francia, in particolare della regione della Provenza, dove viene coltivata moltissimo e dove è possibile vedere delle vere e proprie distese viola profumatissime. Per poterle ammirare, però, bisogna andare al momento giusto: nella valle della Drome, Diois, ad esempio, la fioritura avviene a metà giugno fino a metà luglio, quando inizia la raccolta; nella valle di Buëch, invece, i primi fiori spuntano a fine giugno e durano poco, fino ai primi di luglio. Nelle zone di Mont, Ventoux e della Haute Provence, infine, la fioritura inizia a giugno e dura fino ad agosto.
Un distesa di lavanda fiorita in Provenza

Vivai Le Georgiche PEROVSKIA ATRIPLICIFOLIA BLUE SPIRE (SALVIA SIBERIANA)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,6€


Lavanda caratteristiche fioritura

Fiori di lavanda La lavanda è una pianta erbacea sempreverde che cresce spontanea in tutta l’area mediterranea. Anche le sue stesse foglie sono profumate, oltre ad essere molto strette e molto lunghe. I fiori, invece, sono piccolissimi, profumatissimi e di un colore che varia dal violetto chiaro al viola blu: i fiori sono molto vicini tra loro e crescono in lunghe spighe che si mischiano alle foglie, formando un vero e proprio cespuglio. Alcune specie nate da ibridi hanno i fiori rosa o bianchi, ma è il viola il colore tipico di questa pianta rustica dalla facile coltivazione. Una pianta di lavanda raggiunge al massimo gli 80 centimetri di altezza. Può essere coltivata in vaso ma, se si ha un giardino molto grande, conviene piantare diverse piante vicine, riunite in aiuole o in file come piante da bordura, così da poter godere in estate dello splendido spettacolo della loro fioritura, che vivacizza qualsiasi spazio verde, oltre a rendere l’aria fragrante e profumata.

    Ombrello Parasole Cinese di Bamboo con Susino in Fiore su Blu Maya

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,08€


    Come coltivare la lavanda per ottenere una buona fioritura

    Coltivazione di lavanda Essendo una pianta rustica, la lavanda resiste molto bene sia al caldo estivo che al freddo invernale. Solo nei casi di gelate frequenti è meglio coprirla con del tessuto specifico per piante; in generale, per ottenere una buona fioritura, è necessario piantarla in zone soleggiate e ventilate. Il suo clima ideale è asciutto e molto caldo, non a caso le sue origini sono mediterranee. Si adatta bene a qualsiasi tipo di terreno, anche se preferisce quelli calcarei e soprattutto poco umidi; non bisogna infatti annaffiarla troppo e troppo spesso, bisogna sempre aspettare che il terreno si asciughi bene prima di fornire altra acqua. In primavera si può fornire del concime specifico, ma senza esagerare; alla fine dell’estate, dunque dopo la fioritura, si possono praticare delle talee per creare nuove piante, asportando dei rametti di 10 centimetri che vanno poi messi in un composto formato da torba e sabbia. Per avere una bella fioritura bisogna anche stare attenti ai funghi, che attaccano spesso le foglie alla base: li si riconosce da piccole macchiette gialle, che vanno curate con prodotti specifici.


    Lavanda varietà e fioritura

    Un cespuglio di lavandaDalla lavanda si estraggono delle sostanze usate in diversi prodotti, da quelli erboristici, fino ai profumi, ai saponi e alle essenze per la casa. Coltivando una pianta di lavanda in giardino è possibile creare le proprie essenze per gli armadi, raccogliendo i fiori e mettendoli a seccare in un sacchettino, che poi andrà riposto tra i vestiti. Esistono diverse varietà di lavanda: la angustifolia è la lavanda comune, che ha sulle foglie uno strato di peluria che le rende argentate e che esiste anche in una varietà nana, alta solo 40 centimetri. Per creare delle siepi fiorite conviene optare per la grey edge, perché cresce velocemente ed è molto rigogliosa; la lavanda lanata, invece, è caratterizzata da una peluria molto più abbondante rispetto a quella angustifolia, uno strato che ricopre di bianco le foglie. La lavanda dentata ha le foglie con i margini appuntiti e irregolari: è più delicata rispetto alle altre, non sopporta il freddo ma, se cresce in climi miti, la sua fioritura può durare anche tutto l’anno. In ogni caso, il periodo migliore per mettere a dimora la lavanda è la primavera o, al massimo, l’autunno, nei climi particolarmente caldi.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO