Malattie dei pomodori

Ruggine e muffa grigia

Se notate nella pianta strane macchie scure che tendono a colpire le foglie, dovrete intervenire subito. Con molta probabilità le vostre piante di pomodori sono state colpite dalla ruggine. Le macchie scure possono arrivare ad interessare anche i frutti della pianta, ed un intervento tempestivo potrà permettere di salvare una buona parte del raccolto. Uno dei sistemi più utilizzati per debellare la ruggine è costituito da un funghicida apposito, da acquistare nei centri specializzati di giardinaggio. Sempre macchie sulle foglie, di colore grigio-marrone, sono i sintomi di un attacco di muffa grigia. Particolarmente attiva in ambienti umidi, la muffa grigia attacca le foglie provocandone il distaccamento dalla pianta. Per cercare di prevenire questo inconveniente è importante predisporre il terreno donandogli un buon drenaggio prima della messa a dimora dei pomodori.
Pomodori malati

OUNONA Clip Fissaggio di Pianta Giardino Pomodoro Traliccio Clips 100pcs (Bianco)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,59€


Peronospera e septoriosi

Malattia pomodori Se la stagione è particolarmente umida, con piogge frequenti, è possibile che le nostre piante di pomodori vengano attaccate dalla peronospera. Si tratta di una malattia fungina che attacca le foglie, provocando delle macchie biancastre, ed i frutti, provocando macchie scure. Macchie sulle foglie anche in caso di attacco di septoriosi. Se si verifica questa malattia le macchie sulle foglie assumeranno una forma tondeggiante con dei piccoli puntini al loro interno. Anche in questo caso le foglie sono destinate a seccarsi in breve tempo. Gli interventi sono possibili, in entrambi i casi, con fungicidi specifici, acquistabili nei centri agrari più attrezzati. Per prevenire la peronospera inoltre, può essere utile prevedere una zona ben drenata in cui mettere a dimora le piantine di pomodori, che faciliti lo scorrimento dell'acqua.

  • Pianta pomodoro Il pomodoro, nome scientifico Solanum lycopersicum, appartiene alla famiglia delle Solanaceae; è una pianta originaria del Sud America, importata da Cristoforo Colombo e dalle sue missioni. Ha larga d...
  • coltivazione pomodori Per coltivare pomodori è richiesta un'irrigazione abbondante, anche se bisogna prestare attenzione a non eccedere per evitare la comparsa di problematiche fitosanitarie. Per questo motivo, basta adott...
  • pomodori Le semenze vanno piantate circa sei settimane prima della fine dell’inverno. Vanno posizionati a due centimetri di profondità in vasi di piccole dimensioni. Dopo che sono germogliati hanno bisogno di ...
  • Pianta pomodori Il pomodoro (nome scientifico Solanum Iycopersicum) è originario dell'America Latina, portato nel vecchio Continente da Cristoforo Colombo. Le coltivazioni di pomodori sono ormai diffuse in tutto il m...

SOLFATO DI RAME GRANITELLO 98-99% DI PUREZZA IN CONFEZIONE DA 10 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59€


Il pericolo viene dal terreno

Malattia verticillium Il Verticillium è un fungo che vive nel terreno, in grado di attaccare le piante di pomodori attaccandone le basi. In questo modo la pianta colpita viene privata della possibilità di attingere dal terreno sia l'acqua che le varie sostanze nutritive necessarie per la sua corretta crescita. Le piante di pomodori colpite da Verticillium presentano le foglie accartocciate e di un atipico colore giallastro. Oltre ad intervenire con un buon prodotto fungicida in questo caso è importante prevedere un'integrazione al trattamento con del concime azotato, aumentando notevolmente anche la frequenza e la quantità di acqua da erogare alle piante di pomodori. In questo modo, oltre a debellare il fungo responsabile del deperimento, permetteremo alle nostre piante di pomodori una ripresa più veloce nel tempo.


Malattie dei pomodori: Prevenzione perfetta

Pomodori grappolo Coltivare piante di pomodori può rappresentare una grande soddisfazione per gli appassionati di agricoltura. A seconda delle varietà e delle zone climatiche però, le piante possono essere soggette all'attacco di molte malattie. Per questo motivo, al fine di ottenere i risultati sperati, è sempre importante effettuare attenti monitoraggi ed attuare tutte le procedure ed i comportamenti che permettano di prevenire l'insorgenza delle malattie più diffuse. Poche semplici regole da seguire, che permetteranno anche agli appassionati meno esperti di portare in tavola ottimi e succosi pomodori. Dedicare alle piante il tempo necessario per le irrigazioni e per i controlli periodici da effettuare, assicurarsi che non vi siano attacchi fungini in corso, intervenire prontamente ai primi segni di malattie con prodotti appositi da utilizzare nei dosaggi consigliati, sono piccoli gesti che consentiranno di assaporare tutta la delicatezza di uno dei prodotti principi dell'estate.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO