Limone in vaso

Il limone

Il limone è una pianta che appartiene al genere Citrus, e si pensa che derivi da un'ibridazione avvenuta in natura tra due altre specie di agrumi. Anche se alcuni studiosi sostengono che fosse conosciuta già nell'antica Roma, in realtà essa è originaria della Cina e sarebbe giunta in Italia solo in epoca medievale, intorno al decimo secolo. In un primo tempo era usata solo a scopo ornamentale; in seguito si iniziò a consumarne i frutti. In natura esistono tantissime varietà diverse di limone, che si possono differenziare per certe caratteristiche morfologiche, ma non molto nella sostanza. In Italia non è inusuale vedere nei giardini delle piante di limone in vaso: infatti gli alberelli sono belli a vedersi, con foglie verdi e fiori bianchi in primavera. Possono raggiungere anche i sei metri di altezza, e dare frutti due volte l'anno.
Illustrazione botanica di diverse varietà di Citrus

Kit pianta limone 4 stagioni in vaso con cappuccio protettivo e concime idrosolubile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,99€


La pianta di limone in giardino

Piante di limone in vaso L'albero del limone, dunque, può essere piantato in giardino, ma si può anche tenere in vaso, in modo tale da poterlo meglio difendere dai freddi invernali. Ciò che è fondamentale, affinché la pianta del limone in vaso cresca rigogliosa e soprattutto dia i suoi frutti, è che abbia molte ore di luce solare durante il giorno, che sia sempre riparata dai venti e dalle intemperie, e che non subisca mai gelate o bruschi abbassamenti della temperatura atmosferica. L'ideale sarebbe posizionare il vaso in un angolo del balcone, o della casa, esposto al sole e riparato dall'aria. La pianta di limone in vaso può essere acquistata ancora giovane in un vivaio, ma si può anche svilupparla da un seme di un limone che si ha in casa. Prima di procedere è bene scegliere il vaso giusto, e comporre il terriccio adeguato.

    LUPINI MACINATI DA 1 KG

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,4€


    Come piantare il limone

    I germogli di una piantina di limone in vaso Per prima cosa, si deve scegliere un vaso che abbia almeno 30 centimetri di diametro. Si dovrebbe anche avere cura di sceglierlo in terracotta o in argilla, e non in plastica. Il terriccio deve essere ricco di sostanze nutritive tanto animali che vegetali che minerali. Il seme va interrato e poi annaffiato con regolarità: la pianta del limone in vaso ha infatti bisogno costante di acqua, e preferisce i luoghi dove c'è umidità, ma si deve sempre evitare che l'acqua ristagni, svuotando periodicamente il sottovaso. Dopo quattro o sei settimane, la piantina comincerà a germogliare e a spuntare dal terreno: quando sarà arrivata ad un'altezza di 12-15 centimetri, la si potrà rinvasare in un vaso più grande. Come si diceva, il luogo della messa a dimora deve essere scelto con cura, affinché la pianta di limone in vaso non soffra il freddo, o carenza di luce.


    Limone in vaso: Come curare la pianta del limone in vaso

    Il giallo frutto dell'albero di limone Le piante di limone in vaso hanno necessità di essere rinvasate una volta ogni due o tre anni, quando sono giovani, e poi, man mano che invecchiano, ogni quattro anni. Questa operazione serve a fornire del terriccio con maggiori virtù nutritive e a permettere alle radici di espandersi. Tale procedura va eseguita fino a che l'albero viene messo in un vaso con diametro di 80 centimetri, dopo di che non sarà più necessario. Durante la primavera, per favorire lo sviluppo dei frutti, si può fornire alla pianta del limone in vaso del concime ricco di azoto e potassio. La potatura invece va fatta tra febbraio e marzo, e non deve essere troppo drastica, ma servire solo a dare ariosità e luce alla chioma. Coltivando una pianta di limone in vaso si deve fare molta attenzione ai parassiti: questo albero è soggetto soprattutto agli attacchi della cocciniglia, e di un fungo che fa ingiallire le foglie.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO