Potatura bosso

Bosso

Il Buxussempervirens, comunemente conosciuto come Bosso, è un arbusto sempreverde che cresce spontaneamente nelle zone asiatiche, nell’Europa e nell’Africa. Non presenta dimensioni molto grandi, raggiunge circa i tre metri d’altezza e le sue foglie sono picciolate, opposte e coriacee. Il bosso è una pianta molto conosciuta ed utilizzata per la creazione di siepi o semplicemente per abbellire i nostri giardini. Tutto ciò è reso possibile dal suo particolare portamento. Il bosso è un tipo di pianta che può essere coltivata sia in vaso che in piena terra, si adatta facilmente ai vari tipi di coltivazione. Al genere Buxus appartengono tante diverse specie ed, ognuna di essa, si presta bene per l’utilizzo a scopi decorativi sia per gli appartamenti che per i giardini. Il portamento di questa pianta rende sicuramente le cose più facili ma il processo più importante è di certo la potatura. Il bosso può ricevere dalle due alle quattro potature nell’arco di un anno. Ogni intervento di potatura ha un fine ben preciso: si pota per accorciare i rami diventati troppo lunghi, si pota per dare forma alla chioma e renderla, esteticamente, bella e ordinata oppure si pota per rafforzare la struttura in modo tale da essere pronta nel superare l’inverno o l’estate.
piante bosso potate

GRÜNTEK Cesoia Troncarami Professionale T-REX 765 x67 a doppio cricchetto GEAR-drive. Prezzo di lancio!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,98€
(Risparmi 7,97€)


Quando potare

bossoCome già scritto precedentemente, il Bosso, può essere potato dalle due alle quattro volte in un solo anno. Generalmente le potature vanno effettuate all’inizio del periodo estivo e all’inizio del periodo autunnale. Nel periodo estivo le potature possono essere anche varie, il tutto dipende dalla velocità di crescita della pianta e dalle condizioni in cui ci si trova. Il periodo primaverile e quello estivo sono i periodi in cui la pianta cresce di più ed è per questo motivo che le potature sono più frequenti in quelle stagioni. Ogni intervento di potatura che viene effettuato nel periodo estivo e nel periodo autunnale riguarda esclusivamente la forma della chioma, la cosa importante è modellarla e renderla compatta ed omogenea. Tutti gli altri interventi di potatura che vengono eseguiti nel corso dell’anno sono quelli che riguardano la crescita in eccesso di alcuni rametti. Osservare le nostre piante è importantissimo, oltre a notare che la pianta ha perso forma e che quindi ha bisogno di essere potata dovremmo controllare anche il suo stato di salute. Le potature servono anche a rimuovere quelle parti della pianta danneggiate in modo tale da salvare quelle ancora sane.

  • potare3-1 Per ottenere una maggiore resa estetica e produttiva, si ricorre spesso a delle tecniche colturali che prevedono l’asportazione di alcune parti della pianta. L’asportazione delle parti vegetali, come ...
  • vite a spalliera Un giardino di casa è un luogo talmente personale che ogni proprietario (o comunque ogni persona che lo abita e lo gestisce) è libero di arredarlo in qualsiasi modo desideri, così come è libero di col...
  • ortensia in fiore Un giardino, tra le sue tante facoltà positive, ha quella importantissima di donare una nuova luce ed un nuovo splendore a tutta la casa; secondo statistiche sull’argomento, tanti possessori di giardi...
  • risultati buona potatura Gli alberi sono una parte dell’incredibile mondo vegetale che ci circonda; essi sono tra le manifestazioni più complete e maestose della Natura, capaci di superare le dimensioni dei nostri moderni gra...

Cesoie Potatura Tradition - 33 cm - Acciaio e inox

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,98€


Cosa potare

Come già scritto precedentemente, ogni intervento di potatura, viene eseguito per uno scopo ben preciso. Tralasciando le potature effettuate per creare una chioma bella, ordinata e compatta, esse, vanno eseguite anche per migliorare lo stato di salute della pianta. A questo punto ci chiediamo cosa va rimosso e cosa va lasciato. Vanno rimosse sicuramente tutte quelle parti di pianta che intralciano una qualsiasi attività (dato che il Bosso viene utilizzato molto nei giardini e per la creazione di siepi e bordure), vanno rimossi i rami secchi o malati in modo tale che le altri parti della pianta non si ammalano, vanno tolti quei rametti cresciuti fin troppo da intralciare la crescita di altri rami, vanno rimossi i boccioli che non si sono sviluppati e vanno rimosse anche le foglioline ormai secche o danneggiate. Tutto quello che non abbiamo detto, ovviamente, sono le parti di pianta che vanno “salvate” e lasciate. Attraverso le potature, rimuovendo le parti secche e danneggiate della pianta, si garantisce ad essa un ottimo stato di salute ed un altrettanto sviluppo. Per farle crescere nel migliore dei modi, le piante, vanno curate proprio come una mamma presta le giuste attenzioni al proprio figlio.


Potatura bosso: Come potare

Per effettuare le potature ci si serve di attrezzi specifici da reperire in un qualsiasi punto vendita che si occupa di giardinaggio. Gli attrezzi che vengono utilizzati per effettuare i tagli devono essere puliti e disinfettati possibilmente alla fiamma sia prima che dopo l’uso, altrimenti, si rischierebbe di provocare infezioni e malattie alle nostre piante. I tagli che vengono eseguiti devono essere dei tagli netti, bisogna evitare di creare sfilacciature perché potrebbero risultare dannose e potrebbero favorire gli attacchi parassitari. Queste piante si potano meglio se si utilizzano delle cesoie manuali, quelle elettriche rischiano di essere troppo dannose ed aggressive. Se si ha pazienza, passione e soprattutto fantasia, con le cesoie manuali, è possibile creare delle forme particolarissime. Generalmente vanno rimosse prima le parti danneggiate della pianta e poi si passa alle parti troppo cresciute. Si consiglia di effettuare le potature in una giornata in cui non ci sia il sole, i suoi raggi rischierebbero di bruciare le foglie. Si ricorda che prima di effettuare le potature, le piante di Bosso, vanno annaffiate abbondantemente. Se non si è un esperto di potature e la forma scelta è molto particolare, si consiglia di affidarsi ad una qualunque persona più esperta in campo. Dei tagli errati potrebbero compromettere lo stato di salute della nostra pianta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO