Potatura rose

vedi anche: Potare rose

Quando eseguire la potatura

Chi non ha almeno una pianta di rose nel proprio giardino? E chi non si è mai chiesto come prendersene cura nella maniera più adeguata? La rosa è certamente la pianta che rende più vivo e colorato il giardino. Ma averne cura è un processo delicato e particolare, proprio come delicata e particolare è la pianta di rosa. La potatura di questa specie è l'operazione basilare da eseguire se si vuole incrementare la fioritura della pianta. Innanzitutto, la cosa principale da ricordare è che la pianta di rosa non va potata nei primi due anni di vita. Questo per permettere alla stessa di crescere ed infoltirsi in maniera abbondante. In linea di massima, negli anni successivi ai primi due, si effettuano tre potature, in tre differenti periodi dell'anno: una potatura invernale, una estiva e, infine, una autunnale.
Potatura rose estiva

Cesoie da Potatura Professionali Z-25 PREMIUM: Forbici da Giardinaggio Forgiate in Teflon antiaderente. Cesoia da Giardino di Alta Qualità

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 10,86€)


Periodi di potatura

Potatura rami secchi Normalmente, la potatura delle rose si effettua ciclicamente in tre periodi differenti dell'anno: in inverno, in autunno e in estate. Nelle prime due stagioni, la potatura delle rose viene eseguita in un momento in cui la pianta è oramai lontana dalla stagione della fioritura. Si interviene per eliminare tutte quelle parti danneggiate, soprattutto dalle temperature. In particolare, nella stagione autunnale le foglie appassite, invece nella stagione invernale i rami ormai secchi e rovinati. Al contrario, la potatura nella stagione estiva viene effettuata quando la pianta di rosa si trova ancora nel periodo di fioritura. Durante questa operazione si eliminano prevalentemente tutti i fiori appassiti per ripulire la pianta da parti ormai secche, favorendo così una nuova e più proficua fioritura.

  • rose La potatura è una pratica colturale che riguarda diverse specie di piante, anche le nostre amate rose, da sempre considerate le “regine” del giardino. Le finalità di potatura, nelle rose, sono del tut...
  • Roselline in vaso Piccole e colorate, le roselline conservano tutto il fascino delle tradizionali rose in una pianta più piccola e raccolta ma di uguale bellezza, molto diffusa per la coltivazione in appartamento oppur...
  • Rose a cespuglio Le rose sono le piante fiorite più diffuse nei giardini e forse più ricche di fascino, complice l'esistenza di moltissime varietà che permettono una scelta in linea con qualsiasi tipo di ambiente e di...
  • Rosa tea Proveniente dalla Cina, la rosa tea è forse la più conosciuta tra le rose, nonchè la più apprezzata per il fascino dei suoi fiori e per via della varietà che essa è in grado di offrire: le specie ibri...

GRÜNTEK Forbici da Potatura Bonsai Fiori Rose Giardino COLIBRI 170mm. Lame in Acciaio Inox con lega di zinco. Cesoie Forbici con taglio Bypass

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,96€
(Risparmi 5,99€)


Modalità di potatura

Coltivazione rose Nella potatura delle rose è di fondamentale importanza la modalità con la quale viene effettuato il taglio di recisione. Questo è uno dei parametri da tenere sempre in considerazione se si vuole portare a termine un'operazione ottimale e con dei risultati davvero eccellenti. Inoltre, tenere presente tutte le accortezze necessarie, serve anche ad evitare l'insorgere delle muffe e dei funghi nelle aree del taglio. Il taglio da potatura delle rose deve essere eseguito in direzione diagonale e in maniera precisa. Questo permette alla pioggia di scivolare via facilmente, evitando così il formarsi di ristagni, che farebbero marcire quella zona. Inoltre, bisogna tener chiaramente presente che il taglio non deve essere effettuato troppo a ridosso della gemma, bensì tra l'inizio del ramo e la gemma.


Potatura rose: Consigli

Strumenti potatura Come accennato all'inizio, la potatura delle rose è un'operazione molto delicata, essendo questa specie di pianta assai particolare. Per questo motivo è necessario seguire un protocollo operativo e tecnico ben organizzato e mirato. Uno degli aspetti fondamentali per garantire la riuscita di questa delicata operazione, è la scelta della strumentazione di lavoro più adeguata. Gli strumenti devono, inoltre, essere necessariamente affilati, permettendo così di eseguire tagli precisi e netti, evitando sbavature. Di fondamentale importanza è anche il fattore pulizia. Gli strumenti da lavoro devono, infatti, essere necessariamente puliti e sterilizzati (dalle cesoie ai guanti dell'operatore). Mantenere delle condizioni di pulizia, permetterà così di prevenire il contatto tra la pianta e i patogeni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO