Costruire un gazebo

Costruire un gazebo: progetto e materiali

Prima di costruire un gazebo dovete aver messo il progetto sulla carta. Per prima cosa, quindi, procuratevi le misure esatte di dove andrà posizionato. Controllate che una volta finito non dia ombre eccessive ai vicini e che una volta realizzato non vada a toccare balconi o a ingombrare la luce delle finestre. La quotazione del progetto è la parte più delicata, sbagliare la misurazione di un pilastro oppure di un longherone della parte superiore significa rallentare la costruzione, oppure ottenere un risultato poco soddisfacente. I gazebo in metallo sono quelli più romantici, ma quelli in legno i più utilizzati. Oltre il fatto della difficoltà di fabbricazione, il gazebo in metallo necessita di un intervento del fabbro, per lo meno per la realizzazione delle strutture portanti. Una saldatura effettuata maldestramente porrebbe a rischio la stabilità e la sicurezza del manufatto.
Costruzione di un gazebo in metallo

Coleman Event Shelter Gazebo, 4,5 X 4,5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 202,46€
(Risparmi 94,44€)


Attrezzi e prime fasi

Gazebo in legnoGli attrezzi che vi necessiteranno dipendono dal luogo dove andrete a posizionare il gazebo. Per la costruzione di un gazebo in giardino, vi serviranno: pala, cazzuola, secchi e malta cementizia, questo perché per prima cosa dovrete creare le buche per i piloni portanti. Nel caso in cui, invece, il gazebo dovrà essere fissato al pavimento di un terrazzo, vi servirà un buon trapano con la possibilità della percussione e dei tasselli metallici da muro, almeno 4 per ogni sostegno. Fatte le buche, nel caso della posa in giardino, trattate con del catrame la parte inferiore dei piloni e bloccateli con la malta cementizia. Dovrete aspettare la perfetta essiccazione del cemento per poter proseguire. Prestate molta attenzione a che i pali siano a piombo, oppure tutta la struttura risulterà pendente una volta realizzata. Un attrezzo che vi sarà comunque indispensabile sarà l'avviatatore elettrico.

  • piscina in giardino. Il titolo di questo nostro primo paragrafo è abbastanza interlocutorio, ma è voluto per introdurre un aspetto diverso riguardante il tema della piscina personale in giardino. Sappiamo tutti, ed è scon...
  • giardino con barbecue. Molte persone si chiederanno di sicuro perché il barbecue ha una tale diffusione da essere oramai riconosciuto dovunque nel mondo come oggetto comune a tanti popoli e culture; in realtà la storia del ...
  • barbecue in mattoni refrattari Arredare il proprio giardino e possibilmente, creare un angolo dove passare delle ore liete, è il sogno di molti. Con l'ausilio dei mattoni refrattari, ora, è possibile realizzare, anche con il "fai d...
  • Piscina interrata Per costruire una piscina interrata si può usufruire di pannelli in acciaio autoportanti, singoli o doppi. Inizialmente va eseguito uno scavo ed in questo va costruita una piattaforma di cemento, come...

Eurolandia 87831 - Set da Giardino In Legno Di Acacia - Tavolo Ovale Allungabile + 6 Sedie Con Braccioli + 6 Cuscini

Prezzo: in offerta su Amazon a: 429,99€


La costruzione vera e propria

Gazebo semplice in legno Fissati i piloni portanti si può cominciare a posizionare i longheroni del tetto. Fate sovrapporre il longherone al pilone, poi praticate un foro utilizzando una punta un po' più piccola dello spessore della vite che andrete ad usare, che comunque dovrà essere almeno di 4 millimetri di diametro. Con l'avvitatore inserite la grossa vite e andate a fissarla nel pilone. Ripetete la stessa operazione dalla parte opposta e poi, nello stesso modo posizionate l'altro longherone. A questo punto avrete, in pratica due strutture simili a porte di calcio; due pali e una traversa. I longheroni più corti che avrete in precedenza realizzato, con lo stesso sistema di foro e vite, li fisserete orizzontalmente alle due "traverse". A questo punto la struttura è praticamente finita. Fissate delle piastre di metallo pre-bucate ai piloni, in modo da bloccare il longherone al pilone. Così per tutti e quattro i piloni. Vanno utilizzate due piastre per pilone.


Finiture e manutenzione

Gazebo da terrazzo L'ultima fase è quella della verniciatura della struttura. Una mano di impregnante l'avrete data prima della costruzione, ma quella definitiva va applicata alla fine. In commercio potete trovare materiali che sono sia impregnanti ma anche degli ottimi anti-tarme. Scegliete il colore che più vi piace e la finitura: opaca, lucida o effetto bagnato. La vestizione del gazebo sarà la parte più creativa. Teli bianchi che svolazzano, reti anti-zanzara, oppure pannelli di policarbonato se abitate in zone molto ventose. Potrete anche prevedere un piccolo impianto elettrico per illuminare le serate con gli amici. Una buona soluzione per "vestire" il vostro gazebo sono le piante rampicanti, in questo caso documentatevi bene, in modo da utilizzare la vegetativa più adatta. Come avete visto costruire un gazebo non così difficile, ora non vi resta che godervelo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO