Piante balcone

Piante da balcone, il genere detto Portulaca

Piante succulente annuali e perenni sono comprese nel genere denominato Portulaca, appartenente alla famiglia delle Portulacaceae. Questi vegetali sono originari dell'America settentrionale e meridionale, si caratterizzano per il portamento prostrato ed il fogliame carnoso di forma cilindrica. In primavera inoltrata inizia il periodo della fioritura che si protrae fino alla fine della stagione estiva. I fiori sbocciano all'estremità delle ramificazioni, semplici e dall'aspetto delicato, possono essere in tanti diversi colori, in base alle differenti specie e varietà ibride. Gli esemplari di Portulaca temono le fredde temperature invernali che portano al veloce disseccamento della parte aerea. Non richiedono eccessive attenzioni colturali, crescono in qualsiasi terriccio e le esposizioni devono essere soleggiate. Le irrigazioni sono poco frequenti, è opportuno attendere che il terreno sia ben asciutto prima di annaffiare nuovamente.
Fiori colorati di Portulaca

Serra terrazzo acciaio e PVC 95x70xh190 balcone giardinaggio piante fiori 647-26

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,18€


Piante da terrazzo fiorite, il genere Thunbergia

Fiori e foglie di Thunbergia Sono più di duecento le specie comprese nel genere di Thunbergia, piante per il balcone da coltivare a scopo ornamentale, appartenenti alla famiglia delle Acantaceae. Originarie del continente asiatico ed africano, questi vegetali sempreverdi hanno un portamento arbustivo, rampicante e si adattano senza difficoltà alla coltivazione in vaso. Il periodo della fioritura inizia in primavera oppure in estate, in base alle differenti varietà. I fiori hanno la corolla tubolosa e sono composti da cinque petali appiattiti, possono essere di diversi colori, riuniti a grappoli o singoli. Il fogliame ha forma triangolare od ovata, verde scuro. Le specie di Thunbergia si adattano ad ogni terreno purché sia ben drenato, gradiscono le esposizioni luminose ma al riparo dai raggi diretti del sole. Le irrigazioni sono regolari e abbondanti, in primavera e in estate è importante che il terriccio sia sempre umido.

    Erbizia Balcony, il kit completo per l'orto sul balcone | kit orto per la coltivazione di piante aromatiche | con guida online in tempo reale

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 49€


    Piante da balcone, le specie sempreverdi di Abutilon

    Infiorescenze della pianta di Abutilon Conosciuto comunemente con il nome di acero da fiore, il genere di piante Abutilon comprende un centinaio di specie arbustive e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Malvaceae. Questi vegetali sono originari dell'America meridionale e si caratterizzano per le particolari fioriture colorate che producono dalla primavera fino all'arrivo dell'autunno. I fiori dall'aspetto pendulo sono campanulati e possono essere di colore arancione, giallo e rosso. Le foglie sono divise in sezioni e hanno i margini dentellati, verde chiaro. Le piante da balcone di Abutilon preferiscono i climi temperati e i terreni fertili e ricchi di humus. Le esposizioni ben soleggiate aumentano la produzione floreale. Le irrigazioni sono regolari a partire dalla stagione primaverile e fino a quella autunnale, è consigliabile nebulizzare spesso il fogliame per mantenere il corretto grado di umidità ambientale.


    Piante balcone: Piante da terrazzo, le specie perenni di Phlox

    Infiorescenze della pianta di Phlox Le specie erbacee annuali o perenni delle piante di Phlox, appartenenti alla famiglia delle Polemoniaceae sono originarie del continente americano ed asiatico. Il portamento può essere sia eretto che strisciante, il fogliame è di forma lanceolata di colore verde intenso. La fioritura è abbondante e continua per tutti i mesi della stagione estiva. I fiori a forma di stella, sono riuniti in panicoli e durano pur lungo tempo, in base alle differenti specie e varietà ibride possono essere di diversi toni cromatici. Gli esemplari di Phlox prediligono i terreni sciolti, fertili e soprattutto ben drenati. L'esposizione ideale è luminosa ma al riparo dai diretti raggi solari; sopportano brevi periodi di siccità ma crescono più rigogliosamente se vengono annaffiati con regolarità e frequenza a partire dalla stagione primaverile.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO