Enula

Enula: caratteristiche generali

L'enula, anche conosciuta come inula, è una pianta appartenente alla famiglia delle Astaracee. Sembra che il suo nome derivi dalla parola greca enaein, che significa purificare, e fa quindi riferimento alle proprietà fitoterapiche di quest'erba. Si tratta di una pianta erbacea che può essere perenne oppure biennale e annuale a seconda della specie. L'enula è un genere di pianta molto resistente anche a condizioni ambientali avverse: proprio per questo è possibile trovare questa specie sia in luoghi umidi e ombrosi che in quelli aridi. Nel nostro Paese esistono quindici specie di enula concentrate quasi tutte sulle alpi. L'enula ha un fusto rigido che raggiunge i 200 cm, le foglie possono essere basali e cauline, mentre i fiori di colore giallo sono concentrati in capolini medi o grandi.
coltivazione di enula

ENULA CAMPANA Radice 100 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,8€


Proprietà fitoterapiche dell'enula

enula fiore Ma quali sono le tante decantate virtù benefiche dell'enula? In che modo agisce sul nostro organismo, e quali benefici arreca? Tra le proprietà fondamentali di questa pianta segnaliamo in primo luogo quelle che hanno a che fare con problematiche connesse al cavo orale e alle vie respiratorie. Grazie all'azione antisettica e tonica, infatti, l'enula può essere usata nella lotta a banali raffreddori e altri sintomi da raffreddamento, ma anche per contrastare tosse muco e catarro. Risulta essere efficace anche nella lotta a leggere bronchiti. Tuttavia l'enola è maggiormente utilizzata e conosciuta per le sue virtù digestive e coleretiche. Sebbene non esistano ancora studi certi su questa pianta pare che l'inulina contrasti disturbi gastrointestinali e combatta il meteorismo.

    Enula Inula helenium allentato insieme alle erbe 100g

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,44€


    Enula: modalità di impiego

    enula radice essiccata Quali sono le modalità di impiego dell'enula? Quale la posologia adeguata? L'enula è disponibile sia per uso esterno che per uso interno, e può essere usata sotto forma di decotto, tintura,estratti in polvere e anche tisana. L'uso esterno dell'enula è riservato al trattamento di eczemi e ulcere, attraverso impacchi della pianta. L'uso interno riguarda invece i disturbi respiratori e digestivi. Per preparare un infuso di enula servono circa 15 grammi di radice, che devono essere lasciati a macerare per tre giorni in acqua. Assumere massimo 4 tazzine al giorno. Il decotto si prepara anch'esso con 8, 10 grammi di radice in 250 decilitri d'acqua, e va assunto due volte al giorno. La polvere deve essere assunta in dosi molto ridotte, massimo 4 mg. Infine la tintura si prepara lasciando macerare la pianta fresca in 80 grammi di alcool.


    Controindicazioni ed effetti collaterali

    enula tintura Ci sono controindicazioni nell'utilizzo di enula? Ci sono effetti collaterali, e se si quali sono? Come sempre in fitoterapia le piante vanno utilizzate con cautela e seguendo la corretta posologia. Nel caso specifico dell'enula, poi, è fondamentale non eccedere le dosi indicate. Un abuso della pianta infatti può provocare disturbi anche gravi come crampi, diarrea e addirittura in casi estremi paresi. Se si è assunto enula in dosi eccessive contattare immediatamente il proprio medico. Una sostanza contenuta nell'enula, inoltre, chiamata antilattone può provocare dermatiti e irritazioni cutanee e delle mucose. Si consiglia in ogni caso di evitare il consumo di enula in gravidanza e durante l'allattamento, perché potrebbe risultare dannosa sia per la salute della madre che per quella del bambino.



    • enula L’Enula, il cui nome botanico è Inula Helenium, è un’erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Asteracae. La pi
      visita : enula

    COMMENTI SULL' ARTICOLO