Foglie di alloro

vedi anche: Infuso di alloro

Foglie di alloro: dove trovarle

L'alloro, conosciuto anche come lauro, è una pianta spontanea in Italia. Fa parte delle specie che compongono la macchia mediterranea e vive in zone secche e assolate vicino le coste, soprattutto nel centro e nel sud della penisola. Le foglie sono di colore verde scuro e i fiori sono piccoli e gialli. Se non avete vicino casa delle piante di alloro ma ne avete bisogno per la cucina o per consumo erboristico e fitoterapico, le potete trovare facilmente in qualunque erboristeria. Sono vendute come foglie intere o triturate, generalmente in forma essiccata, pronte per essere consumate come tisana o per essere utilizzate come erba aromatica. Storicamente infatti le foglie di alloro in Italia vengono utilizzate in cucina per la preparazione di liquori, dolci o per aromatizzare le carni, ma negli ultimi anni si sta diffondendo il ritrovato interesse curativo di questa pianta.
Foglie di alloro in estate

Natco foglie di alloro 2 x 50gm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,14€


Sostanze utili in fitoterapia dell'alloro

Il consumo di foglie di alloro si sta diffondendo come rimedio fitoterapico Il periodo migliore per raccogliere le foglie va da maggio a giugno quando la concentrazione dei principi attivi all'interno delle foglie è massima. Tra le sostanze contenute nelle foglie che producono effetti sul corpo, troviamo, oltre all'olio essenziale aromatico che si estrae dalle parti verdi della pianta, diversi alcaloidi e acidi vegetali. L'insieme di queste sostanze, il complesso fitoterapico, ha effetti benefici su molti organi del corpo. In particolare, gli effetti maggiori si riscontrano a livello del sistema digestivo e tutte le sue parti, e a livello del sistema immunitario. Con il consumo di alloro l'apparato digerente si regolarizza, soprattutto il fegato e le vie biliari. Il sistema immunitario è rafforzato. Esiste tuttavia una piccola percentuale di persone che ha riscontrato lievi reazioni allergiche alle foglie di alloro, pertanto se non lo si è mai provato è bene fare attenzione.

  • Foto alloro L’alloro appartiene alla famiglia delle Lauracee, al genere Laurus ed alla specie nobilis.È un albero che generalmente assume un portamento arbustivo, con un’altezza di 6-8 m, anche se è in grado di...
  • Cocciniglia alloro La cocciniglia è uno dei principali nemici dell'alloro, in quanto uno dei parassiti che più di frequente colpiscono questa pianta. La presenza di esemplari di cocciniglia è facilmente riconoscibile pe...
  • Foglie e fiori di alloro L'alloro è un sempreverde introdotto nella flora mediterranea dall'Asia in tempi antichissimi. Si tratta di una pianta a carattere arbustivo a foglie lunghe, ovali, acuminate e dure dal sapore amarogn...
  • Pianta di Laurus nobilis Il Laurus nobilis è una pianta perenne, sempreverde che si presenta a portamento arbustivo e può assumere sia la forma di cespuglio sia di albero, raggiungendo in questo caso anche i 15 metri di altez...

Tiare Corona D'alloro Foglia Verde Romano Greco Dea In Maschera Fascia Decorazione Costume

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4,03€


Quali disturbi curare con l'alloro

Dolori e gonfiori addominali possono essere trattati con foglie di alloro Oltre all'utilizzo delle foglie di alloro come condimento o spezia, lo si può consumare anche come tisana, per trattare numerosi disturbi. Innanzitutto il lauro è un eccellente antifermentativo, grazie agli acidi vegetali che contiene. Questa sua proprietà fitologica lo rende adatto a combattere sintomi quali gonfiore addominale e meteorismo, contribuendo a ridurre l'aria intestinale. Ha inoltre buone qualità come sudorifero; cioè fa aumentare la sudorazione. Questo fa sì che l'alloro possa portare grande giovamento in caso di febbre e sintomi influenzali, aiutando l'organismo a depurarsi e liberarsi di scorie e altre sostanze nocive. Recenti studi hanno evidenziato anche le proprietà antitumorali delle foglie di alloro, che sembrano funzionare come ritardanti della proliferazione cellulare, benché esistano specie vegetali più efficaci.


Assunzione e consumo

Da una a tre tisane di alloro al giorno aiutano a mantenere la regolarità intestinale Le foglie di alloro possono essere consumate in numerosi modi. L'utilizzo più comune quello culinario, nel qual caso l'utilizzo si basa sull'inserimento delle foglie essiccate o fresche, direttamente nel piatto. Questo metodo però non consente la liberazione dalle foglie di tutte le sostanze utili alla nostra salute. Per estrarre il massimo dell'efficacia dalle foglie il metodo migliore per consumarle è fare una tisana. La preparazione è semplice e veloce. Un cucchiaino di foglie essiccate e sminuzzate è sufficiente per una tazza. Lasciare le foglie così trattate in infusione in acqua bollente per pochi minuti e poi bere la tisana finché ancora è calda. Per terapie di sintomi acuti come meteorismo o diarrea si possono consumare anche tre tisane di alloro al giorno, dopo i pasti principali della giornata.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO