Foglie di gelso

Il gelso bianco e il gelso nero

Ci sono molte piante che hanno virtù terapeutiche, e che vengono impiegate in erboristeria, per realizzare preparati medicinali, atti a curare determinate patologie. Alcune piante però posseggono tali virtù solo in una loro parte: ad esempio, nelle foglie, nei fiori, o nelle radici. Il gelso, invece, è un albero di cui in fitoterapia vengono usate tanto le radici, che la corteccia, che i frutti, e infine le foglie. Le foglie di gelso sono ottime per preparare infusi e decotti. L'albero di gelso appartiene alla famiglia delle Moraceae, si chiama Morus Celsa e si suddivide in due varietà, il gelso bianco, o Morus Alba, e il gelso nero, o Morus Nigra. Le differenze sono sia estetiche che sostanziali, ma ambedue le specie hanno proprietà benefiche per la salute umana. I frutti di entrambe sono buoni da mangiare, anche se quelli del gelso bianco sono più asprigni.
Un esemplare di Morus Alba, o gelso bianco

Bio Nutrition - tè di foglia di gelso bianco - 30 bustine di tè

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,65€


Le caratteristiche dell'albero di gelso

Un esemplare di gelso nero, o Morus NigraIl gelso è un albero che è stato importato in Europa dalla Cina, ma che era già noto nell'Antica Roma. Un tempo, era coltivato soprattutto perché serviva per la bachicoltura: i bachi da seta sono infatti ghiotti delle foglie di gelso. Con l'avvento delle fibre sintetiche, si sono rivalutate altre virtù del gelso. Per prima cosa, si tratta di una pianta molto bella, con il fusto dritto, che arriva fino a venti metri di altezza, e a cento cinquant'anni di età. Le sue foglie hanno forma irregolare: a volte sono lobate, altre volte ovali, oppure sembrano dei cuori. La principale differenza che si può notare tra il gelso bianco e quello nero sta nei frutti, che comunemente sono chiamati more, perché in effetti somigliano alle more di rovo. I frutti del gelso bianco sono più grandi e il loro gusto è asprigno; quelli del gelso nero sono più piccoli ma più succosi e dolci, e infatti si usano per confezionare confetture e marmellate.

  • Esemplare isolato di Gelso Il gelso appartiene alla famiglia delle Moracee ed al genere Morus, all’interno del quale si annoverano soprattutto due specie: il gelso bianco (Morus alba) ed il gelso nero (Morus nigra).Il primo è...

Foglie di gelso taglio - 200 G Borsa a base di erbe

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32€


Le virtù del gelso

I frutti del gelso nero Le foglie del gelso non erano gradite soltanto ai bachi da seta, ma anche all'uomo: in erboristeria sono usate per realizzare tisane e decotti. A dire il vero, non sono solo le foglie del gelso ad avere delle proprietà che vengono usate in fitoterapia, ma anche altre sue parti. Ad esempio, i frutti del gelso hanno proprietà lassative, e sono molto indicati per coloro che soffrono di stitichezza. I frutti di gelso nero, oltre ad avere questa qualità, hanno anche virtù rinfrescanti e depurative per l'organismo, e pare anche proprietà antibiotiche, che si ritrovano anche nelle foglie di gelso. La caratteristica più interessante dei frutti di gelso sta nel fatto che sono ipoglicemizzanti, ovvero hanno la capacità di abbassare i livelli di glucosio nel sangue. Questo è molto utile per coloro che soffrono di diabete. Inoltre, aiutano anche a proteggere il sistema sanguigno, poiché contengono carotenoidi ed antocianine.


Foglie di gelso: Le foglie del gelso

Foglie di gelso essiccate Per quanto riguarda più nello specifico le foglie del gelso, esse hanno delle loro specifiche virtù. La principale è quella diuretica, che serve per depurare i reni, e quella antibiotica, che aiuta a combattere le infezioni. Ma non solo, le foglie di gelso sono anche astringenti e possono fornire un valido supporto qualora si verifichino casi di diarrea. Infine, servono per curare le infezioni della bocca, in particolar modo stomatiti ed afte. Le foglie di gelso vengono assunte prevalentemente sotto forma di decotto: si mettono le foglie sminuzzate in mezzo litro di acqua e si beve il liquido risultante, filtrato, per almeno tre volte al giorno. In alternativa, usando le foglie fresche si può preparare una tisana, che è utile contro l'ipertensione. Le foglie di gelso possono avere anche un uso esterno, perché con esse si può confezionare una crema da mettere sul viso, nel caso della comparsa di un eczema o di un'eruzione cutanea.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO