Tintura madre melissa

Le proprietà della melissa

Appartenente alla famiglia delle Labiatae, la melissa è una pianta nota per le sue proprietà benefiche sin dai tempi antichi: già i latini e i greci sfruttavano i principi attivi ottenuti dai preparati realizzati con le parti aeree della melissa per dare vita a prodotti omeopatici curativi. La principale funzione per la quale la melissa è stata impiegata nel corso dei secoli è quella sedativa: ancora oggi la melissa viene ampiamente utilizzata per la realizzazione di prodotti studiati per combattere l'ansia e per svolgere un effetto calmante e sedativo, ad esempio per contrastare l'insonnia. Sotto forma di tintura madre, però, la melissa viene spesso utilizzata anche per un altro scopo, ovvero la cura di disturbi gastroesofagei e per problemi di aerofagia e, in generale, le infezioni che possono colpire l'apparato intestinale. Grazie alla sua capacità di regolare la produzione di succhi gastrici, la tintura secca di melissa è efficace anche per limitare i sintomi estemporanei come la nausea e il vomito. Questa duplice funzione, per la quale si rivela ugualmente efficace, fa della melissa una risorsa fitoterapica tra le più diffuse, soprattutto sotto forma di tintura madre, in quanto questo tipo di preparato permette di tenere sotto controllo le quantità di principi attivi presenti e dunque l'efficacia.
Tintura madre di melissa

MELISSA TINTURA MADRE BIOALMA – 60 ML. Rilassati, sostieni l’umore e combatti lo stress con la melissa. Estratto concentrato (1:10) di foglie di melissa, al 100% analcolico e naturale, adatto anche ai bambini e donne in gravidanza. Notificato al Ministero della Salute Italiano.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


La tintura madre

Tintura madre melissa Nel caso di piante come la melissa, dallo scopo specifico e dall'azione pressoché immediata, è importante poter avere a disposizione un prodotto che garantisca una quantità controllata di principio attivo, in modo tale che anche l'efficacia possa essere mantenuta sotto controllo e gli effetti siano prevedibili. Assumere un dosaggio controllato permette inoltre di avere effetti e risultati stabili anche quando si assume la melissa per poter regolare il sonno e combattere un periodo di forte ansia e stress, e dunque per quei casi in cui l'assunzione è prevista per un periodo di tempo prolungato. La tintura madre è un prodotto pratico da utilizzare sia in casa sia fuori: per l'assunzione è sufficiente diluire qualche goccia del prodotto in un bicchiere d'acqua. Per le quantità, tuttavia, è bene informarsi parlandone con il proprio medico o il proprio erborista, in modo tale da evitare dosi troppo blande o, al contrario, effetti collaterali relativi ad un'assunzione in forma eccessiva. La tintura madre è un preparato che si ottiene tramite macerazione nell'alcol, per cui la diluizione nell'acqua è importante non solo per facilitare l'assunzione, ma anche per limitare gli effetti negativi di tale sostanza sullo stomaco e sull'organismo in generale.

  • tintura madre In erboristeria, la tintura madre è un composto liquido ottenuto dall’ immersione e conservazione della pianta fresca, o di parti della pianta, in una soluzione di acqua ed alcool. La pianta, o alcun...
  • calendula1 Le tinture madri sono dei composti molto usati in erboristeria ed ottenuti dalla macerazione idroalcolica della pianta fresca. Una delle tinture madri più conosciute ed utilizzate dai sostenitori dell...
  • propoli La propoli è una sostanza prodotta dalle api durante la loro attività di impollinazione. Si forma dalle resine che gli insetti raccolgono quando si depositano sulle gemme. Queste sostanze vengono misc...
  • pilosellatm_zpsdd3e8521 In campo erboristico esistono molti preparati utili a risolvere fastidi di uso comune. In questo ampio catalogo di prodotti spiccano sicuramente le tinture madri, ovvero estratti di pianta fresca fat...

HERING MELISSA OFF. TINTURA MADRE 125 ml - Qualità Farmaceutica -

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Utilizzo

Tintura madre di melissa Quando si decide di fare uso di prodotti omeopatici come la tintura madre, bisogna ricordare che per legge su essi non possono venire riportate precise indicazioni terapeutiche e la posologia come avviene invece per i farmaci tradizionali: per queste informazioni è quindi necessario affidarsi al proprio medico o al farmacista di fiducia. Ad ogni modo, precise informazioni identificano la tintura madre e i prodotti realizzati in modo corretto: è importante affidarsi sempre a prodotti certificati, che possano offrire la giusta quantità di principio attivo e garantire efficacia senza controindicazioni, ad eccezione di quelle legate, in questo caso, al consumo di melissa. In linea generale, è possibile indicare come limite massimo il consumo di cinquanta gocce quotidiane, mentre solitamente il dosaggio consigliato si aggira intorno alle trenta gocce, da assumere nell'acqua per mitigare gli effetti dell'alcol presente nella soluzione. Il consumo di gocce di melissa può avvenire in un'unica soluzione, soprattutto in quei casi in cui si decide di farvi ricorso per porre rimedio a disturbi legati al sonno, mentre per avere risultati a medio e lungo termine si consiglia di estendere l'utilizzo anche per alcuni mesi.


Tintura madre melissa: Controindicazioni

Tintura madre melissa Nonostante si tratti di un prodotto fitoterapico, non significa che la tintura madre di melissa non sia soggetta a controindicazioni e non richieda qualche attenzione per l'assunzione. L'assunzione, innanzitutto, deve essere evitata da parte di persone che presentano sensibilità ed allergie alla melissa, proprio perchè per scatenare reazioni allergiche è sufficiente l'assunzione di prodotti derivanti da questa pianta. Negli altri casi, il rispetto delle dosi consigliate sarà in larga parte garanzia di sicurezza e di efficacia del prodotto, senza il rischio di ulteriori effetti collaterali. La tintura madre di melissa può essere assunta anche in concomitanza con altre erbe o con medicinali, senza originare problemi; se però la funzione è la stessa e i principi attivi coincidono, meglio consultare il proprio medico e verificare la compatibilità dei due prodotti, per evitare di provocare un indiretto sovradosaggio che può affaticare l'organismo invece di provocare sollievo e riduzione dei sintomi che si vogliono combattere. Allo stesso modo, l'utilizzo di sonniferi e prodotti farmacologici di questo tipo in concomitanza all'assunzione di melissa andrà attentamente valutata per evitare che gli effetti siano eccessivi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO