Fiori ginestra

vedi anche: Ginestra

Fiori ginestra origini e caratteristiche

Appartenente alle papillonaceae, la ginestra è una pianta arbustiva e suffrutticosa originaria dell’Asia, di alcune zone dell'Africa e dell’Europa. Questa specie comprende tante varietà diverse, circa ottanta, e tutte hanno in comune il fatto di non avere foglie. Nei rari esemplari in cui le foglie sono presenti, durano poco, sono poche e i rami che le portano sono ricoperti anche da spine. Non appena spuntano i primi fiori, le foglie cadono subito in ogni caso. Questo arbusto ha una forma tondeggiante ed è molto ramificato, la sua chioma si espande molto in altezza, fino a tre metri; i fusti sono leggeri ma legnosi, di colore verde scuro o marroncino. Oltre ai fiori gialli e profumatissimi, le ginestre producono anche dei frutti, dei lunghi baccelli che contengono i semi, utilizzabili per creare delle nuove piantine.
Un cespuglio fiorito di ginestra

Vivai Le Georgiche Spartium Junceum (Ginestra Di Spagna)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,6€


Fiori ginestre coltivazione

I fiori della ginestra Le ginestre sono piante molto belle per questo vengono utilizzate molto a scopo ornamentale nei giardini, anche in quelli rocciosi per i quali si prestano molto bene; pochi lo sanno, ma le ginestre vengono anche usate per rimboscare le zone dove l’intervento dell’uomo ha eliminato troppa vegetazione e anche le aree pericolose, come rupi e scarpate, per far sì che il terreno si consolidi. Grazie alle sue radici fitte e resistenti, la ginestra trattiene infatti le zolle impedendo il formarsi di frane e smottamenti. Diffusa anche allo stato selvatico in tutta l’area mediterranea, la ginestra con i suoi bei fiori dal colore sgargiante e dal buon profumo è molto adatta anche come pianta da appartamento, da coltivare in vaso. Va bene qualsiasi tipo di terreno perché questa specie cresce ovunque, ma predilige posizioni soleggiate e un clima caldo ma secco.

  • fiori di piante I fiori rappresentano l’organo riproduttivo delle angiosperme, piante dove la fecondazione avviene proprio in questa parte vegetale e da dove si sviluppa il seme. I fiori possono essere presenti anch...
  • Un esemplare di orchidea di colore rosa Il fiore dell’orchidea ha una storia che inizia molto tempo fa, prima del 700 a.C.: in quell’epoca, infatti, questo fiore compariva già nelle raffigurazioni in Cina e in Giappone. In seguito botanici ...
  • I fiori di lilla Il suo nome botanico è Syringa e fa parte della famiglia delle Oleacee: si tratta della pianta di lilla, spesso detta anche lillà, un genere originario dell’Europa e dell’Asia, in particolare della Pe...
  • Un mazzo di rose rosse Fiori come le rose rosse sono utilizzati soprattutto come fiori recisi da regalare in mazzi, o da esporre in vasi, perché sono piacevoli alla vista e hanno un buon profumo. Non tutti sanno, però, che ...

Vivai Le Georgiche Cytisus Scoparius Marie Burkwood (Ginestra Dei Carbonai)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,2€


Fiori ginestre cure e mantenimento

Un viottolo di ginestre che crescono spontaneamente in montagna La ginestra resiste bene anche in zone aride, dunque non necessita di frequenti irrigazioni, anzi, è bene che il terreno non resti mai umido troppo a lungo, soprattutto in inverno. Solo durante la fioritura e solo se coltivata in vaso la ginestra ha bisogno di annaffiature più regolari. La concimazione va effettuata una volta sola durante il periodo dei fiori, usando solo prodotti specifici. La ginestra si può propagare per seme o per talea: la semina si deve fare durante la stagione fredda, mentre le talee si possono operare in estate. Per compiere una talea basta prelevare un rametto lungo e piantarlo in un buon terriccio. La potatura va effettuata una volta all’anno per rimuovere le parti danneggiate, mentre gli esemplari giovani vanno cimati per favorire lo sviluppo di nuovi germogli e l’espansione della chioma. Se si decide di tenerla in vaso, la ginestra ha bisogno di un recipiente capiente e profondo perché ha un apparato radicale molto fitto ed esteso.


Fiori ginestra usi e varietà

Una pianta di ginestra coltivata in un giardino La ginestra è un arbusto molto resistente e l’unica cosa che potrebbe abbatterlo è il marciume radicale, dunque basta stare attenti a non esagerare con l’irrigazione. I fiori di ginestra, oltre ad essere graziosi e profumati, sono anche buoni da mangiare: in molte cucine essi vengono infatti usati nelle insalate con altre verdure e conditi con olio, sale e aceto. Ovviamente i fiori possono essere ingeriti solo se la pianta non è stata mai trattata con prodotti chimici. Le principali varietà di ginestra sono: il cytisus grandiflorus spagnolo, che può superare i consueti tre metri di altezza; il cytisus canariensis, originario delle Canarie con fiori d’un profumo ancora più intenso; il cytisus procumbens, che è una variante nana e non supera i quaranta centimetri di altezza, e infine il cytisus battandieri, che arriva a essere un piccolo alberello di circa cinque metri. Nel linguaggio dei fiori la ginestra indica l’umiltà.




COMMENTI SULL' ARTICOLO