Hoya carnosa

L'irrigazione della hoya carnosa

La Hoya carnosa, molto apprezzata per la bellezza e l'eleganza dei suoi fiori, ha bisogno di annaffiature regolari ma mai eccessive: è necessario irrigare quando il terreno si presenta completamente asciutto. Si raccomanda, pertanto, di procedere con questa operazione in maniera costante durante la primavera e l'estate, soprattutto nel corso dei periodi più aridi; in autunno e in inverno, invece, la somministrazione d'acqua va ridotta in misura maggiore o minore a seconda dell'intensità delle precipitazioni. I ristagni idrici sono pericolosi, in quanto causa frequente di marciumi radicali e di altre malattie fungine. L'acqua fornita non deve essere calcarea, ma bisogna utilizzare, se possibile, quella piovana o quella demineralizzata; può essere utile bollirla e lasciarla riposare per una notte prima dell'uso.
Fiori di cera

Hoya Collezione - 4 Piante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26€


Consigli per la coltivazione e la cura

Hoya carnosa La Hoya carnosa si moltiplica generalmente per talea; l'operazione va svolta nel periodo primaverile, in un recipiente contenente terriccio universale mescolato con torba e sabbia. Trascorso un anno, la pianta potrà essere trapiantata in un vaso più grande, così da adornare balconi e terrazze, o in giardino. Il terreno ideale è morbido, fertile e ben drenato; si suggerisce di pacciamarlo periodicamente con delle sostanze organiche, come la paglia o le foglie secche, per migliorarne le caratteristiche fisico-chimiche. La potatura non deve essere eseguita soltanto per definire la forma della pianta, ma anche e soprattutto per rimuovere i rami secchi o colpiti da funghi, prima che la malattia si propaghi al resto dell'esemplare: per evitare infezioni, bisogna assicurarsi che le cesoie siano sempre ben pulite.

  • Fiori di Hoya carnosa In Italia, l'Hoya carnosa è la varietà più diffusa dell'ampio genere di vegetali Hoya, appartenente alla famiglia delle Apocynaceae. Originariamente diffuse nel continente asiatico e in quello austral...
  • Piante di Hoya Le piante appartenenti al genere Hoya, conosciute in Italia come "fiori di cera", appartengono alla famiglia delle Asclepiadaceae ed annovera oltre duecento specie originarie del continente australian...
  • Esemplare hoya Per quanto riguarda le irrigazioni dell'hoya, è necessario procedere con parsimonia. Questa pianta è, infatti, in grado di immagazzinare l'acqua nelle foglie e quindi riesce a resistere piuttosto bene...

Vivai Le Georgiche HOYA CARNOSA VARIEGATA TRICOLOR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,9€


Concimazione della hoya carnosa

Hoya pianta La fertilizzazione della Hoya carnosa va effettuata con regolarità durante la primavera e l'estate; è essenziale somministrare alla pianta un concime liquido, insieme all'acqua delle irrigazioni, ogni venti giorni circa. Il prodotto utilizzato deve contenere, in particolare, un'elevata quantità di potassio, ma anche di fosforo e di azoto, senza trascurare microelementi altrettanto importanti come il magnesio, il rame ed il ferro. I tre macroelementi principali non devono mai mancare: il potassio, infatti, è fondamentale per la sintesi proteica e l'assorbimento degli zuccheri, l'azoto per l'accrescimento dei tessuti, il fosforo per la radicazione ed il metabolismo. In caso di carenza di questi elementi potrebbe verificarsi la clorosi delle foglie, oltre ad un rallentamento della crescita e un indebolimento generale e diffuso dell'esemplare.


Hoya carnosa: Esposizione, malattie e parassiti

Mosche bianche L'esposizione della Hoya carnosa deve avvenire in un luogo luminoso, ma non colpito direttamente dai raggi del sole; la temperatura ideale si aggira intorno ai 20°C, ed è necessario che non scenda al di sotto dei 5°C. Un'eccessiva umidità, inoltre, può provocare marciumi diffusi, molto pericolosi per la salute della pianta, curabili con prodotti anticrittogamici a base di zolfo o rame da somministrare periodicamente. Tra i parassiti, piuttosto frequenti sono la cocciniglia e la mosca bianca: entrambe determinano un progressivo ingiallimento delle foglie, con conseguente caduta nei casi più gravi. I rimedi suggeriti sono quelli naturali: contro le cocciniglie l'ideale è l'olio bianco minerale, che ne causa la morte per soffocamento, mentre contro la mosca bianca si raccomandano gli infusi d'aglio.


  • hoya carnosa Al genere hoya appartengono centinaia di specie e cultivar, tutte originarie dell'Asia meridionale, dell'Australia e del
    visita : hoya carnosa
  • fiori di cera pianta I fiori di cera appartengono al genere hoya e comprendono numerose cultivar e specie. Sono originari della parte meridio
    visita : fiori di cera pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO