I fiori primaverili


partecipa al nostro quiz su: sai riconoscere i fiori?
sai riconoscere i fiori?

I fiori primaverili

Tutti, in primavera, si risvegliano: insetti, piante, animali, ma soprattutto i fiori, che colorano le giornate con le loro infinte forme e tinte, facendo assomigliare il paesaggio ad un quadro dipinto. Sono davvero tanti i fiori primaverili; chi non conosce il ciliegio? O l’albicocco? Con i loro fiori bianchi e rosa invadono i paesaggi in modo quasi prepotente. Passeggiando tra i campi è possibile notare le comuni margherite, o i narcisi che invadono l’aria con il loro profumo. Iris, tulipani, gerani e fresie rientrano tra quelli più comunemente coltivati, insieme alle begonie e alle graziose viole. Non dobbiamo però allontanarci troppo dalle nostre abitazioni, dal momento che moltissimi fiori possono regalarci le loro fioriture anche in casa, sul terrazzo o sui davanzali. Talvolta, pensando alla primavera, subito ci ricolleghiamo alla viola, un genere di piante da fiore che, con le sue svariate specie e cultivar, possono abbellire un terrazzo o un giardino anche in modo sostanzioso; piantando diverse varietà di viola si avrà una fioriera ricca, che durerà fino agli inizi dell’estate.
Gruppo di viole in fiore

LE Luci Cascata per Finestra Porta 3 x 3m 306 LED, 8 Modalità, Funzione di Memoria Lucine fatate romantiche per Decorazione Feste Luce bianca calda 3000K Natale Capodanno San Valentino Feste

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€
(Risparmi 17€)


La primula

Primule Se le viole ci ricordano la primavera, non possiamo dimenticarci delle primule. Il loro nome deriva dal termine latino "primis", che vuol dire, appunto, "primo", ad indicare la loro comparsa precoce già alla fine di febbraio (nelle zone più temperate) o marzo. Il genere annovera oltre cinquecento specie di piante, con fiori dalle tinte più disparate; dal bianco crema al rosso intenso, passando per l’azzurro ed il blu, talvolta con tinte doppie o triple accostate tra loro. Sono diverse le specie facilmente coltivabili in vaso, soprattutto quelle di provenienza tropicale che non tollerano le temperature invernali. Infatti, vanno tenute in casa o in una serra apposita, ma le specie più rustiche vivono bene all’esterno. È possibile addirittura raccoglierle nei boschi con tutte le radici e piantarle in un vaso o nel giardino, avendo cura di riservare loro una zona semi ombreggiata.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Il Frutto della actinidia chinensis L’actinidia appartiene alla famiglia delle Actinidiacee ed all’omonimo genere; le specie più importanti sono Actinidia chinensis, quella maggiormente coltivata, e Actinidia arguta, avente frutti picco...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

LE Luci Cascata per Finestra Porta 6 x 3m 594 LED, 8 Modalità, Funzione di Memoria Lucine fatate romantiche per Decorazione Feste Luce bianca calda 3000K

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,5€
(Risparmi 44,49€)


Iris

Iris germanica Con più di duecento specie appartenenti a questo genere, gli iris annoverano piante da fiore di notevole bellezza, conosciute in tutto il mondo con i nomi comuni più disparati (in Italia è noto come "giaggiolo"). Il termine greco iris vuol dire "arcobaleno", e non a caso i fiori presenti in questo genere hanno sgargianti tinte che vanno dal viola intenso al porpora, comprese le varie tonalità di blu, azzurro, rosso e giallo. Molti ibridi selezionati artificialmente hanno infiorescenze dai colori doppi (bianco/giallo, bianco/blu, rosso/giallo), andando ad arricchire ulteriormente la vasta gamma di tinte di questi fiori. L’iris si coltiva bene in giardino e si annovera tra i fiori primaverili più comuni, ma molte varietà denominate "nane" si prestano perfettamente alla coltivazione in vaso, insieme ad altre specie con le quali convive tranquillamente. Il più diffuso iris ornamentale è Iris germanica, con ampi fiori di colore viola intenso, tendenti spesso al blu.


La fresia

Fresia in fiore il genere Freesia annovera poche specie (circa sei) tutte simili tra di loro e originarie del Sud Africa. I fiori primaverili di questo genere, profumatissimi, crescono spontanei in buona parte del territorio ed esistono numerosi ibridi coltivati che ne modificano i colori; le fresie, infatti, sono bianche o gialle, ma alcune varietà sono viola, blu, arancio o con picchiettature di vari colori. Essendo un fiore a bulbo è semplice coltivarlo sia in giardino che in vaso e non richiede particolari cure, se non quella di un’esposizione diretta al sole e un’efficiente copertura in inverno mediante teloni o serre. I fiori sono a campana, raggruppati in lunghe infiorescenze a pannocchia che tendono a ripiegarsi in basso verso l’apice. La fioritura è tra le più precoci e può durare fino ad estate inoltrata.




COMMENTI SULL' ARTICOLO