Le piante da giardino

vedi anche: Piante da giardino

Le piante da giardino

La natura, ogni giorno, ci regala tantissime specie di piante da usare nei nostri giardini. Piccole, grandi, erbacee, arbustive ed a fiore, le piante da giardino sono davvero infinite. Non è facile però riconoscere quelle che si adattano meglio alla superficie disponibile, al clima e al terreno su cui sui sorge un determinato giardino. In tal caso sarà opportuno conoscere bene le caratteristiche delle piante che si vogliono coltivare nel proprio spazio esterno privato. Adeguate conoscenze sulle piante da giardino si possono apprendere anche grazie alla consulenza di un vivaista o più facilmente leggendo riviste e magazine online sul giardinaggio, nel quale speriamo rientrino anche i contenuti che proponiamo nel nostro sito.
piante giardino fiorite

TecTake Serra da giardino in acciaio e PVC per piante con scaffali 143x143x195cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 58,99€


Quali scegliere

gelsomino La scelta delle piante più adatte al proprio giardino permetterà di ottimizzare meglio le operazioni di cura e manutenzione dello spazio esterno e delle stesse piante, senza rischiare di vederle appassire prematuramente o di veder compromessa la resa estetica dell’area verde. La scelta delle piante da giardino rientra in una vera e propria attività di pianificazione e progettazione dello stile che si vuole dare al proprio giardino, per cui, proprio nell’ambito di questa pianificazione, bisognerà avere le idee chiare sullo spazio disponibile, sul numero e sul tipo di piante che si vogliono coltivare, ma anche sulle condizioni del clima e del terreno più adatti alle specie scelte. Se ad esempio il giardino sorge su una zona a clima caldo o tipicamente mediterraneo, si dovranno scegliere piante adatte ai climi caldi, come le piante grasse o alberi da frutto come il limone o l’olivo. Un’importante scelta dovrà essere fatta tra specie arboree ed erbacee, determinando il numero ideale dell’una e dell’altra e rapportandolo alla superficie disponibile. Nei giardini piccoli, purtroppo, non è semplice collocare arbusti più alti di due metri e quindi si dovrà optare per specie a fusto più basso o per varietà erbacee con cui creare delle siepi e delle aiuole. In giardino non possono mancare nemmeno le piante a fiore, sia con stelo fisso, che rampicanti. Le piante a fiore arricchiscono di colore e di vita il giardino, potenziandone al massimo la resa estetica. Queste piante si possono coltivare in vasi e fioriere, se il giardino è dotato di pavimentazione, o su terreno, per dare vita a coloratissime aiuole. Le specie rampicanti a fiore possono anche avere un’utile funzione ombreggiante, magari per ricoprire un recinto o un pergolato. In tal caso le piante da giardino si integreranno perfettamente con lo spazio esterno, diventando segno tangibile dello stile che si vuole dare al proprio giardino. Per semplificare la nostra trattazione e renderla più comprensibile ai lettori, suddivideremo la classificazione delle principali piante da giardino proprio in base alle dimensioni ed allo stile del giardino stesso, tenendo sempre in debita considerazione anche il fattore climatico e il terreno su cui le piante dovranno essere ospitate.

  • piante giardino Le piante da giardino comprendono tutte quelle specie vegetali e floreali che possono avere una particolare funzione decorativa per il nostro giardino. La scelta di queste piante va fatta in base alle...
  • giardinaggio Il giardinaggio è quell’arte che si occupa della cura e della coltivazione delle piante negli spazi esterni e interni, pubblici o privati. Non a caso, più che tecnica, si preferisce definirlo un’arte...
  • fiori lantana La natura è meravigliosa per molti, moltissimi aspetti, uno su tutti è chiaramente l’incredibile varietà con cui essa si mostra a noi: infatti se inglobiamo tutto il mondo che ci circonda nel mondo na...
  • Acero giapponese Fonte di inesauribile attrazione, l'acero giapponese, in tutte le sue varietà, caratterizza i giardini per le sue straordinarie macchie di colore. Questa pianta è originaria dell'Asia orientale e cres...

Outsunny - Serra da giardino per piante con scaffali, (143x73x195cm) con tetto spiovente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,95€
(Risparmi 26,04€)


Piante per giardini di grandi dimensioni

albero da giardino Nelle grandi città e nelle campagne è ormai difficile trovare giardini di grandi dimensioni. Questi spazi sono spesso appannaggio di antiche residenze nobiliari e di ville pubbliche che vengono arricchite con una dotazione di piante arbustive. I giardini di grandi dimensioni possono essere decorati da alberi appartenenti alle conifere, come abeti, cipressi, cedri e ginepri. Queste piante, dopo la prima messa a dimora, tendono a diventare enormi e, in effetti, vengono usate esclusivamente per decorare parchi e giardini pubblici, compresi anche i cimiteri comunali. In un grande giardino privato è preferibile scegliere pochi esemplari di questi arbusti, magari posizionandoli in un angolo molto spazioso o all’ingresso del giardino o in un viale. In caso contrario si possono scegliere esemplari di alberi ed arbusti sempreverdi, come la mimosa, l’acacia, la magnolia, la camelia d’autunno, il bosso ( diffusissimo nei giardini italiani), l’agrifoglio e l’azalea. Queste specie hanno vegetazioni rigogliose, colori intensi e decorano il giardino con un effetto ornamentale a dir poco perfetto. Non a caso si tratta delle piante maggiormente usate nei giardini del nostro Paese. Le specie sempreverdi consentono, inoltre, di avere un giardino in buone condizioni anche nei mesi invernali.


Piante per giardini di medie dimensioni

fiori di pesco Nei giardini di medie dimensioni si possono scegliere alberi o piante erbacee dalla fioritura primaverile e dai colori più vari ed intensi. Alcune varietà fioriscono anche in estate ed in autunno, decorando il giardino con colorazioni che vanno dal bianco, al fucsia, all’azzurro, E’ il caso dell’ibisco ad esempio. Ma in un giardino di medie dimensioni si possono collocare anche alberi ornamentali da fiore, come il melo, il susino, il ciliegio, il pesco e il pero. Si tratta di alberi di altezza inferiore alle varietà da frutto, utilizzati a scopo ornamentale per la bellezza dei loro fiori. Altre piante a fiore per giardini di medie dimensioni, le magnolie, che producono fiori grandi di color rosso scuro.


Piante per giardini di piccole dimensioni

biancospino Anche nei piccoli giardini si possono collocare piante a fiore e piccoli alberelli dalla notevole resa estetica. Ne citiamo solo alcuni, a titolo di esempio: il glicine, con fiori lilla e bianchi, ideale anche in terrazza e per piccoli spazi recintati con gazebo e pergole; la bignonia, a fiori grandi, arancioni e con bordi gialli, adatti sempre ai piccoli giardini, il biancospino da fiore; l’albero delle stelle, con fiori bianchi e calice rosso a forma di stella; il sorbo ornamentale. Questo albero, di medie e piccole dimensioni, si può adattare ai giardini che sono proporzionati al suo livello di crescita, e dunque sia a quelli medi che grandi. Nei piccoli e medi giardini, che sorgono in posizioni ombreggiate, si può coltivare il maggiociondolo, un piccolo albero con foglie verdi piuttosto minute e fiori gialli. Un’altra specie che si sviluppa poco e che è quindi adatta anche ai piccoli giardini, è la lagestroemia, con foglie piccole color verde lucido, che in autunno si colorano di rosso e giallo.


Piante per orti

pianta di fichi Se si possiede uno spazio esterno piuttosto ristretto si può creare un orto dove collocare anche piccoli alberi da frutto, ortaggi e piante aromatiche da usare come condimento durante la preparazione degli stessi ortaggi. Nei piccoli orti dei paesi mediterranei, ad esempio, non mancano mai un alberello di limoni o di fichi, che fungono da ombreggianti durante le assolate giornate estive, e piante aromatiche come la menta e il basilico. Nell’orto si possono coltivare anche l’aglio, la cipolla, la barbabietola, gli asparagi, i pomodori, il sedano, la camomilla e gli spinaci. Queste piante tengono lontani anche insetti e parassiti. In un orto e in un giardino si possono coltivare anche piante a fiore, quali la lavanda, la petunia e il tagete, specie tappezzante che allontana i parassiti delle radici ( nematodi). La petunia e la lavanda, oltre ad avere fiori dalle intense e stupende colorazioni che arricchiscono la resa estetica del giardino, svolgono a loro volta un’utile azione repellente contro gli afidi della rosa e la dorifora della patata.


Piante per giardini zen

giardino zen I giardini zen sono la soluzione più innovativa e minimalista del giardinaggio moderno. Di concezione ed origine orientale, questi particolari spazi esterni si sono ormai ampiamente diffusi anche nel mondo occidentale che cerca di rifarsi a stili caratterizzati dalla semplicità e dal contatto con la natura. I giardini zen sono nati proprio per rispondere all’esigenza di un contatto più vero e più autentico con i vari elementi della natura. Si costruiscono senza attrezzature artefatte, ma disponendo in maniera lineare e casuale i vari elementi presenti in natura, ovvero aria, acqua, terra e fuoco. In un giardino zen si troveranno rocce e cascate e piante in grado di fondersi perfettamente con un ambiente ispirato alla pace ed al benessere interiore. Ma quali sono queste piante? In un giardino zen le piante non prevalgono quasi mai sullo stile complessivo dello spazio esterno, ma lo completano con gusto ed armonia. Le piante più adatte a un giardino zen saranno il bamboo, specie dalla crescita rapidissima, ed alberi da fiore, tra cui la prugna ed il ciliegio giapponese. Per un effetto ombreggiante si può coltivare anche l’acero giapponese, piccolo albero con rami bassi. Per quanto riguarda i fiori, nei giardini zen sono da preferire piante bulbose o acquatiche, come il giglio, l’iris, i fiori di loto e la ninfea.


Cura piante da giardino

fiori in giardino Ogni pianta da giardino richiede cure diverse che variano in base alla specie scelta ed in base al clima e al terreno della zona in cui viene coltivata. Tuttavia esistono alcuni suggerimenti applicabili a qualsiasi tipo di pianta da giardino. Se si sceglie di coltivare diverse piante, bisogna fare attenzione alla distanza tra una specie e l’altra. Le distanze non devono essere troppo ravvicinate, la vicinanza vale solo per specie simili e con gli stessi ritmi di crescita, in caso contrario si rischierebbe di compromettere il risultato ornamentale della piantagione. Durante la messa a dimora di un albero, il fondo della buca scavata sul terreno non deve essere riempito di letame. Assicurarsi anche che la buca non sia scavata su un terreno argilloso, che provocherebbe dei gravi ristagni idrici. Ricordarsi anche che nei primi due anni di sviluppo delle piante da giardino contano molto di più le innaffiature che le concimazioni. In un giardino molto piccolo le piante vanno disposte secondo uno schema ordinato e in luoghi già predefiniti. La disposizione a casaccio delle piante darebbe al giardino uno stile troppo confuso e disordinato. Ricordarsi anche di non eccedere con il numero di piante da collocare nello spazio esterno. Le specie vegetali devono, infatti, armonizzarsi con l’arredamento esterno, senza creare effetti antiestetici. Le piante possono certamente ombreggiare e arricchire, ma mai disturbare la resa estetica del giardino. Quando lo spazio è troppo ridotto, meglio optare per piante in vaso o in fioriere, posizionabili ai lati dello spazio esterno e negli ingressi.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO