Fumaggine

Piante ed organismi viventi

Le piante sono degli straordinari esseri viventi che fanno per noi molto più di ciò che noi facciamo per loro, del resto, c’è da essere sinceri: l’uomo non fa mai niente per altre specie, al massimo le sostiene e studia ma solo per vedere se può guadagnarci qualcosa in termini di cibo, sostanze nutritive o altro. Comunque, tralasciando questo discorso che non ci tocca in questa sede, ritorniamo a parlare di ciò che le piante fanno per noi: sono fonte per noi di cibo, di sostanze nutritive ed anche altre sostanze benefiche per la nostra salute, ci dilettano con il profumo dei fiori e con i loro colori, ma soprattutto ci forniscono ogni giorno una quantità incredibilmente elevata di ossigeno, senza il quale noi umani non potremmo sopravvivere più di un minuto. Ciò avviene attraverso quello stupefacente meccanismo che va sotto il nome di fotosintesi clorofilliana: grazie alle sostanze che assorbono dal terreno ed alla linfa che producono, le piante sfruttano la luce assorbita dal sole per avviare una serie di reazioni chimiche che portano all’assorbimento di anidride carbonica ed alla sua trasformazione in ossigeno. Dal nostro punto di vista è una manna dal cielo, in quanto noi utilizziamo ossigeno anche solo quando respiriamo e se non ci fossero le piante a rigenerarlo sarebbe un gran bel problema.
fumaggine su foglia

BORDORAM 20 WG POLTIGLIA BORDOLESE CONFEZIONE DA 500 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13€


Attacco alle piante

fumaggine su fruttoAssodato che le piante svolgono parecchie straordinarie opere per noi, passiamo a vedere quali sono i nemici di questi straordinari esseri viventi; in realtà sono tanti questi nemici, ed hanno forme molto disparate, sia come struttura che come attacco alla pianta, ma sia la natura che noi umani abbiamo imparato a difenderci bene. I nemici delle piante potrebbero essere divisi in quattro categorie animali, insetti, funghi, virus. Per quanto riguarda gli animali si tratta solitamente di specie di piccole dimensioni, che attaccano la pianta cibandosene voracemente (e perciò distruggendola) oppure per esempio scavando gallerie tra le radici che ne limitano l’assorbimento. Gli insetti attaccano le piante quasi sempre attraverso le loro larve, voraci mangiatrici di foglie e frutti. I funghi possono sia attaccare la pianta e parassitarla assorbendone tutte le sostanze nutritive e sia usarla come appoggio per crescere senza parassitarla. I virus invece sono veri e propri portatori di malattie, e così come accade per l’essere umano, se riescono a penetrare la pianta poi la infestano e sono veri e propri dolori perché spesso sono malattie pericolose anche per la mancanza di soluzioni sviluppate.

  • Pianta di melo con frutti La storia del melo è molto antica; sembra che il suo centro d’origine sia localizzato in unaregione montagnosa del Sud-Est della Cina dove, tramite la propagazione delle specie Malus Sieversii, si s...
  • Albero di Pero Il pero appartiene alla famiglia delle Rosaceae, alla sottofamiglia delle Pomoidee ed al genere Pyrus, comprendente una trentina di specie diffuse in tutto il mondo. La specie Pyrus communis è tipica ...
  • Sclerotinia Tra i parassiti e le malattie fungine che minacciano le coltivazioni, la sclerotinia è uno dei principali nemici, in quanto in grado di riprodursi rapidamente e condurre alla morte la pianta che ne ri...
  • Malattie delle foglie Le piante non possono certo parlare, eppure hanno modi molto efficaci per far capire il loro stato di salute e quando necessitano di un intervento: saper osservare le proprie coltivazioni significa av...

POLTIGLIA BORDOLESE IN GRANULI SOLUBILI CONFEZIONE DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Fumaggine

La fumaggine è un’infestazione classica di parecchie piante, il cui nome è frutto di una tradizione popolare e per questo motivo corrisponde in un certo qual modo ad una descrizione della malattia: si presenta come uno strato grigio scuro/nerastro sulla parte esterna di varie zone della pianta, proprio come l’imbrunimento dovuto ad accumulo di fumo e cenere (la cultura popolare opta spesso per queste denominazioni, come la dicitura “mal bianco” per l’oidio, da vedere la scheda sul nostro sito). In realtà questo strato brunastro non è altro che il micelio (cioè la parte esterna) di un fungo, o meglio di un fungo del genere saprofita, ovvero che non parassita la pianta ma la utilizza solo come appoggio per crescere. Diciamo immediatamente che la fumaggine non provoca danni diretti alla pianta, infatti eliminandola meccanicamente con olio di gomito e detergenti specifici si può vedere la foglia sana al di sotto; però ci sono due danni indiretti: il primo è che dato che il micelio ricopre spesso le foglie, impedisce alla luce di raggiungere la superficie e perciò di fatto impedisce alla pianta di svolgere la fotosintesi clorofilliana, impedendole quindi di continuare a crescere al ritmo naturale (e ciò influenza anche la produzione di fiori e frutti).


Altre informazioni e soluzione

Il secondo danno indiretto della fumaggine è in realtà la sua … causa: infatti il fungo attacca zone della pianta ricoperte da uno strato viscoso e glucidico, chiamato “melassa” e causato dall’attacco di vari tipi di acari ed altri insetti. Quindi quando la pianta è colpita da fumaggine, vuol dire che è già stata infestata in precedenza da questi insetti fastidiosi e parassitari, i cui danni invece sono diretti perché distruggono la pianta dall’interno con le loro larve che “rubano” tante sostanze nutritive. La soluzione contro la fumaggine nello specifico è un generico prodotto antifungineo comunemente venduto, ma la vera soluzione è eliminare l’infestazione di acari ed afidi sottostante, sia perché più dannosa per la pianta e sia perché se gli insetti restano con la loro melassa, il fungo potrà ripresentarsi. A tal proposito sono indicati trattamenti al rame. Il danno della fumaggine è relativamente limitato all’estetica, però spesso il consumatore è (giustamente) spinto a rifiutare un frutto, ad esempio un limone che presenti lo strato nero appiccicaticcio in superficie, anche se poi l’interno è perfetto. Una condizione da evitare per lo sviluppo generale è l’eccessiva umidità senza ricambio d’aria, quindi si deve fare attenzione alle potature.



  • fumaggine Con la definizione fumaggine si intende un gruppo di funghi saprofiti, che non attaccano la pianta, ma che si nutrono di
    visita : fumaggine

COMMENTI SULL' ARTICOLO