Gelsomino malattie

vedi anche: Gelsomino

Malattie e vita

La vita sul nostro pianeta è dominata da quelle leggi naturali che nel corso dei millenni hanno generato tutto quanto ci circonda, pertanto devono essere rispettate e non combattute, visto che tutto ciò che ci circonda è meraviglioso. E’ naturale che il destino di una pianta, di una persona o di un animale è triste se colpito da malattia che o gli fa trascorrere brutti momenti o addirittura gli toglie la vita, però bisogna essere abbastanza maturi da capire che è solo una tappa del percorso che noi tutti facciamo. Un esempio? E’ di certo brutto e frustrante vedere un branco di leonesse che insegue ed attacca un cucciolo di zebra per alimentare i propri leoncini e di primo acchitto quasi verrebbe da difendere la zebra; ma quella è una legge naturale, la legge evoluzionistica che ha condotto il mondo al livello come lo conosciamo ora, ed è chiaramente straordinario. La ricerca scientifica è inarrestabile e giustamente prova a ridurre tutte le cause di morte (un giorno sarà meraviglioso quando riusciremo a sconfiggere i tumori), ma ciò deve essere fatto per permettere ai bambini colpiti di sopravvivere, ai ragazzi di avere una vita, alle donne malate al seno di vedere crescere i propri figli, e non per raggiungere l’immortalità, perché non sarebbe giusto.
gelsomino sano

RINVERDENTE MICRO FERRO 30% ALTEA IN CONFEZIONE DA 15 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39€


Le malattie delle piante

gelsomino colpito Così come noi esseri umani e come i nostri fratelli animali, anche le piante sono colpite dalle malattie; ce ne sono di gravi e di meno gravi, ci sono quelle che passano indenni, quelle che si possono evitare e quelle che purtroppo, quando colpiscono, portano inesorabilmente la pianta a morire. Però le piante hanno nemici “diversi” da noi umani, come per esempio gli insetti o piccoli animali, cosa che a noi non accade praticamente mai (se non consideriamo i bassissimi numeri degli insetti portatori di malattie nelle zone tropicali). In particolare la malattia della pianta può essere causata dai funghi, da piccoli animali, da insetti oppure può essere uno stato di malessere causato da quella che è una cattiva condizione dell’habitat in cui la pianta vive (e ciò spesso è a causa dell’inesattezza operativa dell’uomo, perché in natura se l’habitat non è quello giusto la pianta non cresce). Ogni malattia fa storia a sé, ma possiamo riepilogare alcuni tratti comuni; le malattie causate dai funghi sono spesso dovute alle cattive condizioni ambientali e possono sia entrare in profondità (raro) e sia restare superficiali e quindi risolvibili. Invece le malattie dovute agli insetti (la maggior parte alle loro larve) spesso distruggono i frutti e/o le foglie delle piante, indebolendole tantissimo.

  • gelsomino1-1 Il gelsomino, nome botanico Jasminum L. comprende oltre 200 diverse specie di piante arbustive, rampicanti e sempreverdi. Quelle coltivate nei nostri giardini sono un rampicante sempreverde che serve ...
  • gran gelsomino Non c’è alcun dubbio sul fatto che il giardinaggio sia tra le passioni più diffuse attualmente nel mondo, visto che dalla sua esplosione, avvenuta una ventina di anni or sono, ad oggi c’è stato un cre...
  • Gelsomino di notte Le piante esistono in una infinita varietà di tipi dato che la loro evoluzione (tuttora in corso) è stata lunghissima e ricca di eventi determinanti per la loro differenziazione. Una delle tipologie d...
  • gelsomino del madagascar Il Gelsomino del Madagascar appartiene alla famiglia delle Asclepiadaceae e ha luogo d’origine appunto in Madagascar. Sono piante rampicanti ed esistono cinque specie differenti di arbusti sempreverdi...

Compo 1441402005 Duaxo Fungicida per Piante, 100 ml, Trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,97€


Il gelsomino

Il gelsomino è una pianta arbustiva e rampicante che è molto diffusa come pianta ornamentale; i motivi per cui in tantissimi giardini troviamo il gelsomino è sia che presenta una fioritura abbondante e coloratissima, oltre che dal profumo intenso, e sia che la sua grande forza di “arrampicata” permette di arredare rapidamente anche grosse parti dei giardini, con notevole beneficio se si ha una certa fretta. In generale però le caratteristiche migliori sono quelle estetiche, perché il gelsomino riesce a conquistare tutti grazie ai suoi fiorellini piccoli ma molto numerosi, solitamente bianchi (è la specie più comune in Italia) ma che possono avere anche un gran numero di altre colorazioni. Diciamo immediatamente che il genere Gelsomino è originario delle zone temperate dei tropici asiatici ed in essi si è sviluppato in varie specie, tra cui alcune a carattere arbustivo ed altre a carattere rampicante; in giardino vi consigliamo la prima se volete dare una forma al cespuglio, mentre la seconda se vi interessa arredare muri, pergolati e piccoli recinti con una pianta profumata ed anche colorata.


Gelsomino malattie: Malattie del gelsomino

Pur se l’articolo intero è dedicato alle malattie de gelsomino, vi riserviamo solo questo paragrafo specifico perché abbiamo ritenuto più importanti le altre informazioni, oltre al fatto che come accade per la maggior parte delle piante rampicanti anche il gelsomino è molto resistente all’attacco delle malattie. Nello specifico esso soffre contro gli afidi (minuscoli e numerosi insetti somiglianti ai pidocchi che invadono la pianta e la mangiano), contro le cocciniglie (insetti dalle dimensioni anche importanti – 2 mm – le cui larve sono fitofaghe ma che possono essere rimossi anche manualmente), l’oidio (detto anche mal bianco, è una malattia funginea che rinsecchisce gradualmente la pianta), la muffa grigia (malattia funginea superficiale) e la fumaggine (semplice conseguenza della presenza di afidi e cocciniglie). In generale per evitare che il nostro gelsomino cada in queste malattie è bene porre l’attenzione sulla annaffiatura e sul terreno in cui è posto: esso deve apparire visibilmente asciutto prima di annaffiarlo con una annaffiatura non abbondante e provando ad evitare i ristagni idrici, ovvero utilizzando un substrato di tendenza drenante (materiale grossolano, cocci, per garantire porosità e far scivolare via l’acqua). Non solo, il gelsomino è bene esporlo al Sole ed alle correnti, sempre perché ci sia un buon ricambio generale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO