Photinia potatura

Una rossa protezione per il giardino

La photinia è uno degli elementi verdi più diffusi nei giardini e in particolare nei piccoli spazi urbani, dove delimitare piccoli lembi di terra può essere un'esigenza che si lega a quella di creare un angolo riparato dagli sguardi dei passanti. Sfruttata per realizzare siepi, questa pianta arbustiva offre uno sviluppo rigoglioso e fitte foglie in grado di creare una barriera naturale, che pur non opprimendo svolgono perfettamente la funzione di delimitare il giardino e occludere la vista, garantendo la massima privacy per godere in tutta tranquillità dei momenti di relax. In più, le foglie di photinia, con la loro colorazione rossastra, decorano lo spazio conferendo un ulteriore tocco di leggerezza e di vivacità, migliorando l'aspetto del giardino e offrendo una siepe gradevole da ammirare. Nonostante sia originaria del Giappone e della Cina, queste caratteristiche fanno della photinia una pianta molto diffusa nei nostri giardini per scopi ornamentali. Non solo le foglie giovani e quelle in fase di invecchiamento assumono una caratteristica colorazione rossastra, ma secondo i cicli vitali della pianta compaiono anche piccoli fiori bianchi e bacche rossastre che ravvivano ulteriormente l'aspetto della siepe. Il fascino della photinia è proprio quello di cambiare volto durante l'anno, mostrando diverse sfaccettature e sottolineando la ciclicità dei ritmi naturali, per una siepe mai uguale a se stessa.
Photinia potatura

Crenova SH-01 Cesoie per Potatura con Lama in Metallo Pesante, Ideale per Potatura del Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 10€)


I benefici della potatura

siepe di potinia Per la photinia la potatura è un procedimento praticamente indispensabile: la pianta ha uno sviluppo molto rapido ed è quindi importante poterlo contenere per fare in modo che le radici e il terreno possano rispondere a tutte le sue esigenze nutrizionali. I principali scopi della photinia sono quindi il controllo e il contenimento della sua crescita e la crescita sana, anche se a queste funzioni si accompagna quella ornamentale: la photinia, dal momento che viene utilizzata di frequente per dare vita a siepi e simili strutture, viene potata affinché assuma una forma regolare e mostri un contorno ben definito, senza invadere gli spazi e portando un tocco di equilibrio e armonia nel giardino. Anche per le photinie in vaso la potatura è molto importante: non solo per conferire alla pianta una forma gradevole alla vista, ma anche per evitare un eccessivo sviluppo della chioma e per contenere le dimensioni della pianta, garantendo allo stesso tempo il giusto ricambio tra rami giovani e rami ormai secchi e improduttivi, che se non eliminati sottraggono nutrimento alla pianta stessa e causare in questo modo una scarsa fioritura.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Ramo di Ulivo L’olivo appartiene alla famiglia delle Oleaceae comprendente circa 30 generi, tra cui Fraxinus, Jasminum, Phillyrea Syringa, Ligustrum ed Olea. La specie Olea europaea presenta diversi aspetti morfolo...
  • Vite con uva La vite europea (Vitis vinifera sativa) appartiene al genere Vitis, famiglia delle Vitaceae, che è distinto in due sottogeneri: Muscadinia (comprendente le specie Vitis rotundifolia, Vitis munsoniana ...

Kinzo - Tagliasiepi Cesoie Per Potatura Siepe Rami Piante Utensili Da Giardino 65 Cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,17€


Periodo di potatura fotinia

Photinia potatura La potatura è un'operazione assolutamente benefica per le piante, se però viene effettuata con la dovuta attenzione e cura: è importante saper riconoscere i rami da tagliare e quelli che invece devono ancora essere conservati, perchè produttivi e robusti, ma anche riconoscere il periodo adeguato è fondamentale. La potatura viene solitamente effettuata in marzo o comunque all'inizio del periodo primaverile, prima della fioritura, per eliminare i rami più vecchi, ma una più lieve potatura può seguire anche in autunno, dopo che la fioritura è già terminata, per eliminare quei rami che non sono più in grado di essere produttivi e comportano un rallentamento nella crescita della pianta, nonché un indebolimento. Una pianta che presenta molti rami secchi e ormai vecchi sarà anche una pianta più debole, e dunque più facilmente soggetta agli attacchi da parte degli insetti e dei parassiti, e delle malattie di varia natura che possono compromettere la salute e la vita della pianta stessa. Una leggera potatura può essere effettuata anche a fine autunno o inizio inverno, senza però eccedere: il rischio, altrimenti, è quello di eliminare troppi germogli e di ritrovarsi con una scarsa fioritura la primavera successiva.


Tecniche di potatura

Photinia potatura Potare una pianta significa eliminare, di essa, le parti meno utili e che costituiscono una dispersione dei nutrienti fondamentali ricavati dal terreno: è fondamentale, dunque, saper riconoscere quali rami selezionare e quali mantenere affinché producano una adeguata fioritura. I rami da eliminare saranno, naturalmente, quelli che presentano un aspetto secco e vecchio e che non producono più germogli. Dal momento che la photinia ha uno sviluppo ampio e rapido, gli interventi saranno decisi soprattutto in primavera, mentre una leggera potatura potrà avvenire anche nel periodo invernale. Ad essere eliminati saranno innanzitutto i rami più vecchi o deboli che si sviluppano dalla parte bassa della pianta, facendo attenzione a non tagliare troppo vicino alla base per evitare ferite aperte o danni alla pianta stessa. Salendo in altezza, la photinia necessiterà di un intervento mirato anche al contenimento del suo sviluppo sia in verticale sia in orizzontale: verranno quindi taglia i rami laterali in modo tale che la pianta abbia un aspetto ordinato e si provvederà al taglio dei rami che si sviluppano eccessivamente in altezza. Anche alleggerire le fronde interne della photinia è importante, per garantire attraverso esse un sufficiente ricambio d'aria e il filtraggio dei raggi solari: in questo modo si eviterà di creare un ambiente umido e ombroso favorevole alla proliferazione degli insetti e dei microrganismi infestanti.


Malattie e parassiti

malattiaUno dei principali punti di forza della Photinia è la sua particolare capacità di sopravvivenza. Infatti la pianta, difficilmente viene colpita da malattie o parassiti grazie alla sua resistenza a questo tipo di attacchi. In ogni caso, la potatura della pianta può essere necessaria nei casi in cui la pianta si indebolisce e privata della sua naturale forza, viene colpita da malattie. Questo avviene comunque in casi estremi, quando l’attacco delle larve, in particolar modo di oziorinco o di coleotteri, colpiscono in maniera aggressiva foglie e rami. Un altro caso in cui risulta necessaria la potatura è quando la pianta viene attaccata da malattie fungine. Le cause possono essere sbalzi di temperatura eccessivi o annaffiature esagerate. I rami della pianta inizieranno a marcire e la potatura quindi sarà utile e necessaria per ridare alla pianta vigore e forza.


Photinia potatura: Potatura fotinia nana

Per quanto riguarda le piante di fotinia nana, nonostante le dimensioni e la crescita siano differenti rispetto al modello normale, le indicazioni di massima per la sua potatura sono le stesse. Per prima cosa potatele in primavera se volete effetturare due tagli, oppure se preferite per questioni di praticità effettuare un solo taglio, fine giugno-luglio è il mese adatto.

Se potate in primavera, a marzo, a fine estate sarà opportuno effettuare un secondo intervento.

Fare due interventi è meglio da un punto di vista estetico perchè è un'opzione che permette di dilatare in più tempo il taglio e quindi permette di intervenire in maniera meno radicale sulla pianta. Solitamente quando si fanno due interventi si tende a eseguire un intervento, per esempio quello di fine estate, più intenso, mentre l'intervento di marzo diventa più che altro una sistemazione e una riprofilatura della siepe e dei rami danneggiati con l'inverno.


  • photinia Realizzare una siepe di photinia per pigrizia o per passione? Chi sceglie questa pianta di solito lo fa per entrambi i m
    visita : photinia
  • fotinia Buongiorno, da 2 anni ho la siepe fotinia, ma ora una dopo l'altra tutta la mia siepe si sta ammalando, le foglie com
    visita : fotinia
  • photinia siepe La Photinia è un piccolo arbusto sempreverde in grado di raggiungere circa 4 metri d’altezza. Questa pianta non si trova
    visita : photinia siepe
  • photinia potatura La siepe di photinia è ampiamente usata nei giardini pubblici e privati. Questa siepe svolge, infatti, una funzione prot
    visita : photinia potatura

COMMENTI SULL' ARTICOLO