Potatura gelso

Tipologie di potatura

Il processo di potatura è fondamentale per l'albero di gelso, così come per la maggior parte degli alberi. Sostanzialmente, l'albero di gelso può essere soggetto a due forme principali di potatura. La prima tipologia è detta potatura di formazione. Al contrario, la seconda è considerata di produzione o di mantenimento. Nel primo caso, il fine per cui si esegue questa operazione è di modellare la struttura dell'albero, affinché questo cresca in maniera ottimale. Nel caso della potatura gelso di produzione, bisogna innanzitutto specificare che viene eseguita quando l'albero si è già sviluppato. Inoltre, questa procedura viene effettuata per rimuovere le strutture che appesantiscono l'albero di gelso. Così facendo, si favorisce un aumento della fioritura e del livello di produttività dell'albero stesso.
Esecuzione potatura gelso

Cifo Oleosan Plus insetticida anti cocciniglia 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,58€


Il periodo migliore per eseguirla

Albero gelso maestoso In sostanza, nonostante esistano differenti specie di albero di gelso, ognuna con le proprie peculiarità e le proprie caratteristiche di adattamento, il migliore periodo per l'operazione di potatura coincide con l'inizio della stagione primaverile. Sia che si parli di potatura di formazione che, invece, ci si riferisca a quella di mantenimento, la potatura gelso viene eseguita generalmente alla fine del mese di marzo, quando cominciano a fare capolino i primi caldi e le temperature cominciano progressivamente ad aumentare. Inoltre, è fondamentale operare in questo periodo perché, passato l'inverno, è necessario liberare l'albero di gelso da possibili strutture danneggiate, lesionate o semplicemente secche. In questo modo, si prepara l'albero di gelso ad affrontare in maniera efficace la stagione vegetativa.

  • Gelsomino (Jasminum polyanthum) Il gelsomino “jasminum polyanthum” è una pianta rampicante appartenente alla vasta famiglia delle Oleaceae, che conta oltre 300 specie di arbusti rampicanti. Il gelsomino, in particolare, è originario...
  • Gelsomino sempreverde Il Trachelospermum è un rampicante sempreverde che conta oltre trenta specie arbustive di origine asiatica: come ogni gelsomino, si adatta a diversi tipi di climi e ambienti e può quindi crescere anch...
  • annaffiare gelsomino La pianta di gelsomino è in grado di sopportare anche periodi di siccità, ma la sua corretta irrigazione è comunque fondamentale per la stimolazione di crescita e fioritura. A tal fine, la maggiore co...
  • Gelso bianco Il gelso è una pianta quasi scomparsa del tutto e il suo frutto così buono non è più considerato. Sono rimasti solo alcuni esemplari nei giardini o negli orti di qualche amatore. Si pensa che il gelso...

GRÜNTEK Forbici da potatura Giardino Premium Z-19 da 200mm Lama in Acciaio e Titanio. Cesoie Bypass Professionali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 11,96€)


Perché è importante effettuarla

Frutti pianta gelso L'operazione di potatura gelso, eseguita in maniera efficace ed adeguata, conferisce all'albero una serie di importanti vantaggi. In primo luogo, la procedura della potatura è necessaria per il rinnovamento delle parti dell'albero, dato che con questa operazione si vanno ad eliminare tutte le strutture ormai superflue. Questo aspetto è di fondamentale importanza non solo perché in questo modo si va ad influenzare in senso positivo il livello di fioritura e produttività dell'albero di gelso stesso, ma anche perché si abbassa la probabilità che l'albero venga in contatto con possibili fonti di contaminazione patogena. Infine, con la potatura della chioma, si va anche a regolare la crescita e le dimensioni dell'albero, creando così dei punti di passaggio attraverso cui il sole può penetrare e irradiare tutta la struttura del gelso.


Potatura gelso: Gli strumenti e le tecniche

Tipologia albero gelso Per eseguire una potatura gelso ottimale, è necessario ricorrere all'utilizzo di strumenti da lavoro specifici ed adeguati. C'è bisogno che questa delicata operazione venga eseguita da persone qualificate, che siano anche in grado di maneggiare in maniera appropriata gli strumenti vari. Questi ultimi devono essere adeguatamente affilati e sterilizzati. La prima caratteristica è necessaria al fine di recidere i rami in maniera netta e precisa, mentre il grado di pulizia è fondamentale al fine di evitare che l'albero di gelso venga in contatto con possibili parassiti che ne minino il grado di integrità e benessere. Infine, è necessario ricordarsi sempre di utilizzare le cesoie per tagliare i rami più sottili, mentre il seghetto va impiegato per rimuovere le strutture più spesse e più difficilmente removibili.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO